Trentesima settimana di gravidanza

Alla 30ª settimana sei praticamente a tre quarti del percorso. Il tuo bimbo continua a crescere e, se non l’ha già fatto, in questi giorni dovrebbe posizionarsi a testa in giù.

Video della 30ª settimana di gravidanza

Peso e lunghezza alla 30ª settimana

Mese7° mese
Età gestazionaleda 29+0 a 29+6
Lunghezza del feto (*)38.6 cm
Peso del feto (*)1350 grammi
Aumento di peso (**)+10.5 kg
Gruppo mammeFebbraio 2022
(**) Massimo valore per chi ad inizio gravidanza era normopeso. Leggi di più sull'aumento di peso in gravidanza

Quanti mesi sono 30 settimane di gravidanza?

Alla 30a settimana ti trovi nella seconda metà del settimo mese di gestazione. Per conoscere l’esatta corrispondenza tra mesi e settimane di gravidanza puoi usare la nostra tabella di conversione.

Come cambia il tuo corpo

Attenzione alla postura

Il peso del pancione aumenta e la stanchezza si fa sentire, così come il mal di schiena. Attenzione quindi a mantenere una postura corretta, sia quando cammini, sia quando sei seduta o sdraiata. Anche dormire sul fianco sinistro, con un cuscino in più a sostenere l’addome, può aiutarti a trovare sollievo.

Più in generale, il consiglio è quello di rinforzare la muscolatura della schiena con appositi esercizi, ad esempio seguendo un corso di yoga o di ginnastica dolce. Queste attività, inoltre, possono essere una preziosa occasione per scambiare consigli ed esperienze con altre future mamme, che stanno vivendo le stesse gioie… e gli stessi dolori!

Contrazioni: quando preoccuparsi?

Il tuo bambino continua a crescere e i suoi calcetti stanno diventando sempre più energici, al punto che potrebbero darti fastidio. In aggiunta, dopo un movimento particolarmente vigoroso, potresti avvertire le cosiddette contrazioni di Braxton Hicks, ossia degli spasmi dell’utero che generalmente non causano dolore e non sono regolari.

Per alleviare il fastidio, prova a cambiare posizione, camminare o fare un bagno caldo.

Se invece dovessi avvertire delle contrazioni dolorose o che verificano più di 3 volte in un’ora, contatta subito l’ostetrica o il ginecologo o recati al pronto soccorso per accertare che non si tratti di una minaccia di parto prematuro. 

30 settimane di gravidanza

Come cresce il bambino

È lungo circa 39 centimetri, quanto una lattuga, e pesa circa 1,4 chilogrammi.

Verso l’autonomia

Il tuo piccolo è ben proporzionato e somiglia ormai a un neonato. Grazie all’accumulo del grasso sottocutaneo, è sempre meno magro e inizia a controllare la sua temperatura corporea. Da questa settimana, inoltre, il suo midollo osseo sostituisce completamente il fegato e la milza nella produzione dei globuli rossi, responsabili del trasporto dell’ossigeno e dello smaltimento dell’anidride carbonica.

Si prepara a girarsi

All’ecografia di questa settimana, potresti vederlo giocare con le sue manine o con i piedini, stringere il cordone ombelicale o succhiarsi il pollice. In questi giorni, inoltre, dovrebbe assumere la posizione definitiva, ossia con la testa verso il basso, in preparazione al parto.

Se non l’ha ancora fatto, ha ancora spazio per girarsi: ora che può aprire gli occhi, un trucco per convincerlo potrebbe essere quello di puntare una torcia sul pancione nudo, nella zona del pube.

Lo sai che…

Dopo uno spuntino dolce o una bevanda fredda, il tuo bambino tenderà a muoversi di più. Un alimento particolarmente piccante, invece, potrebbe provocargli il singhiozzo! 

Per il papà

Hai già deciso se essere presente durante il parto? Se non te la senti, parlane apertamente con la tua compagna. Partecipare alla nascita del proprio figlio è una grandissima emozione, ma non deve essere una scelta obbligata. Se invece desideri vivere questa esperienza, non mancare agli incontri dedicati ai futuri papà durante il corso di accompagnamento alla nascita: ti aiuteranno ad arrivare più preparato al momento del parto e ad affrontarlo nel modo migliore.

Controlli ed esami da fare

Clicca qui per vedere gli esami che puoi effettuare gratuitamente tra la 29° e la 33° settimana di gestazione

I consigli della 30a settimana di gravidanza

Se il tuo piccolo non si è ancora girato a testa in giù, prova a eseguire ogni giorno i seguenti esercizi per aiutarlo ad assumere la posizione corretta.

  • Primo esercizio

    Su un materassino, mettiti carponi e appoggia la testa e il torace a terra, tenendo il bacino sollevato. Divarica leggermente le gambe, in modo che non premano sul pancione, e muovi dolcemente i fianchi. Ripeti l’esercizio più volte al giorno, per circa 15 minuti. Questa posizione dovrebbe aiutare il tuo bimbo a “sganciare” il sederino dalla zona pelvica, aumentando lo spazio a sua disposizione per girarsi.

  • Secondo esercizio 

    Sdraiati a pancia in su, mettendo dei cuscini sotto le natiche, in modo che il bacino resti sollevato. Alza le gambe e appoggiale al muro o sul divano. Per stare più comoda, puoi aggiungere anche un cuscino sotto la testa. Resta in questa posizione per 10 minuti e ripetila tre volte al giorno, preferibilmente a stomaco vuoto e quando senti che il tuo bambino è più attivo. Anche questo esercizio serve ad aumentare lo spazio libero a disposizione del piccolo, spingendolo a cambiare posizione.

Per approfondire

 

Tutte le settimane di gravidanza