Prima settimana di gravidanza

Nella prima settimana di gravidanza non sei ancora incinta, ma tu e il tuo partner avete deciso di avere un bambino. E’ già un buon inizio! Cosa succede adesso?

 

Come cambia il tuo corpo

Tutto inizia qui

La prima settimana di gravidanza inizia con il primo giorno dell’ultima mestruazione. Naturalmente non sei ancora incinta, ma si tratta di un conteggio convenzionale che serve ad avere dei riferimenti precisi per tutto il periodo di gestazione.

Perché chiamarla prima settimana di gravidanza, allora? Perché se hai intenzione di avere un bambino è il momento di intraprendere quelle buone abitudini che sono importanti per un’attesa sana e serena: la gravidanza dentro di te inizia prima ancora del concepimento!

Un nuovo stile di vita

Le tue condizioni di salute, il tuo stile di vita e la tua alimentazione influenzeranno lo sviluppo e la crescita del tuo bambino. Per questo, fin da ora, è importante che tu ti prenda più cura di te stessa.

Inizia subito ad assumere un supplemento a base di acido folico, fondamentale per ridurre il rischio di alcune malformazioni congenite come la spina bifida.

Smetti di fumare, elimina gli alcolici e segui un’alimentazione di tipo mediterraneo, ricca di frutta e verdura.

Infine, per controllare il tuo stato di salute e ricevere tutti i consigli necessari per affrontare al meglio la gravidanza, contatta il tuo medico di fiducia per una visita preconcezionale.

Come aumentare le probabilità di rimanere incinta?

Uno stile di vita salutare e un’alimentazione varia e bilanciata, oltre ad avere effetti positivi sulla gravidanza, migliorano la fertilità femminile e maschile.

In aggiunta, per favorire il concepimento, è importante avere rapporti sessuali non protetti nei giorni in cui è prevista l’ovulazione, ossia il periodo fertile del ciclo mestruale.

Se il tuo ciclo è regolare, puoi individuare i tuoi giorni più fertili usando il nostro calcolatore. In alternativa puoi affidarti agli stick di ovulazione o al monitoraggio della temperatura basale, per avere conferma dell’ovulazione avvenuta.

Naturalmente, nulla ti vieta di avere rapporti liberamente, senza test o calendari alla mano: l’importante è che tu e il tuo partner non arriviate stanchi proprio nel periodo più fertile!

Settimana di gravidanza 1

C’è già un bambino?

Nella prima settimana di gravidanza non c’è ancora nessun bambino e sintomi come crampi, pancia gonfia e dolori al basso ventre sono dovuti all’inizio del ciclo mestruale e non al fatto di essere incinta.

Perché avvenga il concepimento, bisognerà attendere il momento dell’ovulazione, che in un ciclo di 28 giorni avviene circa due settimane dopo l’inizio delle mestruazioni. Per convenzione, tuttavia, questo periodo viene considerato e incluso nella gravidanza.

L’utero si prepara

Anche se il concepimento non è ancora avvenuto, il tuo corpo si sta già preparando per ospitare l’ovulo fecondato. In questi giorni, infatti, stai avendo le mestruazioni e l’utero si sta rinnovando, mentre all’interno di una delle ovaie stanno maturando circa 15 follicoli, ciascuno dei quali contiene una singola cellula uovo. Uno di questi, detto follicolo dominante, al momento dell’ovulazione rilascerà una cellula uovo matura.

Lo sai che…

L’assunzione di acido folico è ancora più efficace quando inizia almeno un mese prima del concepimento: per questo, se stai pianificando una gravidanza, chiedi al tuo medico di consigliarti un integratore a base di questa vitamina.

Per il papà

Insieme alla futura mamma, migliora la tua alimentazione e smetti di fumare e di bere alcolici. Mi raccomando preparati, ti aspetta una notizia formidabile!

Controlli ed esami da fare

  • Visita ed esami preconcezionali

Ora che tu e il tuo partner avete deciso di avere un figlio, la prima cosa da fare è fissare un appuntamento con il tuo medico di fiducia, per valutare il tuo stato di salute.

Durante la visita, ti verranno inoltre prescritti alcuni esami preconcezionali, per escludere la presenza di malattie ereditarie o di condizioni di rischio che potrebbero interferire con il concepimento o con il buon andamento della gestazione, e richiedere quindi opportune precauzioni.

Ad esempio, è importante valutare se sei immune alla toxoplasmosi o alla rosolia: queste malattie, infatti, se contratte in gravidanza, possono essere pericolose per il feto.

È importante sottolineare che gli esami preconcezionali sono gratuiti e possono essere richiesti al medico di base, che inserirà l’apposito codice M00 sulla prescrizione.

I consigli della 1a settimana di gravidanza

  • Per aumentare l’apporto di folati (ossia la forma “naturale” dell’acido folico), nella tua alimentazione non dovrebbero mai mancare i vegetali a foglia verde, i legumi e i cereali integrali. Altri cibi ricchi di questa vitamina sono i fegatini di pollo, gli agrumi, i kiwi e le fragole.
  • Oltre a smettere di fumare, evita di esporti al fumo passivo: gli effetti negativi sulla fertilità e sulla salute del feto sono praticamente identiche!

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa.

 

Torna all’elenco delle settimane di gravidanza

Tutte le settimane di gravidanza