Quattordicesima settimana di gravidanza

Benvenuta nella 14ª settimana di gravidanza! La pancia comincia a essere visibile e tu inizi finalmente a godere appieno della dolce attesa. Nel frattempo, il tuo piccolo continua a crescere e a prepararsi per affrontare la vita fuori dall’utero.

Il video della 14a settimana

Peso e lunghezza alla 14ª settimana

Mese3° mese
Età gestazionaleda 13+0 a 13+6
Lunghezza del feto (*)7.4 cm
Aumento di peso (**)+2.5 kg
Gruppo mammeGennaio 2023
(**) Massimo valore per chi ad inizio gravidanza era normopeso. Leggi di più sull'aumento di peso in gravidanza

Quanti mesi sono 14 settimane di gravidanza?

La quattordicesima settimana segna il passaggio tra il terzo e il quarto mese di gestazione. Per conoscere l’esatta corrispondenza tra mesi e settimane di gravidanza puoi usare la nostra tabella di conversione.

Come cambia il tuo corpo

Compare la prima pancetta!

Giunta alla 14a settimana, dovresti iniziare a sentirti davvero in dolce attesa: i livelli ormonali dovrebbero essere più stabili, regalandoti una nuova sensazione di benessere, e finalmente dovrebbe essere visibile un po’ di pancia, soprattutto se sei alla tua seconda gravidanza (o successiva) o se aspetti dei gemelli.

D’altra parte, l’elevata produzione di progesterone potrebbe rendere l’intestino un po’ pigro e causare sintomi come pancia gonfia e stitichezza: per contrastarli, cerca di aumentare il consumo di acqua e fibre e di praticare un po’ di attività fisica.

Arriva il colostro

Se hai notato la comparsa di una linea scura sull’addome, che attraversa l’ombelico fino a raggiungere l’osso pubico, non preoccuparti: si tratta della cosiddetta linea nigra o linea alba ed è causata una maggiore produzione di melanina, stimolata dall’aumento di estrogeni.

Anche le areole che circondano i capezzoli stanno diventando più scure e il tuo seno potrebbe già iniziare a produrre il colostro (o primo latte). Questo prezioso liquido è ricco di grassi e carboidrati, che saranno il primo nutrimento del tuo bambino, e contiene un’elevata quantità di anticorpi, che lo rendono un vero e proprio vaccino naturale.

Voglia di intimità?

Con l’inizio del secondo trimestre potresti sentirti bella e femminile come non mai. Le tue forme stanno diventando sempre più morbide, la tua pelle è luminosa e i tuoi capelli più folti e lucenti. Ma c’è di più: il maggior afflusso di sangue intorno alla zona pelvica, provocato dagli ormoni, potrebbe farti sperimentare un improvviso aumento del desiderio sessuale.

A questo proposito, vale la pena ricordare che, in assenza di controindicazioni da parte del ginecologo o dell’ostetrica, il sesso durante la gravidanza è assolutamente consigliato e ha numerosi benefici, non da ultimo quello di rinforzare l’intimità di coppia.

quattordicesima settimana gravidanza

Come cresce il bambino

È lungo circa 7,4 centimetri, più o meno quanto un limone, e pesa circa 42 grammi. 

Ha già le unghie

Il corpo del tuo piccolo ha cominciato a ricoprirsi di una sottile peluria chiamata lanugine, che contribuirà a tenerlo al caldo finché non si sarà formato il grasso sottocutaneo, per poi scomparire prima della nascita.

Gli occhi e le orecchie si stanno spostando verso la loro posizione definitiva, e sulle manine e sui piedini sono comparse delle piccole unghie sottili e morbide.

La prima pipì

Gli organi e gli apparati del bambino stanno imparando a funzionare da soli. La milza ha iniziato a produrre i globuli rossi e i vasi sanguigni si stanno diramando in tutte le parti del corpo.

Il tuo piccolo continua a deglutire il liquido amniotico in grandi quantità e i suoi reni hanno iniziato a eliminarlo sotto forma di urina, mentre l’apparato digerente si esercita nei movimenti che serviranno al passaggio del cibo.

Come un vero pesciolino!

Le braccia e le gambe sono più proporzionate rispetto al corpo, e i muscoli e le articolazioni consentono al tuo bambino di muoversi con maggiore agilità: nuota nel liquido amniotico, sa rotolare da una parte all’altra e fa le capriole. I suoi movimenti e spostamenti sono detti cranio-caudali, perché coinvolgono tutto il corpo, e ricordano proprio quelli di un pesciolino.

Durante l’ecografia, potresti anche avere la fortuna di vederlo mentre si succhia il pollice: questo gesto serve a uno scopo ben preciso, che è quello di aiutare a sviluppare il riflesso di suzione, di cui avrà bisogno per la sua prima poppata dopo la nascita.

Lo sai che…

Il gusto del liquido amniotico dipende da ciò che mangi e il tuo piccolo, quando lo ingerisce, è in grado di percepirlo. La ricerca, inoltre, ha dimostrato che i bambini, dopo la nascita, tendono a preferire i sapori che hanno già “assaggiato” nel pancione: un motivo in più per seguire una dieta varia e soprattutto sana!

Per il papà

Ora che la tua compagna si sente meglio, godetevi insieme questo momento di ritrovata serenità. Se le nausee sono scomparse, approfittatene per una bella cena romantica: anche il vostro bambino vi ringrazierà!

Controlli ed esami da fare

  • Translucenza nucale

Secondo i nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), tra le settimane 11+ 0 e 13 + 6, per le mamme che lo desiderano è possibile eseguire gratuitamente l’ecografia ostetrica per lo studio della translucenza nucale (inclusa la consulenza pre e post test combinato). Questo esame serve a calcolare il rischio che il feto presenti delle specifiche anomalie genetiche e viene solitamente abbinato a un altro test non invasivo che prende il nome di Bi-test.

  • Amniocentesi

Se hai deciso di eseguire l’amniocentesi, affrettati a prenotarla, perché di norma viene effettuata tra la 16a e la 18a settimana di gravidanza. Attualmente, questo esame viene offerto gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale solo alle donne di età superiore a 35 anni o quando i test di diagnosi prenatale non invasivi (come ad esempio il DNA fetale) hanno evidenziato un rischio aumentato di anomalie genetiche del feto.

Clicca qui per vedere gli esami che puoi effettuare gratuitamente entro la 14° settimana di gestazione.

I consigli della 14a settimana di gravidanza

  • Ora che inizi a sentirti meglio, potresti avvertire un deciso aumento dell’appetito: cerca di non esagerare e di mantenere una dieta il più possibile sana e bilanciata. Ricordati che secondo l’EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, una donna in gravidanza ha bisogno di circa 270 calorie extra al giorno nel secondo trimestre, che diventeranno 500 nel terzo.
  • Per prevenire la stitichezza, cerca di bere in abbondanza e di consumare 4-5 porzioni di frutta e verdura fresca tutti i giorni. Tra gli alimenti più ricchi di fibre, ti ricordiamo in particolare le pere, i kiwi, i carciofi, i cavolini di Bruxelles, i legumi e i cereali integrali.
  • Latte e latticini sono ottime fonti di calcio, utili per sostenere l’ossificazione dello scheletro del tuo bambino. Attenzione però ad evitare latte e formaggi non pastorizzati: questi prodotti, infatti, possono contenere la Listeria monocytogenes, un batterio che può causare un’infezione pericolosa per il feto.

Per approfondire

Doppler alla 14ª settimana di gravidanza

 

Tutte le settimane di gravidanza