Decima settimana di gravidanza

Nella decima settimana di gravidanza inizia a vedersi un po’ il pancino e le nausee iniziano a diminuire. Mani e piedi sono più caldi.

Scheda della 10ª settimana di gravidanza

Età gestazionaleda 9+0 a 9+6
Lunghezza del feto1,8-3,1 cm cm (tabella misure del feto)
Peso del feto2 grammi (tabella peso del feto)

Il video della 10ª settimana


Come cambia il tuo corpo

Nelle ultime settimane i livelli dell’ormone della gravidanza, la gonadotropina corionica umana, sono raddoppiati nel tuo corpo ogni  2-3 giorni. In questa fase  i livelli di beta HCG sono al massimo e questo potrebbe farti sentire poco bene.

Hai  anche livelli più alti di altri ormoni femminili, inclusi estrogeni e progesterone. Questa potente combinazione ormonale aiuterà ad aumentare l’apporto di sangue all’utero dove sta avvenendo la crescita del bambino. Molte  donne definiscono questa fase con “montagne russa emozionali”.  L’umore infatti  è ballerino,  tieni duro, riposati e accetta le offerte di aiuto di tutti quelli che ti circondano …

Passato questo picco ormonale le cose inizieranno a migliorare notevolmente, anche perchè le nausee comineranno a dare un po’ di tregua. 

Parallelamente  inizia a scomparire il punto vita e tra un po’ inizierà a rendersi visibile un leggero pancino.
Potrebbero comparire delle macchie più scure sul viso, dovute agli effetti degli ormoni. Prenditi cura della pelle del viso con creme idonee alla gravidanza e con fattore di protezione solare.

Il volume del sangue circolante aumenta del 40-50% e pertanto iniziano a vedersi le vene sia sul seno che sulla pancia, oltre che sulle gambe.
È un evento normale che tende a scomparire dopo il parto. Potresti sentire più sete del solito proprio perchè il corpo richiede più liquidi.

Le mani e i piedi potranno sembrarti più caldi e questo è sempre dovuto all’aumento del sangue circolante.

10 settimane di gravidanza

Cosa succede all’embrione

Questa settimana segna la fine del periodo embrionale.

Pesa circa 2 grammi e la sua lunghezza testa-coda è di circa 2,3 cm (1,8 – 3,1 cm).

Il cervello dell’embrione è cresciuto così tanto che la testa è ancora molto più grande del corpo. I lineamenti del viso adesso sono ben definiti e cominciano a formarsi i padiglioni auricolari.

Gli arti si sono allungati e si sono formate le anche ed i polsi. A questa epoca gestazionale sarebbe in grado di afferrare un oggetto, se gli fosse messo in mano, e più cresce più diventa sensibile al contatto.

Il cuore batte a circa 180 battiti al minuti praticamente alla doppia velocità di quella di un adulto.

I genitali esterni non sono ancora apparsi e possono diventare visibili dalla 11°esima settimana. Se il tuo bimbo è un maschietto, i testicoli producono già testosterone.

Si muove tantissimo ma è ancora troppo piccolo perchè lo possiate sentire.

Gli occhi hanno già del pigmento. non p vero che  tutti i bambini nascono con gli occhi blu:  a seconda della genetica dei genitori, potrebbero avere qualsiasi colore, dal grigio ardesia al nero inchiostro. Il colore degli occhi del bambino cambia spesso dopo la nascita e possono essere necessari tre anni prima che  diventi definitivo.

Per il papà

Stai iniziando a preoccuparti? Hai un sacco di domande da farle?

È normale che i futuri papà abbiano preoccupazioni, l’importante è cercare di stare tranquilli e razionalizzare la situazione per evitare inutili discussioni con lei.

Anche se mettiamo sempre al primo posto la mamma, non trascurarti. Prenditi cura di te, non sentirti in colpa a scegliere una serata tutta al maschile. Anche ai papà ogni tanto, servono degli spazi tutti per loro.

Consigli

Conoscete il perineo (o pavimento pelvico)? Il perineo è quel muscolo che sostiene, accoglie il nostro utero, la vescica e il retto.

È formato da 3 fasce muscolari che si intrecciano l’una con l’altra e chiudono la parte inferiore del bacino. Dobbiamo imparare a prendercene cura, muovendolo, esercitandolo con gli esercizi e la postura.

Iscrivetevi ad un corso sulla riabilitazione del pavimento pelvico: imparerete molti esercizi semplici e ad ascoltarlo con la respirazione. E’ fondamentale per facilitare la dilatazione ed evitare una lacerazione o episiotomia al momento del parto.

Controlli ed esami da fare

Fate delle visite regolari dalla vostra ostetrica così da chiarite tutti i dubbi e scacciare tutte le paure. Questo vi aiuterà ad essere meno timorose ed ansiose e ad apprezzare la vostra gravidanza e l’idea del bambino che nascerà.

Vedi anche: esami da fare entro la 14° settimana

Informazioni utili

 

Tutte le settimane di gravidanza

Testi in collaborazione con Ostetrica Sara Notarantonio, disegni di Alessia Bosa.