Gravidanza

Impianto e perdite da impianto: la nidazione

L’impianto, anche chiamato nidazione o annidamento, è il momento in cui il la nuova vita formatasi si impianta nella parete uterina.

Dopo la fecondazione infatti, dall’unione di cellula uovo e spermatozoo, si forma uno zigote che va incontro a una serie di numerose divisioni cellulari mentre è in viaggio attraverso la tuba di Falloppio. Arriva nell’utero in uno stadio detto di blastocisti e si ancora nella mucosa dell’utero mediamente circa 5-8 giorni dopo il concepimento (5-8 PO – post ovulazione). L’impianto può avvenire anche più tardi sempre però entro i 12 giorni dal concepimento.

11578745_m

 

I sintomi da impianto

L’impianto è un processo molto delicato e legato a pochissimi sintomi che spesso non vengono notati, o vengono notati a posteriori, quando cioè la gravidanza è già stata confermata.

  • Alcune donne notano quelle che vengono definite perdite da impianto. Si tratta di un leggerissimo sanguinamento non paragonabile a una mestruazione e che avviene nei giorni sopra indicati. Queste perdite vengono anche definite spotting, possono essere di colore rosato o marroncine.
  • Posso presentarsi anche dei piccoli crampetti uterini che vengono confusi con sintomi premestruali.
  • Può verificarsi un aumento ulteriore della temperatura basale (un secondo scalino dopo quello dell’immediato post ovulatorio che si verifica 7-10 giorni dopo la conferma dell’ovulazione (7-10 PO).
  • Può verificarsi un calo di un solo giorno nella temperatura basale e che si registra a 7-10 giorni dall’ovulazione (7-10 PO).

Non preoccupatevi se non notate alcun sintomo da impianto perché pochissime donne li riportano (io, pur conoscendoli, non li ho mai notati!).

Nel momento in cui avviene l’impianto la blastocisti è appena visibile a occhio nudo ed è probabilmente più piccola del puntino sopra la i.

Una volta avvenuto l’impianto si inizia a parlare di embrione.



Resta aggiornata sulla tua gravidanza!
Ogni settimana, tutto quello che c'è da sapere al momento giusto.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile. Accetto il trattamento dati di Envie de Fraise.

Quando fare il test di gravidanza?

Un prelievo del sangue per dosare le beta HCG diventa positivo dopo 3-4 giorni dall’impianto. Il test fatto sulle urine invece diventa positivo 4-5 giorni dopo l’annidamento. Il test di gravidanza sulle urine va fatto la mattina appena alzate con la prima pipì che è più concentrata e facilita il test nella rilevazione dell’ormone.

Leggi anche gli altri articoli sul test di gravidanza.

Image credit: alila / 123RF Stock Photo

Lascia un commento

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.

2.402 Commenti

  • Salve Elena io e mio marito è da diversi mesi ke stiamo cercando di avere il secondo figlio premetto ke ho un ciclo irregolare xro’ da un po’ il ciclo nn è cm al solito ho avuto rapporti nei giorni presumibilmente fertili ho spesso l’acqua in bocca e campetti nel basso ventre cosa faccio cioè faccio il test o aspetto speriamo sia la volta buona grazie

  • Salve vorrei sapere un parere…io nn ho un ciclo regolare ma oscilla tra i 32 e i 40 giorni…l ultima mestruazione l ho avuta al 15 giugno…pero dopo un rapporto nn protetto,dopo 2 giorni mi sn arrivate le mestruazioni prima..durata di 3 giorni di solito le ho x 5/6 giorni…ora accuso dolori al basso ventre campetti.. e è un po di mal di stomaco..seno nn è gonfio…volevo sapere se si poteva trattare di gravidanza

  • Salve Elena sono Maria ho 41 anni é da un po che proviamo per una gravidanza ma nulla. Ho deciso di comprare il test dei due gg di ovulazione. L ho usato vedremo ora cosa succede solo che ho beccato solo un gg fi ovulazione con il faccino al dila di questo se per fine anno non concepisco mi consigli di fare delle visite? Un saluto Maria da pavia

  • Salve a tuttiho 30 anni e io e il mio compagno stiamo cercando la cicogna da tre mesi ma ancora niente .. Ho un ciclo regolare di 28 gg sempre regolare …l ultimo ciclo l ho avuto il 1 luglio ho avuto rapporti completi 11 12 15 17 18 …luglio e da tre giorni che anche la notte accuso dolori all addome il primo giorno crampi il secondo e il terzo cioè oggi dolori premestruali tipo che mi devono arrivare ma mancano 10 giorni cioè il 28 mi dovrebbero arrivare …ora nn so perché qst dolori ..aspetto una risposta grazie mille

  • Salve, sono Giovanna è la prima volta che scrivo in questo Forum. Avrei con urgenza bisogno di alcuni chiarimenti. Da premettere che ho sempre avuto un ciclo di 28 /30 giorni. Negli ultimi 3/4 mesi, il ciclo si stava anticipando di 5/6 gg. Nel mese di maggio, la penultima settimana ho avuto rapporti non protetti. Nel mese in corso, ovvero giugno, il ciclo è arrivato il 1. Il 17 poi, ho avuto due rapporti non protetti e il 19 giugno sn iniziate delle macchie avendo prima un colore marroncino e man mano rosso e rosate, con dolori sia alla zona pelvica che alla schiena, ma lievi. Il ciclo dato che era arrivato il 1 , era previsto poi per il 28 giugno. Invece il 25 ho avuto una macchia rossa con grumolo di sangue, molto simile al ciclo con la differenza che era molto ridotta, rispetto ai miei cicli scorsi. accompagnati da dolori alla zona pelvica e alla schiena). Queste macchie capitava che al mattino le avevo e poi durante il giorno niente. Il colore nei giorni seguenti ad oggi è variato dal rosso al rosato con presenza di muco sempre variando dal rosso al rosato. Al riguardo, vorrei sapere quali potrebbero essere le cause ? Problemi ormonali o rischio gravidanza? MI SCUSO L’ORA.