Valori delle beta hCG per settimana di gravidanza: tabella e significato dei risultati

L'ormone Beta hCG viene prodotto dal corpo pochi giorni dopo il concepimento e il suo andamento è uno degli indicatori di una corretta progressione della gravidanza. Quali sono i suoi valori?

Dopo la fecondazione, il corpo della donna inizia a produrre un “ormone della gravidanza” chiamato gonadotropina corionica umana, comunemente nota come beta hCG.

I livelli di questo ormone aumentano rapidamente nelle prime 8-11 settimane di gravidanza e possono essere rilevati circa 10-11 giorni dopo il concepimento con un test del sangue: il cosiddetto dosaggio delle beta hCG (o più semplicemente dosaggio delle beta).

In questa pagina, troverai una tabella dei valori minimi e massimi dell’ormone beta hCG in funzione dell’età gestazionale del feto, che potrai confrontare con i tuoi risultati.

In alternativa, se preferisci, puoi utilizzare comodamente il nostro calcolatore delle beta hCG.

ATTENZIONE: il dosaggio delle beta hCG nel sangue deve essere prescritto e valutato dal ginecologo. I risultati, infatti, devono essere letti insieme ad altri parametri e possono variare in base al laboratorio di analisi.

Per questo motivo, è importante sottolineare che una gravidanza può essere normale anche in presenza di bassi (o alti) livelli di hCG rispetto ai valori di riferimento.

Tabella dei valori beta hCG per settimana di gravidanza


Valori approssimativi dei livelli di beta-hCG (per gravidanze singole) in mIU/ml
SettimanaValore minimoValore massimo
3+0 a 3+6
(4° settimana)
10100
4+0 a 4+6
(5° settimana)
504.980
5+0 a 5+6
(6° settimana)
258023.340
6+0 a 6+6
(7° settimana)
11.23065.380
7+0 a 7+6
(8° settimana)
36.130112.870
8+0 a 8+1
(9° settimana)
64.600116.310
9+0 a 9+6
(10° settimana)
22.655129.909
10+0 a 10+6
(11° settimana)
16.464145.910
11+0 a 11+6
(12° settimana)
16.151187.852
12+0 a 12+6
(13° settimana)
8.105144.919
13+0 a 16+6
(14° settimana)
4.618166.478
14+0 a 14+6
(15° settimana)
5.925144.054
15+0 a 15+6
(16° settimana)
4.834122.037
16+0 a 16+6
(17° settimana)
7.512132.084
17+0 a 17+6
(18° settimana)
5.999142.918
18+0 a 18+6
(19° settimana)
3.82275.993
19+0 a 19+6
(20° settimana)
3.89590.628
20+0 a 20+6
(21° settimana)
3.12857.091
21+0 a 21+6
(22° settimana)
1.54273.485
22+0 a 22+6
(23° settimana)
2.81086.541
23+0 a 23+6
(24° settimana)
1.95748.059
24+0 a 24+6
(25° settimana)
2.51149.392
25+0 a 25+6
(26° settimana)
3.35463.166
maggiori di 25 settimane51874.719
L’intervallo di normalità fa riferimento ai dati raccolti da 7015 donne con una gravidanza singola portata a termine in modo fisiologico.

Come leggere la tabella delle beta hCG

La prima colonna della tabella riporta:

  • l’età gestazionale utilizzata dal ginecologo (settimane + giorni)
  • il numero della settimana di gravidanza (prima, seconda, terza, …).

Le altre colonne riportano i valori minimi e massimi delle beta hCG, misurate in unità milli-internazionali per millilitro (mIU/mL).

Attenzione: le settimane di gravidanza non sono calcolate dal concepimento, ma dal primo giorno dell’ultimo ciclo. Se non sai a che settimana sei, scoprilo subito con il nostro calcolatore delle settimane di gravidanza.

Beta hCG: l’ormone della gravidanza

Beta hCG: cos’è?

La gonadotropina corionica umana o beta hCG è un ormone misurabile nel circolo sanguigno della futura mamma dopo che l’ovulo fecondato si è impiantato nell’utero (circa una settimana dopo il concepimento) e per questo è comunemente conosciuto con il nome di “ormone della gravidanza”.

A cosa serve?

Il suo compito principale è quello di stimolare il rilascio di progesterone, un altro ormone fondamentale per il proseguimento della gestazione, che prepara l’utero ad accogliere e proteggere l’embrione in via di sviluppo.

Crescita delle beta hCG

Durante la gestazione, i livelli di beta hCG aumentano progressivamente con l’avanzare delle settimane. In particolare, nelle prime 8 settimane di gravidanza, i valori di beta hCG nel sangue raddoppiano ogni due giorni, per poi stabilizzarsi fino al momento del parto.

In caso di gravidanza ectopica o extrauterina (ossia quando l’impianto dell’ovulo fecondato avviene in sedi diverse dalla cavità dell’utero), i livelli aumentano molto più lentamente.

Spetta comunque al ginecologo interpretare i valori e l’andamento delle beta: talvolta, infatti, gravidanze perfettamente normali possono avere valori più bassi rispetto a quelli di riferimento.

Ricorda che inoltre che dalla sedicesima settimana in poi, le beta hCG non vengono più misurate, perché esistono esami più idonei per monitorare l’andamento della gravidanza e la crescita del bambino, come ad esempio le ecografie.

Grafico dell’andamento delle beta hCG

Nell’85% delle gravidanze che procedono normalmente, la quantità di beta hCG raddoppia ogni 48-72 ore. Questo intervallo di crescita può aumentare anche fino a 96 ore mano a mano che la gravidanza procede.

I valori di beta hCG raggiungeranno il loro picco massimo nelle prime 8-11 settimane di gravidanza e poi continueranno a diminuire per il resto della gravidanza.

Qui sotto, puoi trovare un grafico che aiuta a capire meglio come varia l’andamento delle beta hCG nel corso della gravidanza.

valori beta hcg gravidanza
Dopo la 12-13 settimana di gravidanza l’ormone torna a valori normali

Beta hCG e test di gravidanza

test di gravidanza casalinghi funzionano rilevando la presenza di beta hCG nelle urine della futura mamma. In genere, un comune test di gravidanza è in grado di identificare l’ormone della gravidanza circa 12-14 giorni dopo il concepimento.

Attualmente esistono in commercio test molto sensibili, che sono in grado di misurare anche basse concentrazioni di questo ormone e che quindi possono essere eseguiti fino a 5 giorni prima della comparsa delle mestruazioni.

Quando il test di gravidanza risulta positivo o di dubbia interpretazione, il ginecologo può suggerire di effettuare un dosaggio delle beta hCG.

È importante sottolineare che questo esame spesso non è necessario. Se il tuo ginecologo non ritiene opportuno eseguirlo, probabilmente è perché la gravidanza è già avviata e sta procedendo bene.

Beta hCG in gravidanza: positive, negative o dubbie

Le beta hCG sono sempre presenti nel nostro organismo, anche se in minime quantità. Se non sei incinta, i valori delle beta hCG dovrebbero essere compresi tra 0 e 10 mIU/mL.

Valori superiori in assenza di una gravidanza devono essere comunicati al medico, che valuterà la necessità di eventuali approfondimenti.

In linea generale, quando si prescrive un dosaggio delle beta:

  • un valore inferiore a 5 mIU/mL è considerato negativo (assenza di gravidanza);

  • qualsiasi valore superiore a 25 mIU/mL è considerato positivo e indica che la gravidanza è in corso;

  • un valore compreso tra 6 e 24 5 mIU/mL è considerato dubbio e per questo il ginecologo potrebbe richiedere un nuovo dosaggio a distanza di 2-3 giorni per confermare la gravidanza.

Un singolo valore di beta hCG può confermare la gravidanza, ma non è sufficiente per avere un’idea di come stia procedendo. Per avere un’idea più accurata della situazione, bisogna eseguire almeno un paio di prelievi a distanza di almeno un paio di giorni l’uno dall’altro.

Quando preoccuparsi?

Non preoccuparti se ottieni un valore troppo basso o troppo alto: molto dipende da quando hai ovulato. Per questo motivo, in caso di livelli al di fuori dell’intervallo di riferimento, valuta con il tuo ginecologo se e quando ripetere il test.

Ricorda inoltre che i livelli delle Beta hCG possono aumentare in modo diverso da donna a donna e che non è il livello che conta, ma piuttosto l’andamento di crescita nel tempo.

Diversamente, se i valori di beta hCG scendono invece di aumentare, potrebbe significare che la gravidanza si è interrotta: per confermare questa evenienza, è sempre bene rivolgersi al proprio ginecologo di fiducia o, in caso di perdite rosso vivo, recarsi subito al pronto soccorso.

Beta hCG basse

Un basso livello di beta hCG può avere significati molto diversi. Per questa ragione, in caso di beta hCG basse, è necessario ripetere il test entro 48-72 ore per monitorare la variazione dei valori nel tempo.

La presenza di beta hCG basse può indicare:

  • un’ovulazione tardiva e quindi una datazione errata della gravidanza in base alla data ultima mestruazione;
  • un possibile aborto spontaneo in corso o una gravidanza biochimica;
  • una gravidanza extrauterina.

Beta hCG alte

Anche un alto livello di questo ormone può assumere diversi significati e dovrebbe essere riesaminato entro 48-72 ore, per valutare il cambiamento dei valori nel tempo.

La presenza di beta hCG alte può indicare:

  • un’errata datazione della gravidanza;
  • una gravidanza molare;
  • una gravidanza gemellare.

A che valore di beta hCG è visibile una gravidanza in utero?

Una normale ecografia transaddominale (ossia con la sonda poggiata sulla pancia) può visualizzare una gravidanza in utero quando le beta hCG nel sangue superano il valore di 6500 mIU/ml.

Un’ecografia transvaginale (ossia eseguita inserendo la sonda in vagina) permette invece di vedere una gravidanza quando il valore delle beta hCG nel sangue è superiore ai 1000 mIU/ml.

Come variano i valore delle beta HCG dopo un aborto?

Solitamente, i valori tornano nella normalità in circa 4-6 settimane dopo l’aborto. I tempi variano molto in base al periodo in cui si è interrotta la gravidanza, a come si è interrotta e a quanto erano i valori al momento dell’interruzione.

In genere, si controllano i valori a intervalli predefiniti, fino a che le beta non scendono sotto il valore di 5.

Cosa può falsare il risultato dell’esame?

Se il valore è positivo, la gravidanza è quasi sempre confermata. Con questo esame, infatti, i falsi positivi sono estremamente rari. Tuttavia, esistono alcune condizioni e alcuni medicinali che possono interferire con i valori ottenuti.

In particolare, i farmaci a base di hCG possono falsare il risultato. Solitamente si tratta di medicinali che si assumono durante i trattamenti per la fertilità e, in questi casi, le future mamme devono rispettare delle tempistiche nell’esecuzione del test delle beta hCG, per evitare di ottenere falsi positivi.

Tutti gli altri farmaci come antibiotici, antidolorifici, contraccettivi o altri farmaci ormonali non dovrebbero influenzare il dosaggio di questo ormone.

Fonti principali

Per le beta hcg inferiori a 9 settimane:

Per le beta HCG da 9 a 25 settimane di gravidanza :