Sintomi di gravidanza se aspetti un maschietto: cosa dice la scienza?

Quali sono i sintomi di gravidanza legati all'attesa di un figlio maschio? E soprattutto, è davvero possibile indovinare il sesso del bambino in base ai sintomi futura mamma? Scopriamolo insieme!

Quali sono i sintomi di gravidanza se si aspetta un maschio? Quali hanno un fondamento scientifico e quali no? Scopri tutti i segnali che possono farti pensare di essere incinta di un maschietto e quali sono i metodi più affidabili per confermare il sesso del bambino.

Sintomi di gravidanza: è maschio se…

1. Non hai avuto nausee mattutine all’inizio della gravidanza

In effetti, secondo alcuni ricercatori, sembra che la presenza di forte nausea e vomito frequente (la cosiddetta iperemesi gravidica) aumenti la probabilità di aver concepito figlia femmina. Detto questo, non vi è nessun fondamento scientifico a dimostrare che se le nausee sono lievi o assenti la donna è incinta di un maschio.

2. La frequenza cardiaca del feto è più lenta di 140 battiti al minuto

Secondo questa teoria, se il cuore del bambino batte con una frequenza cardiaca inferiore ai 140 battiti al minuto significa che la mamma è in attesa di un maschio.

In realtà, è stato dimostrato che non esiste alcuna differenza nel battito fetale di maschietti e femminucce. La velocità con cui batte il cuore del feto cambia a seconda dell’epoca gestazionale e della condizione fisica ed emotiva della madre.

3. Hai la pancia a punta

Questa credenza popolare è forse tra le più conosciute: se la pancia è tutta protesa in avanti e ha la forma di un pallone da basket la mamma avrà un maschietto. Anche questa credenza non ha alcun fondamento scientifico.

4. Hai la pancia bassa

Secondo un’altra teoria molto diffusa, avere la pancia bassa in gravidanza è un segno che si è in attesa di un maschio. Inutile dire che anche in questo caso si tratta di un falso mito.

Ricordiamo inoltre che la pancia tende ad abbassarsi in gravidanza quando il bambino impegna la testa nel bacino in preparazione al parto. Questo evento avviene solitamente nelle ultime settimane di gravidanza, ma può verificarsi anche solo poco prima del parto o a travaglio già iniziato.

5. Hai una linea scura sulla pancia che va dall’ombelico in giù

La linea nigra (o linea alba) è una striscia di pelle più scura che può comparire sulla pancia durante la gravidanza, per effetto dei cambiamenti ormonali. Secondo la tradizione popolare, la posizione di questa linea è legata al sesso del bambino: se va dall’ombelico in giù la donna sarebbe incinta di un maschio.

Inutile dire che si tratta di una teoria senza fondamento. Inoltre, la linea nigra non compare necessariamente in tutte le donne in gravidanza.

6. Hai le areole dei capezzoli più scure

Durante il periodo della gravidanza, le areole che circondano i capezzoli possono cambiare pigmentazione e diventare più scure. Come per la linea nigra, anche in questo caso si tratta di un effetto delle variazioni ormonali e non ha alcuna relazione con il sesso del bambino.

7. Hai voglia di cibi salati e aciduli

Parliamo di voglie in gravidanza? Si dice spesso che se una donna incinta predilige i cibi salati sia in attesa di un maschio. Ancora una volta, niente di scientifico ma solo un’altra leggenda popolare.

8. Hai l’urina di colore giallo brillante

Secondo questa teoria, il colore della pipì in gravidanza potrebbe segnalare se si è in attesa di una maschietto. Anche in questo caso non vi è alcuna validazione scientifica. L’urina in gravidanza tuttavia può dare molte altre informazioni importanti: per questo, l’esame delle urine è una delle analisi più frequenti che si eseguono nei nove mesi.

9. La gravidanza ti ha donato un aspetto radioso

Secondo alcune credenze popolari, se la donna appare più bella in gravidanza è perché è incinta di un maschio.

Di nuovo, ci troviamo davanti a un falso mito. Nei primi mesi di dolce attesa, infatti, è normale osservare che le forme si arrotondano, il seno appare più turgido e il viso è più bello e luminoso, poiché le variazioni ormonali aumentano la l’afflusso di sangue ai tessuti, regalando un colorito più roseo. Inoltre, sempre per effetto degli ormoni, i capelli e le unghie possono apparire più lucidi e forti.

Se questo non si verifica, non dipende dal sesso del nascituro, ma dal fatto che la gravidanza è unica e ogni donna sperimenta sintomi differenti, a seconda di vari fattori fisici ed emotivi (oltre che ereditari).

Come e quando si scopre il sesso del bambino?

Esistono tante teorie e tradizioni popolari su come scoprire se si è in attesa di un maschio o di una femmina, che però non hanno alcuna validità scientifica.

Per sapere con certezza se il fiocco sarà azzurro, solitamente bisogna aspettare l’ecografia morfologica (detta anche ecografia del secondo trimestre), che viene fatta intorno alla ventesima settimana di gravidanza.

Esistono poi alcuni test di diagnosi prenatale (invasivi e non), che permettono di confermare il sesso del bambino in una fase più precoce della gravidanza:

Questi esami, però, non vengono prescritti a questo scopo, ma per indagare la presenza di eventuali anomali genetiche del feto.

Riferimenti principali