Quarantunesima settimana di gravidanza

L’attesa è finita. Sembra incredibile che solo 40 settimane fa, tutto procedesse come al solito … e poi bam! Uno spermatozoo ha incontrato un ovocita e da lì  tutto è cambiato!

Entro pochi giorni, incontrerai il tuo bambino. È stato un bel viaggio, ma la vera avventura inizierà alla nascita. 

Scheda della 41ª settimana di gravidanza

Età gestazionaleda 40+0 a 40+6
Lunghezza del feto51.2 cm cm (tabella misure del feto)
Peso del feto3617 grammi (tabella peso del feto)
Aumento di peso (*)+16 kg
(*) Massimo valore per chi ad inizio gravidanza era normopeso. Leggi di più sull'aumento di peso in gravidanza

Come cambia il tuo corpo

Potete avvertire un bruciore nella parte superiore della vagina, questo è dipeso dalla posizione del bambino. Potrete avere dell’ansia in vista di questo momento tanto atteso, la nascita del vostro bambino. Respirate, pensate positivo e rilassatevi con bagni caldi e lunghe passeggiate. Se il liquido amniotico ha una quantità adeguata e la placenta non è vecchia si può aspettare ancora un po’ prima che il parto venga indotto.

Spesso poche ore o pochi giorni prima del parto viene perso un agglomerato di muco che viene definito tappo mucoso.

Il tappo mucoso è un ammasso di muco gelatinoso, spesso striato di sangue vecchio e quindi di color marrone. Si può perdere tutto in una volta o in più passaggi. Non è necessario chiamare il ginecologo quando lo si nota  a meno che non sia associato a perdite di sangue. Le perdite di sangue non vanno mai sottovalutate in gravidanza ed è sempre bene recarsi immediatamente al pronto soccorso quando vengono notate.

quarantunesima settimana di gravidanza

Cosa succede al bambino

Il tuo bambino ha raggiunto il peso di circa 3590 grammi  ed è lungo circa 51,2 cm.

Potrai avvertire delle contrazioni che ti creano fastidio ma permettono alla testa del bambino di scendere lungo il canale.

Tutti i suoi organi sono maturi e le ossa forti.

Solo il cervello e i polmoni completeranno la sua maturazione una volta nato.

Il bambino si trova un po’ scghiacciato denrro l’utero,   ma dovrebbe comunque muoversi ncon i suo soliti schemi che hai imparato a riconoscere durante la gravidanza. I movimenti non dovrebbero rallentare o fermarsi,  se lo fanno, potrebbe essere un segno importante che qualcosa non va. Se noti cambiamenti, contatta subito la tua ostetrica o recati al pronto soccorso ostetrico.

7866082_s

Per il papà

Offri sostegno alla futura mamma. Devi starle vicino e accogliere le sue ansie. Accarezzala, dalle un abbraccio perchè la tua compagna ha bisogno di sentirsi ascoltata.

Consigli

Ora è veramente il momento di nascere! Se il parto non sembra voler partire ci sono dei modi per stimolarne l’inizio.

Ecco un paio di suggerimenti:

  • Stimolazione dei capezzoli manualmente. Mettere un impacco caldo su un seno e stimolare l’altro, poi scambiare. Dovete continuare per almeno un’ora.
  • Sesso: aumenta l’attività contrattile. Importante avere molti orgasmi, anche da sole.

Leggi tutti i modi naturali per stimolare il travaglio.

Esami da effettuare gratuitamente dalla 42ª settimana di gravidanza

Ovvero all’età gestazionale 41 settimane + 0 giorni (41+0).

Se si arriva alla 42ª settimana di gravidanza significa che il bimbo sta proprio bene nel tuo pancione, ma sta anche un po’ stretto. Iniziano quindi i controlli specifici per scongiurare la sofferenza fetale.

  • ECOGRAFIA OSTETRICA per valutazione quantitativa del liquido amniotico
  • CARDIOTOCOGRAFIA ESTERNA

Arrivati a questo punto è possibile che il parto venga indotto dai medici.

Informazioni utili

Tutte le settimane di gravidanza

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa.