Quando si sentono i primi movimenti fetali nel pancione?

I primi movimenti fetali sono una emozione unica, quasi paragonabile a quella del test positivo!

Fino a quel momento a parte le nausee e la stanchezza e  quel  leggero gonfiore che non sembra ancora un vero e proprio  pancino da donna incinta,  non ci si sente ancora veramente in dolce attesa.

Con i primi movimenti del bambino che si percepiscono, tutto cambia. I piccoli movimenti prima e i calcetti poi,  diventano non solo una compagnia ma anche una sorta di rassicurazione. Aiutano inoltre a legarsi sempre di più con la vita che sta crescendo dentro di noi.

Quando si sentono i primi movimenti fetali?

I primi movimenti fetali non si percepiscono in modo chiaro e distinto. Sono paragonabili a una sorta si sfarfallio o piccole bollicine…Ed è difficile distinguerli dai normali movimenti digestivi e intestinali.

Mediamente le mamme li sentono tra le 16 e le 25  settimane di gravidanza. Le donne che hanno già avuto altre gravidanza, possono sentirli e distinguerli già intorno alle 14 settimane. Per chi è alla prima gravidanza potrebbe sentirli molto più tardi, anche solo intorno alle 18-20 settimane.

Se la placenta è  anteriore, potrebbe essere necessario un po’ più di tempo per sentire i movimenti perchè la placenta potrebbe attutire i calcetti.

Con il progredire della gravidanza solitamente i calcetti si sentono sempre più distintamente e diventa impossibile confonderli con altre tipologie di movimenti legati al nostro corpo.

Si sentono meglio da sdraiate o sedute.

movimenti fetali

Quanto spesso sentirò i movimenti?

All’inizio della gravidanza si sentono dei piccoli movimenti ogni tanto ma, a mano a mano che il bambino cresce, i movimenti diventano più forti e più frequenti.

Tendono a muoversi di più in determinati momenti della giornata, in particolare la sera tra le 21 e l’una di notte, proprio quando cerchiamo di addormentarci.

Il motivo di questi orari è legato all’aumento degli zuccheri nel sangue.

Se volete cercare di farli muovere, i bambini rispondono al tatto e ai suoni… e agli spuntini!

I movimenti per settimana di gravidanza

Undicesima settimana di gravidanza:  può muovere la testa, alzare le mani per toccarsi il viso e  aprire la bocca
Tredicesima settimana di gravidanza: comincia a sbadigliare
Quindicesima settimana di gravidanza: comincia a muovere gli occhi
Sedicesima settimana di gravidanza: può succhiare il pollice della sua mano preferita. E ciò può già dare un’idea se sarà  mancino oppure no.

Tutti questi movimenti non sono ancora percepibili dalla mamma. È ancora troppo piccolo per avere la forza sufficiente per farsi sentire.

Diciasettesima settimana di gravidanza: in questo frangente è possibile sentire il classico sfarfallio, e può essere difficile distinguerlo dai movimenti intestinali

Ventunesima settimana di gravidanza: In questo periodo cominciano a sentirsi i veri e propri movimenti del bambino

Venticinquesima settimana di gravidanza:i movimenti cominciano a diventare più forti. Si potrebbe sentire anche il singhiozzo del bambino, che si contraddistingue per i sussulti ritmati.

Ventinovesima settimana di gravidanza: i movimenti sono molto frequenti e i calcetti possono essere così forti da togliere il fiato alla mamma.

Il  bambino non sarà costantemente in movimento. Ci saranno momenti in cui riposa e dorme.

Verso la fine della gravidanza, il bambino riposerà per periodi più lunghi. Questi di solito durano per circa 20 minuti alla volta, sebbene possano durare da 50 a 75 minuti. Potrebbero sembrare intervalli più lunghi alla mamma perchè non sempre sente tutti i movimenti.

Bisogna monitorare i movimenti del bambino?

I medici solitamente raccomando alla mamma di poter attenzione ai movimenti a partire dalle 28 settimane di gravidanza.

Non tutti ritengono necessario il conteggio esatto dei movimenti ma raccomandano caldamente di essere consapevoli dei movimenti del bambino.

La mamma mano a mano che procede la gravidanza riesce a capire i ritmi sonno veglia del bambino: ogni bambino ha un suo schema di sonno-veglia ed è importante capire  cosa è normale per il bambino che si porta in grembo.

Se si nota un cambiamento nelle modalità di movimento del bambino, o siete preoccupate  contattate immediatamente l’ ostetrica o il medico di riferimento in modo che possano verificare il benessere del bambino.

Come sentire meglio i movimenti fetali?

Se lo sentite poco, e volete capire  se si muove come sempre, la  posizione migliore è quella sdraiata sul fianco sinistro. Se si rimane in questa posizione per un paio di ore bisognerebbe sentire almeno 10 movimenti fetali distinti.

Per incoraggiare il bambino a muoversi,  provate a fare uno spuntino, e rilassatevi. Se vi muovete, il bambino è cullato dal vostro movimento  e tende ad addormentarsi. Potete  disturbarlo con dei rumori, come la musica ad alto volume e una porta che sbatte.

Se il bambino comincia a muoversi allora probabilmente tutto va bene ma continuate a tener monitorato il movimento e in ogni caso riferite i vostri timori al  ginecologo o all’ostetrica.

Quando è importante farsi fare un controllo medico?

Bisogna contattare  immediatamente l’ostetrica o il medico se siete in una di queste situazioni:

  • Non sentite 10 o più movimenti separati stando sdraiato sul fianco per due ore.
  • Il bambino non inizia a muoversi in risposta a stimoli rumorosi o dopo uno spuntino zuccherato
  • Notate una  diminuzione del livello di attività abituale del bambino o una diminuzione graduale nell’arco di diversi giorni.

Se il bambino si muove di meno, potrebbe essere un segno che non sta ricevendo abbastanza nutrienti o ossigeno attraverso la placenta.

In ospedale faranno i controlli necessari, controlleranno il battito cardiaco del bambino, le    dimensioni del bambino e la quantità di liquido amniotico che lo circonda.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!


6 Commenti