Ecografia del terzo trimestre di accrescimento fetale

L’ecografia del terzo trimestre viene anche detta ecografia di accrescimento, biometrica o del benessere fetale.

ecografia terzo trimestre

Questo esame si effettua per via transaddominale intorno alla 32° (generalmente tra le 28 e le 32)  settimana di gravidanza e va a valutare la crescita del feto, la quantità di liquido amniotico (AFI) e anche la posizione della placenta. Ricordiamo infatti  che si parla di placenta previa solo dopo le 28-30 settimane di gravidanza

L’ecografia di accrescimento può anche essere ripetuta intorno alle 36 settimane di gravidanza.

Per valutare la crescita del feto si misurano alcuni parametri. I principali sono rappresentati da:

  • CC= circonferenza cranica
  • CA= circonferenza addominale
  • BDP= diametro biparietale
  • FL= lunghezza del femore
  • OL= lunghezza dell’omero

Tutti questi valori vengono messi a confronto con le tabelle di riferimento.

Durante l’ecografia tramite uno specifico  calcolo il  ginecologo stima il peso del bambino.

Sempre durante questa ecografia si va a valutare la posizione del bambino che può essere podalica, cefalica o traversa. In base alla posizione assieme al  medico si valuta il da farsi in vista del parto.

 Flussimetria

Durante il terzo trimestre può rendersi necessaria un’altra tipologia ti ecografia che va a valutare il flusso  di sangue attraverso la placenta. Questa tecnica ecografia è detta flussimetria.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!