Ventisettesima settimana di gravidanza

Nella 27 settimana di gravidanza il bimbo è più proporzionato (vedi foto) ed il peso che accumuli non è grasso, quindi non devi fare nessuna dieta. Potresti avere i fiato corto, sai perché?

Scheda della 27ª settimana di gravidanza

Età gestazionaleda 26+0 a 26+6
Lunghezza del feto35.6 cm (tabella misure del feto)
Peso del feto902 grammi (tabella peso del feto)
Aumento di peso (*)+9 kg
(*) Massimo valore per chi ad inizio gravidanza era normopeso. Leggi di più sull'aumento di peso in gravidanza

Il video della 27ª settimana


Come cambia il tuo corpo

Congratulazioni! Sei arrivata alla fine del secondo trimestre di gravidanza

Adesso il tuo corpo necessita di 300-350 calorie extra al giorno che diventeranno 500 nelle prossime settimane.

Continui a mettere su peso e questo durerà fino alla 36-37ª settimana di gravidanza. (vedi anche quanto sarebbe permesso crescere in gravidanza)

Ti accorgerai però che il peso che guadagnerai avrà una diversa collocazione rispetto a quello che hai accumulato fino ad ora. Finché osservi una dieta sana ed equilibrata, il peso che accumuli in gravidanza non è considerato grasso o dannoso ma invece necessario per il sostentamento tuo e del tuo bambino.

Non è assolutamente il momento di mettersi a dieta a meno che non ci siano motivi particolari valutati dal tuo medico. In ogni caso parlane con il tuo ginecologo se il peso (troppo o troppo poco) ti preoccupa.

Hai il fiato corto?

Potresti sperimentare una sensazione di fiato corto e ciò è causata dalla pressione che l’utero esercita sulla gabbia toracica, il pancione comprime anche lo stomaco. Ecco perché si possono avere difficoltà di digestione.

Più l’utero cresce e più impedisce ai polmoni di espandersi completamente ma non ti devi preoccupare perché sia tu che il tuo bambino state ancora assumendo ossigeno!

Nel terzo trimestre è importante riconoscere i segni del parto. E’ stato dimostrato che alcuni parti pre-termine avvengono più frequentemente in estate che in altri periodi dell’anno e ciò è dovuto alla disidratazione: cerca quindi di assumere molti liquidi!

26 settimane di gravidanza

Come cresce il bambino

Il bambino adesso è  ben proporzionato. Fino al terzo mese di gravidanza la sua testa era grande quanto  il resto del corpo. Adesso invece testa, gambe e tronco rappresentano ciascuno circa un terzo della lunghezza totale.

Fino a questo momento inoltre gran parte dei bambini sono cresciuti più o meno con lo stesso tasso di crescita. D’ora in avanti invece a causa del loro patrimonio genetico ereditato dai genitori, ma anche per fattori ambientali,  il ritmo di crescita può cambiare notevolmente da un bambino all’altro: per questo c’è chi a termine nasce  di circa 3 kg e chi invece supera i 4.

La retina, che è fondamentale per la ricezione visiva, sviluppa la sua struttura necessaria per captare la luce e trasmettere gli impulsi al cervello che poi li interpreterà. Gli occhi si stanno aprendo e se puntate una fonte di luce sul pancione, il bambino si girerà verso dove la vede arrivare. (vedi anche come si sviluppano i 5 sensi nel pancione).

Incontra le future mamme come te!

Per il papà

La futura mamma potrebbe iniziare a lamentarsi per il peso accumulato. Ricordatele che un corretto aumento di peso è necessario per una gravidanza salutare. Inoltre non tentatela con dolci e cibi calorici e cercate pure voi di dare il buon esempio!
Ti sei già informato sul congedo di paternità? La durata massima del congedo del padre è di 6 mesi.

Consigli utili

Per alleviare i disturbi digestivi:

  • Fraziona i pasti
  • Evita cibi grassi
  • Evita caffè o tè
  • Non sdraiarti subito dopo mangiato
  • Dormi con due cuscini sotto la testa
  • Cena presto
  • Evita la carne la sera
  • Le goccine di fico sono un utile rimedio naturale

Controlli da fare

Hai scelto se donare o conservare il sangue del cordone ombelicale del tuo bambino?
E’ una scelta di cuore. La vostra scelta deve essere libera. Chiedete informazioni alla vostra ostetrica che vi illustrerà i pro e i contro.

Esami da effettuare

Clicca qui per vedere gli esami da fare tra la 25° e la 28° settimana di gestazione

Torna all’elenco delle settimane di gravidanza

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa.