Ventinovesima settimana di gravidanza

La 29ª settimana segna inizio del terzo trimestre. Benvenuta nell’ultima parte della gravidanza!  In questa fase la fascia per il pancione può essere di aiuto per alleviare la pesantezza. Lo spazio diminuisce e quindi i movimenti del bimbo sono più evidenti e probabilmente si sta già mettendo a testa in giù.

I numeri della 29ª settimana

Mese 7° mese
Età gestazionale da 28+0 a 28+6
Lunghezza del feto (*) 37.6 cm
Peso del feto (*) 1189 grammi
Aumento di peso (**) +10 kg
Gruppo Marzo 2020
(**) Massimo valore per chi ad inizio gravidanza era normopeso. Leggi di più sull'aumento di peso in gravidanza

Come cambia il tuo corpo

Il volume di sangue in circolo raggiunge  probabilmente il suo picco in questo periodo arrivando a circa 5 litri durante quest’ultimo trimestre.

Ci sarà probabilmente un ulteriore aumento tra la 35 e la 40 settimana di gravidanza.

L’aumento riguarda soprattutto la parte liquida del sangue, il plasma, mentre i globuli rossi non aumentano parallelamente. Quest significa che dalle analisi potrebbe risultare una leggera anemia (chiamata anche anemia da emo-diluizione) che non ha particolari conseguenze se non portarti un po’ di stanchezza.

Il tuo bambino sta ottenendo comunque tutto l’ossigeno di cui ha bisogno. Eventualmente il ginecologo potrebbe prescriverti una integrazione di ferro.

Ricorda che le varie problematiche della gravidanza – il prurito della pelle, emorroidi, incontinenza urinaria, vene varicose, crampi alle gambe, gonfiore, difficoltà di respiro e le sensazioni di disagio – spariranno con la nascita del tuo bambino.

Ricorda inoltre che il tuo bambino sta crescendo, così come il tuo corpo. Potresti pensare che non ci sia abbastanza spazio per i tuoi organi, non preoccuparti, c’è sufficiente posto per tutto!

Vedi anche come cambia la posizione degli organi durante la gravidanza.

In ogni caso per alleviare tutti i vari sintomi di disagio devi continuare a mantenere una corretta alimentazione, bere molti liquidi, mantenere una postura corretta, fai qualche esercizio e riposati quando puoi!

Per alleviare il fastidio di pesantezza poi indossare una fascia per la gravidanza che ha un rinforzo sotto la pancia e dietro la schiena. Non prenderne una troppo stretta però.

L’utero adesso arriva circa a 6,5-7,5 cm sopra il tuo ombelico!

ventinovesima settimana gravidanza

Come cresce il bambino

Il tuo bambino può aprire gli occhi e girare la testa verso la fonte di ogni luce. I suoi organi sensoriali sono ben sviluppati. Alcuni studi indicano che il bambino in questo periodo è in grado di avere preferenze gustative.

Il bambino sente i suoni e soprattutto le vibrazioni che arrivano dall’esterno. Distingue i suoni e le voci. Continuate quindi a “insegnare” al vostro bambino la musica, leggetegli le storie o semplicemente parlate con lui.

Le unghie delle mani e dei piedi sono in crescita così come i capelli.

Se è un maschietto i suoi testicoli sono ancora  in viaggio verso lo scroto. Se è una femminuccia il suo clitoride non è ancora coperto dalle piccole labbra che si svilupperanno poche settimane prima della nascita.

Il  bambino produce circa mezzo litro di urina al giorno.

La frequenza cardiaca del bambino è cambiato molto nel corso della gravidanza. Era di circa 170 battiti al minuto (bpm)  a  9-10 settimane. Ora  è rallentato a circa 140 bpm e sarà intorno ai 130 bpm alla nascita. Ciò è in parte dovuto al fatto che il  cuore dei bambini sono piccoli da non poter pompare molto sangue, ma possono compensare questo fatto  battendo più velocemente.

Il cuore del bambino può essere ascoltato attraverso uno stetoscopio. Il  papà potrebbe riuscire a sentirlo mettendo un orecchio sulla pancion , fallo provare anche se è difficile trovare il punto giusto.

In questo trimestre le esigenze nutrizionali del bambino diventano massime. Dovete introdurre con la dieta proteine, vitamina C, acido folico, ferro e calcio (circa 200 mg di calcio vengono depositate ogni giorno nelle ossa del bambino). Il suo scheletro infatti continua a ossificare mentre il cervello, i polmoni e i muscoli stanno via via maturando sempre di più.

Probabilmente comincerai a sentire delle differenze nei suoi movimenti. Infatti mano a mano che il suo spazio a disposizione si riduce, i movimenti diventano più evidenti e magari potresti sentire e “vedere”  puntare  sul pancione gomiti e ginocchia.

Se non lo ha ancora fatto, probabilmente a breve si metterà a testa in giù (posizione cefalica) ma non preoccupatevi se non lo fa subito, potrebbe accadere anche pochissime settimane prima del parto.

Per il papà

Il tuo bambino riconosce la tua voce. Il suo udito è già sviluppato. La comunicazione prenatale influisce sullo sviluppo cognitivo e linguistico del bambino. Leggergli una storia quando è ancora nella pancia può essere l’occasione per cominciare a parlare con lui!

Consigli

Hai deciso DOVE partorire?
Puoi farlo in ospedale, a casa o in casa maternità? Tutto dipende dal decorso della tua gravidanza e dal tuo desiderio. Visita con anticipo gli ospedali, le case maternità e discuti con l’ostetrica l’eventualità di un parto in casa.

Controlli da fare a 29 settimane di gravidanza

Se pensi di voler ricorrere all’epidurale come metodo per alleviare i dolori del parto allora prenota una visita dall’anestesista.

Durante questa visita saranno effettuati gli esami del sangue e ti saranno date tutte le spiegazioni e firmerai un consenso informato.

Se invece non vuoi utilizzare un metodo medicalizzato allora parla con la tua ostetrica, potrà insegnarti tutti quei metodi naturali per alleviare le contrazioni da parto.

Vaccinazioni

La pertosse contratta nei primi mesi di vita del bambino può essere molto grave o persino mortale, la fonte di infezione può essere spesso la madre, o un fratellino o sorellina, e la protezione conferita passivamente al bambino da madri che hanno avuto la malattie o che si sono vaccinate molti anni prima non è sufficiente a garantire la protezione del neonato. Per tali motivi vaccinare la madre nelle ultime settimane di gravidanza consente il trasferimento passivo di anticorpi in grado di proteggere il neonato fino al momento in cui concluderà il ciclo vaccinale.

Quando è possibile fare il vaccino?

Al terzo trimestre di ogni gravidanza (idealmente 28a settimana)

Il vaccino è sicuro?

Il vaccino si è dimostrato sicuro sia per la donna in gravidanza, sia per il feto.

il vaccino è a mio carico? A chi posso rivolgermi?

Il vaccino è offerto gratuitamente dal sistema sanitario nazionale, basta recarsi nel servizio vaccinale per effettuarlo.

Esami da fare

Clicca qui per vedere gli esami da fare tra la 29° e la 33° settimana di gestazione

Informazioni utili

Tutte le settimane di gravidanza

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Hai un dubbio da chiarire (anche in forma anomina) o una esperienza da raccontare? Vieni a parlare con noi, ti stiamo aspettiamo!💬 Vai al forum