Sintomi di gravidanza nei primi giorni: scopri quali sono!

Hai avuto un rapporto non protetto e ti stai chiedendo se sei incinta? Ti sei sottoposta a un trattamento di PMA e sei ansiosa di scoprire se il tuo embrione o i tuoi embrioni hanno attecchito? Oppure hai già avuto la conferma del test e vorresti conoscere quali sono i primi segnali di una gravidanza in atto e quando iniziano?

Qualunque sia il motivo per cui stai leggendo questo articolo, abbiamo preparato per te un elenco dei sintomi che possono preannunciare o accompagnare l’attesa di un figlio nei primi giorni dopo il concepimento.

Attenzione però: ricorda che a parte l’assenza delle mestruazioni, la gran parte dei sintomi di gravidanza iniziano a manifestarsi in modo evidente non prima delle 6 settimane, iniziando a contare dalla data delle ultime mestruazioni.

Non sai a che settimana sei? Usa il nostro calcolatore delle settimane di gravidanza per scoprirlo subito!

Se ti sei sottoposta a un trattamento di fecondazione assistita, scopri qui come usare il nostro calcolatore in caso di PMA.

Sintomi di gravidanza: primi giorni

Alcune mamme affermano di aver avuto la “sensazione” di essere incinta fin dai primi giorni dopo il concepimento. Molto spesso, si tratta di donne abituate ad ascoltare il proprio corpo e quindi in grado di percepire quei piccoli segnali che possono preannunciare la gravidanza, differenziandoli da quelli che accompagnano invece l’arrivo del ciclo.

D’altra parte, è importante sottolineare che all’inizio della gestazione è molto difficile distinguere i sintomi della gravidanza in atto da quelli della sindrome premestruale. Per la maggior parte, infatti, si tratta di sintomi poco specifici o talmente lievi da non essere riconoscibili.

In ogni caso, se anche tu sei curiosa di conoscerli, abbiamo preparato per te un elenco dei sintomi più frequenti nei primi giorni di gravidanza (ossia prima del ritardo delle mestruazioni), specificando quando compaiono e da cosa sono causati.

Se saperne di più su ogni singolo sintomo, clicca sul titolo o sull’immagine.

Sintomi gravidanza primi giorni_mal di pancia_crampi da impianto

1. Mal di pancia (crampi da impianto)

Tra i sintomi di gravidanza dei primi giorni potrebbe esserci un mal di pancia simile a quello che precede l’arrivo delle mestruazioni. Alcune donne lo avvertono già 5-7 giorni dopo l’ovulazione (e quindi tra la terza e la quarta settimana di gravidanza).

La sensazione può essere descritta come dei crampi addominali o come un vero e proprio dolore, che può interessare la pancia o il basso ventre. In alcuni casi, può essere avvertito anche come mal di schiena nella regione lombare.

La causa è dovuta all’annidamento dell’embrione all’interno dell’utero, che “scava” una piccola nicchia nella mucosa dove impiantarsi e trarre il suo nutrimento per crescere. Naturalmente, però, il mal di pancia può essere dovuto anche a ragioni diverse dalla gravidanza, come ad esempio l’arrivo del ciclo.

Sintomi gravidanza primi giorni_false mestruazioni_spotting da impianto

2. Spotting o perdite da impianto (false mestruazioni)

Un altro sintomo precoce di gravidanza potrebbe essere la presenza di leggere perdite di sangue che a un occhio meno attento potrebbero essere scambiate per delle mestruazioni. A differenza del normale ciclo, però, lo spotting da impianto è un flusso di sangue molto più scarso e dura meno.

Come i crampi da impianto, queste perdite ematiche sono dovute all’annidamento dell’embrione e si verificano circa 10-14 giorni dopo il concepimento. Attenzione però: non si presentano sempre, ma solo nel 30% delle donne in gravidanza.

Sintomi gravidanza primi giorni_tensione al seno

3. Tensione al seno

Avere un seno teso e dolorante è comune nella fase premestruale, ma è anche uno dei primi sintomi di gravidanza. Potrebbe dare fastidio anche solo indossare il reggiseno.

Sintomi gravidanza primi giorni_stanchezza e affaticamento

4. Affaticamento

La stanchezza è un altro sintomo di gravidanza tipico dei primi giorni: può infatti comparire già a una settimana dal concepimento. Può presentarsi sotto forma di sonnolenza, debolezza o spossatezza ed è causata dall’aumento di progesterone. In alcuni casi potrebbero verificarsi anche capogiri o svenimenti.

Naturalmente anche questi disturbi possono essere dovuti a cause diverse dalla gravidanza.

Sintomi gravidanza primi giorni_sapore metallico in bocca

5. Gusto metallico in bocca

È sempre provocato dai cambiamenti ormonali e può comparire nei primissimi giorni di gravidanza. La sensazione è quella di portare l’apparecchio ortodontico o tenere in bocca una monetina.

Sintomi gravidanza primi giorni_pipì frequente

6. Bisogno di urinare spesso (minzione frequente)

Lo stimolo frequente a fare pipì è un sintomo comune nelle prime settimane, ma anche a gravidanza inoltrata. All’inizio è causato dall’aumento del volume di sangue. Con il procedere della gravidanza, invece, si ripresenta per la pressione che il bambino esercita sulla vescica.

La minzione frequente non è un segno certo di gravidanza: potrebbe ad esempio essere dovuto a un’infezione urinaria.

Sintomi gravidanza primi giorni_nausea

7. Nausea con o senza vomito

Sembrerebbe causata dall’ormone beta hCG. Il malessere inizia molto spesso verso la sesta settimana di gravidanza, ma in alcuni casi può presentarsi già 14 giorni dopo il concepimento.

Anche nausea e vomito possono avere altre cause e non sono necessariamente un segnale di gravidanza.

8. Sensazione di febbre

A inizio gravidanza, la temperatura corporea sale di pochi decimi di grado, per effetto dell”aumento di progesterone.

Non tutte le donne sono in grado di accorgersene, ma le più sensibili potrebbero avvertire questo rialzo come una sorta di “febbriciattola”.

9. Altri sintomi

Oltre quelli già citati, altri sintomi che potrebbero comparire prima del ritardo mestruale sono:

Anche in questi casi, si tratta di sintomi non specifici, che possono indicare la presenza di condizioni differenti dall’essere incinta.

Sintomi di gravidanza nei primi giorni: cosa è importante sapere

I sintomi di gravidanza che precedono il mancato arrivo delle mestruazioni sono variabili e spesso poco riconoscibili. In aggiunta, in questo delicato periodo, è facile farsi suggestionare e avvertire i cosiddetti fantasintomi, ossia sensazioni legate al proprio stato emotivo e non a una gravidanza effettiva.

Per questo vogliamo lasciarti con un consiglio, anzi tre!

  • Prima di pensare ai sintomi, lascia passare almeno 10 giorni dall’eventuale concepimento. Di norma, è difficile sentire qualcosa di diverso (a meno che non si presentino le perdite da impianto).

  • Anche se è difficile, prova a non concentrarti troppo sul tuo corpo per cogliere ogni piccolo segnale di gravidanza. Potrebbero sembrarti sensazioni nuove ed essere invece sintomi premestruali a cui non hai mai fatto caso prima.

  • Se hai il sospetto di essere incinta, probabilmente non vedi l’ora di acquistare un test di gravidanza da fare a casa. Ricorda che per avere un risultato attendibile, è sempre meglio attendere il primo giorno di ritardo del ciclo. In questo modo, eviterai il rischio di falsi negativi.