La stanchezza in gravidanza trimestre per trimestre: perchè compare e come affrontarla?

La stanchezza in gravidanza è uno dei primi sintomi che le mamme sperimentano durante la dolce attesa. Da che cosa origina? Perchè la gravidanza comporta così tanto sonno? E soprattutto, è normale sentirsi così spossate?

La stanchezza in gravidanza

Sentirsi stanche durante la gravidanza è più comune durante il primo trimestre. La stanchezza tenderà ad attenuarsi durante il secondo trimestre, periodo in cui in genere la donna sta meglio sotto tutti i punti di vista. La stanchezza tornerà a farsi viva in modo evidente nel terzo trimestre di gravidanza.

Nel primo trimestre

Durante il primo trimestre, entro le 12 settimane di gravidanza, le donne in dolce attesa sperimentano una stanchezza a livelli probabilmente mai provati prima. E in questo concorrono anche le nausee che spesso  impediscono di alimentarsi adeguatamente.

In questo periodo il corpo della donna è sottoposto a cambiamenti importanti nei livelli ormonali in circolo, e questi ormoni tipici della gravidanza, in particolare il progesterone, possono determinare un forte senso di stanchezza.

Si stanno inoltre formando gli organi principali del bambino e la placenta, e tutto ciò richiede tante risorse fisiche da parte della donna.

Cambiano i livelli ormonali  e cambia il metabolismo in modo molto rapido,  i livelli di zucchero nel sangue e di pressione sanguigna tendono a scendere con tutte le conseguenze del caso.

Oltre ai cambiamenti fisici che si verificano nel corpo della donna, anche i cambiamenti emotivi possono contribuire a ridurre l’energia.

Sia che la gravidanza sia pianificata o non pianificata, la donna può essere investita da mille paure, può preoccuparsi della salute del bambino o anche provare sentimenti contrastanti riguardo alla gravidanza. Le emozioni influiscono molto su come si sente fisicamente una donna, e i timori possono aumentare il senso di spossatezza che prova.

stanchezza in gravidanza

Nel secondo trimestre

Il secondo trimestre rappresenta comunemente il periodo di “rinascita” per la maggior parte delle donne in dolce attesa. La stanchezza magicamente scompare, nella maggior parte dei casi assieme alle nausee, le donne si sentono più energiche, e anche il fatto di aver superato il primo trimestre, dal punto di vista psicologico, aiuta tantissimo.

Molte future mamme approfittano di questo tempo per organizzare la casa in vista dell’arrivo del bambino e portare a termine compiti importati prima che prenda il sopravvento la spossatezza del terzo trimestre.

Se  invece appartenete al gruppo di donne che provano stanchezza anche in questo secondo trimestre, chiedete al ginecologo di controllare alcuni valori nel sangue perchè la carenza di ferro, ad esempio, può comportare questa sintomatologia.

Nel terzo trimestre

Molto probabilmente mano a mano che la data del parto si avvicina, aumenta esponenzialmente la stanchezza. C’è un peso extra non indifferente da portarsi appresso, potrebbe essere difficoltoso dormire bene, sia per l’ingombro del pancione, sia per problemi di insonnia, sia per il doversi alzare frequentemente per fare la pipì.

Come far fronte alla stanchezza in gravidanza?

Una buona alimentazione e pasti piccoli, frequenti e salutari, possono dare la giusta energia e aiutare anche a contrastare le nausee, soprattutto nel primo trimestre.

Se siete al lavoro e non riuscite a tenere gli occhi aperti, provate alcuni esercizi di respirazione profonda. Oppure alzatevi e fatevi due passi per l’ufficio se siete sedute alla scrivania.

Quando siete in pausa o avete del tempo libero fate delle passeggiate rigeneranti.

Mantenetevi ben idratate durante la giornata, evitando di bere troppi liquidi prima di andare a letto per non dovervi alzare frequentemente la notte e quindi interrompere il sonno.

Evitate il caffè, o bevande a base di caffeina, per tenervi sveglie. Se avete sete bevete acqua.

Non sentitevi in colpa se non riuscite a fare tutto quello che facevate prima della gravidanza, quando siete stanche il vostro corpo va sta chiedendo di riposare e di coccolarvi. Riducete quindi lavori extra e impegni non necessari durante le prime settimane di gravidanza quando la stanchezza è forte.

Chiedete  aiuto nei lavori di casa, al partner, a vostra madre  o a vostra suocera e approfittate del tempo in più per riposare.

Adattate le abitudini  di riposo in base alle nuove necessità. Se avete tempo per  fare un riposino dopo mangiato, fatelo,  così come dovreste  anticipare l’ora per andare a letto se siete stanche.

Abituatevi da subito a dormire sul fianco sinistro , vi tornerà utile più avanti nella gravidanza quando questa sarà  la posizione raccomandata per il sonno (nel secondo e terzo trimestre)
Eventualmente aiutatevi con un cuscino per la gravidanza che sfrutterete  quando il pancione sarà più ingombrante ma anche durante l’allattamento.

Non interrompete la routine del sonno che avete imparato in gravidanza, una volta nato il bambino. Potete usare questi stessi consigli per aiutarvi nei primi mesi di maternità.

Quando preoccuparsi?

In alcuni casi la stanchezza può essere un segno di :

Per escludere cause mediche è sempre raccomandato parlarne con il ginecologo che vi segue.


Riferimenti

NHS: Your pregnancy and baby guide

NHS:Common Health Problems in Pregnancy.

V. Ruth BennettLinda K. Brown, Churchill Livingstone. Myles textbook for midwives.16th Edition. 2014

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Hai un dubbio da chiarire (anche in forma anomina) o una esperienza da raccontare? Vieni a parlare con noi, ti stiamo aspettiamo!💬 Vai al forum