Come si calcolano le settimane di gravidanza? 

In questo articolo ti spieghiamo come effettuare il calcolo delle settimane di gravidanza e dell’età gestazionale, anche dopo un trattamento di fecondazione assistita o quando non conosci la data del tuo ultimo ciclo.

Per convenzione, le settimane di gravidanza si calcolano a partire dal primo giorno delle ultime mestruazioni. Questo perché, nella maggior parte dei casi, non è possibile conoscere con precisione la data del concepimento, mentre il giorno di inizio dell’ultimo ciclo rappresenta una data certa.

Se prima di leggere l’articolo vuoi scoprire subito a che settimana di gravidanza sei e a quale mese, puoi utilizzare il nostro calcolatore.

Calcola la tua settimana di gravidanza

Come si calcolano le settimane di gravidanza?

La gravidanza dura 40 settimane, che corrispondono a 280 giorni.

La prima settimana di gravidanza inizia il primo giorno dell’ultimo ciclo, che è chiamato giorno zero. I giorni successivi saranno i giorni 1, 2, 3, … fino al giorno 6, che rappresenta l’ultimo della settimana in corso.

A questo punto, inizia la seconda settimana, che a sua volta partirà dal giorno 0 e terminerà con il giorno 6, e così via fino alla quarantesima.

Osserva la tabella sottostante: nella prima riga (in rosa) troverai il numero della settimana, mentre nella seconda potrai visualizzare i giorni. Nella terza e ultima riga, invece, troverai la settimana secondo l’età gestazionale (che ti spieghiamo nel prossimo paragrafo).

Età gestazionale e conteggio settimane di gravidanza

Come funziona il calcolo delle settimane di gravidanza per il ginecologo?

I ginecologi datano la gravidanza utilizzando il cosiddetto regolo ostetrico. Questo strumento permette di calcolare l’età gestazionale del feto, che viene espressa da due numeri separati da un “+”. Questo perché il conteggio tiene conto delle settimane e dei giorni completi trascorsi dall’inizio dell’ultimo ciclo.

Il primo giorno delle ultime mestruazioni viene quindi indicato con la formula 0+0 (0 settimane + 0 giorni).

A seguire, avremo poi il giorno 0+1 (0 settimane + 1 giorno), 0+2 (0 settimane + 2 giorni) e così via fino 0+6, che rappresenta il settimo e ultimo giorno della settimana 0.

A questo punto, sarà trascorsa 1 settimana completa e pertanto il conteggio proseguirà con 1+0 (1 settimana + 0 giorni), 1+1 e così via.

Aggiungendo 280 giorni al giorno 0+0, si otterrà la data presunta del parto.

Corrispondenza tra età gestazionale e settimana di gravidanza

Per calcolare la corrispondenza tra età gestazionale e numero di settimana di gravidanza, basta aumentare di un’unità il numero che precede il “+”.

Ad esempio, se l’età gestazionale è di 5 settimane e 6 giorni di gravidanza, prendiamo il primo numero (5) e lo aumentiamo di 1: il risultato è 6 e saremo quindi nella sesta settimana.

Tabella per il calcolo delle settimane di gravidanza rispetto all’età gestazionale

Per evitare calcoli e conteggi, qui sotto ti presentiamo una tabella delle settimane di gravidanza con l’età gestazionale corrispondente. Cliccando sulla settimana in cui ti trovi, scoprirai cosa aspettarti e come sta crescendo il tuo piccolo!

 Età daEtà a
1ª settimana0+00+6
2ª settimana1+01+6
3ª settimana2+02+6
4ª settimana3+03+6
5ª settimana4+04+6
6ª settimana5+05+6
7ª settimana6+06+6
8ª settimana7+07+6
9ª settimana8+08+6
10ª settimana9+09+6
11ª settimana10+010+6
12ª settimana11+011+6
13ª settimana12+012+6
14ª settimana13+013+6
15ª settimana14+014+6
16ª settimana15+015+6
17ª settimana16+016+6
18ª settimana17+017+6
19ª settimana18+018+6
20ª settimana19+019+6
21ª settimana20+020+6
22ª settimana21+021+6
23ª settimana22+022+6
24ª settimana23+023+6
25ª settimana24+024+6
26ª settimana25+025+6
27ª settimana26+026+6
28ª settimana27+027+6
29ª settimana28+028+6
30ª settimana29+029+6
31ª settimana30+030+6
32ª settimana31+031+6
33ª settimana32+032+6
34ª settimana33+033+6
35ª settimana34+034+6
36ª settimana35+035+6
37ª settimana36+036+6
38ª settimana37+037+6
39ª settimana38+038+6
40ª settimana39+039+6
41ª settimana40+040+6

Se vuoi sapere come calcolare le settimane di gravidanza in mesi consulta la nostra tabella di conversione.

Il calcolo delle settimane di gravidanza dal concepimento

Poiché per convenzione il calcolo delle settimane di gravidanza inizia con il primo giorno dell’ultimo ciclo e l’ovulazione avviene in genere una quindicina di giorni dopo, nelle prime due settimane non c’è ancora nessun bambino perché il concepimento non è ancora avvenuto.

Ciò significa che la terza settimana di gravidanza (età gestazionale da 2+0 a 2+6) rappresenta in realtà la prima settimana di gravidanza effettiva.

Quando il calcolo delle settimane di gravidanza parte dal giorno del concepimento, i ginecologi parlano di età concezionale, che rappresenta la “vera età” del bambino. Questo tipo di conteggio, tuttavia, non viene utilizzato di routine nell’assistenza alla gravidanza.

Come si calcolano le settimane di gravidanza dopo fecondazione assistita

Per effettuare il calcolo delle settimane di gravidanza dopo ICSI (Iniezione Intracitoplasmatica di un Singolo Spermatozoo) o con FIVET (Fecondazione In Vitro Embryo Transfer) è necessario conoscere la data di inseminazione artificiale dell’ovocita.

Sottraendo 14 giorni a questa data si otterrà la il giorno di inizio della gravidanza e il conteggio potrà essere eseguito come per un concepimento naturale.

Il calcolo delle settimane di gravidanza: maschio o femmina?

Solitamente, il sesso del nascituro viene determinato attraverso l’ecografia morfologica, che si esegue tra le settimane di gravidanza 19+0 e 21+ 0.

Tuttavia, esistono anche alcuni esami di diagnosi prenatale che permettono di scoprire se il futuro bebè sarà maschio o femmina in un’epoca più precoce della gravidanza. Questi test vengono effettuate quando la coppia desidera indagare eventuali anomalie cromosomiche del feto e comprendono:

  • il test del DNA fetale, un test di screening eseguito a partire dalla 10a settimana;
  • la villocentesi, un esame diagnostico invasivo eseguito tra la 10a e la 13a settimana;
  • l’amniocentesi, un esame diagnostico invasivo eseguito tra la 16a e la 18a settimana.

A cosa serve il calcolo delle settimane di gravidanza?

A differenza del tradizionale conteggio dei mesi di gravidanza, il calcolo delle settimane e dei giorni permette al ginecologo di conoscere esattamente l’età del feto. Ad esempio, con la formula 5+3 stiamo dicendo che il bambino ha completato 5 settimane e 3 giorni di sviluppo.

Questa indicazione così precisa è importante per molte ragioni. Innanzitutto permette di confrontare le dimensioni del feto all’ecografia con le misure statistiche e di verificare quindi se la crescita fetale procede correttamente.

Inoltre, consente di stabilire approssimativamente la data del concepimento e la data presunta del parto. In questo modo, in caso di parto pretermine, si potrà prevedere il livello di prematurità del neonato e predisporre le cure più adeguate, mentre in caso di gravidanza protratta o post-termine si potrà stabilire se e quando procedere all’induzione del travaglio.

Infine, conoscere l’età gestazionale consente di programmare alcuni esami e controlli che hanno delle scadenze specifiche, come l’ecografia morfologica e alcuni test di diagnosi prenatale.

Come si calcolano le settimane di gravidanza con il nostro calcolatore online?

Per utilizzare il nostro calcolatore è sufficiente inserire la data di inizio dell’ultimo ciclo e premere il pulsante “Calcola le settimane di gravidanza”.

Se non ricordi la data delle tue ultime mestruazioni ma conosci il giorno dell’ovulazione o del concepimento, sottrai 14 giorni da questa data e inserisci il risultato come data di inizio. Naturalmente, questo sarà possibile sono se hai monitorato il tuo periodo fertile con gli stick di ovulazione o con il metodo della temperatura basale, oppure se hai avuto un unico rapporto sessuale tra le precedenti mestruazioni e il mancato arrivo delle successive.

Esempio:

Se sai di aver ovulato il 20 gennaio, prendi il calendario e scorri indietro di 14 giorni da questa data. Otterrai come risultato il 7 gennaio e questa sarà la data che dovrai inserire nel calcolatore.

Se non conosci la data di inizio del tuo ultimo ciclo né quella dell’ovulazione/concepimento, purtroppo non è possibile effettuare alcun calcolo.

In questo caso, contatta il tuo ginecologo per fissare una visita. Insieme a lui, potrai stabilire quando eseguire l’ecografia di datazione, che permetterà di determinare con precisione le settimane di gravidanza e la data presunta del parto.