Ottava settimana di gravidanza

Nell’ottava settimana di gravidanza prendi appuntamento per la prima ecografia se non lo hai ancora fatto. La prima ecografia in genere viene fatta tra le 8 e le 11 settimane di gravidanza, il momento migliore per vedere bene l’embrione e datare con buona precisione il momento del concepimento. Per tale motivo questa prima ecografia viene anche chiamata ecografia per datazione.

Scheda della 8ª settimana di gravidanza

Età gestazionaleda 7+0 a 7+6
Lunghezza del feto8-14 mm cm (tabella misure del feto)

Il video della 8ª settimana


Come cambia il tuo corpo

Il tuo utero ora ha le dimensioni di un’arancia. Il volume del sangue aumenta circa del 40-50%.

Il tuo seno per questo aumento di sangue diventa più scuro a livello dell’areola e si evidenziano le vene sotto la pelle. Inoltre diventa più morbido e sensibile al tatto.

Sull’areola si evidenziano dei puntini bianchi che sono i tubercoli di Montgomery, delle piccole ghiandole e in alcuni casi possono perdere del liquido giallo.

Puoi sentire inoltre delle piccole contrazioni all’utero. Se sei al tuo secondo bimbo noterai un arrotondamento dei fianchi, questo perché hai già partorito e i tuoi muscoli e legamenti cedono più facilmente.

Potresti sentire più caldo del solito per un aumento del tuo metabolismo corporeo.

Probabilmente anche la minzione è più frequente dato che i tuoi reni stano filtrano il sangue con più efficienza.

8 settimane di gravidanza

Come cresce l’embrione

Un’ecografia all’ottava settimana di gravidanza mostra vedere l’embrione come un  piccolo astronauta che fluttua nello spazio!

In questo frangente ha le dimensione di un mirtillo (8-11 mm) e pesa meno di un grammo. E’ sparita nel frattempo quella sorta di coda che aveva nelle prime settimane di vita.

E’ ancora piccolino per poter sentire i suoi movimenti. Dovrai aspettare, per dei calci veri e propri, fino alla 20ª settimana (metà della gravidanza) se sei al tuo primo bambino, altrimenti due anche tre settimane in meno se sei al secondo.

Iniziano a svilupparsi i testicoli o le ovaie, quindi preparati: presto (non prima delle 14 settimane di gravidanza) saprai se è un maschietto o una femminuccia.

Il cuore sta pompando in modo efficiente e si possono vedere sottili vasi sanguigni sotto la pelle sottile. I polmoni sono in via di formazione.

La pelle sottile lascia anche intravedere il fitto intreccio di vasi che circonda il cervello.

La testa è enorme rispetto al resto del corpo. Gli occhi sono coperti da uno strato di pelle che poi si aprirà a formare le palpebre.Contengono già dei pigmenti colorati.

Le orecchie non hanno ancora preso il loro posto definitivo e non sono ancora completamente formate anche se entro la prossima settimana sia gli occhi che il sistema uditivo subiranno grandi cambiamenti.

Nella lingua si stanno formando le papille gustative.

Lo scheletro comincia ad ossificare. Le dita delle mani e dei piedini sono più evidenti anche se sembrano ancora delle piccole pinne, gli arti si allungano e si notano gomiti e ginocchia.

Questo periodo di sviluppo è molto delicato per l’embrione e quindi è importante che la mamma adotti uno stile di vita che non vada a interferire con la salute dell’embrione.

Per questo è importante fare attenzione a non essere contagiate da  patogeni che possono compromettere il normale sviluppo (vedi toxoplasmosi o citomegalovirus ad esempio). Vanno evitate inoltre droghe, alcol e fumo.

Ponete inoltre particolare attenzione anche a quello che mangiate.

Per il papà

Sei allal ricerca di un modo per aiutarla?
La stanchezza nel primo trimestre è tanta. Quindi qualunque iniziativa che la sollevi dagli impegni più gravosi è ben accetta!
Fa in modo che si riposi il più possibile e prenditi in carico i compiti che puoi tranquillamente fare tu come la spesa, le pulizie di casa,  le lavatrici..

Consigli

Il rebozo è uno scialle messicano e viene utilizzato dalle native del posto come ornamento sui capi vestiari.

Il rebozo viene dato in dono alle bambine per ripararsi dal sole e dal vento, una volta diventate donne lo utilizzano invece per portare i loro bambini o massaggiarsi.

Potete cercare un corso di massaggio con il rebozo per sentirvi coccolate e cullate da questo meraviglioso scialle che con le sue oscillazioni vi rilasserà al tale punto di addormentarvi.

Controlli ed esami da fare

È giunto il momento della prima visita ostetrica.

Generalmente viene fissata dopo la mancanza di due cicli mestruali consecutivi in modo da evitare le false gravidanze e gli aborti spontanei che avvengono nelle prime settimane.

Durante questa visita l’ostetrica apre la cartella che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, e indica quali esami devi farti  prescrivere dal medico di base (emocromo, ferro, glicemia, urine, ricettività a malattie come rosolia e toxoplasmosi, ecc…).

È questo un buon momento per fare tutte le domande all’ostetrica che   chiarirà tutti i tuoi dubbi. Importante  affrontare anche il tema della diagnosi prenatale per capire se e cosa scegliere tra esami invasivi e non invasivi.

Una volta confermata la gravidanza e la ricettività alla toxoplasmosi è bene seguire alcune norme igieniche rigorose per evitare di essere contagiate.La toxoplasmosi infatti è pericolosa per il normale sviluppo del feto.

ecografia ostetrica di un feto ad 8 settimane di gravidanza

ecografia ostetrica di un feto ad 8 settimane di gravidanza

Gli aborti spontanei

Se hai meno di 40 anni hai un’altissima probabilità di avere un bimbo sano. Purtroppo però, 1 gravidanza su 6 in questo periodo termina in un aborto spontaneo.

Un aborto è la perdita di un bambino entro le  prime 23 settimane, anche se la maggior parte degli aborti avviene entro le 10-11 settimane di gravidanza.

Le cause sono diverse anche se la principale è un problema con i cromosomi del bambino e su questo la mamma non ha alcun potere, non c’entra nulla quello che ha fatto o non ha fatto. Se accade non bisogna sentirsi in colpa.  Avere un aborto può essere devastante ed è importante ricevere il giusto supporto.

Per ridurre il rischio di aborto, evita il fumo, attenzione alle infezioni, niente alcol e droghe. Non farti prendere dal panico se vedi un leggero sanguinamento, poiché è abbastanza comune nelle prime settimane di gravidanza. Può essere un segno di impianto ma in ogni caso avvisa il medico che ti segue.

Informazioni utili

Tutte le settimane di gravidanza

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa.