Dimensioni del pancione: ecco perché non sono tutti uguali!

La gravidanza, come qualsiasi altra esperienza che riguarda la salute della donna, non è  uguale per tutte, varia da una futura mamma all’altra, e queste differenze, oltre ai sintomi,  includono anche le  dimensioni del pancione.

dimensioni del pancione

La grandezza del pancione può variare molto da una donna all’altra, e nella stessa donna subisce il  normale e  progressivo incremento mano a mano che passano le settimane di gravidanza, passando dal primo al terzo trimestre.

Se però confrontiamo le misure del pancione in donne diverse a parità di settimane di gravidanza, possiamo notare delle differenze molto marcate.

Come mai le dimensioni del pancione sono diverse a parità di settimana di gravidanza?

Perché in alcune donne la gravidanza diventa visibile  prima di altre?

Perché alcuni pancioni sembrano grandi e altri, a parità di settimane, molto più piccoli?

Esistono alcuni fattori che influenzano le dimensioni del pancione, vediamoli uno a uno.

Muscolatura addominale

I muscoli addominali  sono un gruppo muscolare importante e  fondamentale anche  per la postura e l’equilibrio

Durante la gravidanza il corpo della donna si trasforma per accogliere una nuova vita, va incontro quindi a una vera e propria  metamorfosi per fare spazio alla vita che cresce.

La vescica viene compressa, stomaco e fegato si spostano per fare spazio all’utero mano a mano che aumenta di dimensione. Anche la muscolatura è soggetta a importanti cambiamenti. Deve infatti aprirsi, allungarsi, stirarsi e cambiare posizione.

Le due metà  dei muscoli addominali si dividono fisiologicamente per fare spazio all’utero che cresce; tale situazione di risolve  spontaneamente dopo circa 6 mesi dal parto. Ma nel circa il 30% si verifica quella che viene conosciuta come diastasi addominale.

L’allenamento di questi muscoli addominali influenza anche i tempi n cui il pancione diventa più visibile.

Se una donna è particolarmente in forma, e ha una  muscolatura forte, anche i muscoli addominali sono tesi.
Avere forti muscoli addominali significa anche che  un utero in crescita starà più vicino al nucleo del corpo, facendo apparire il pancione più piccolo.

D’altra parte, se i muscoli  sono stati già  distesi da una gravidanza precedente, un secondo o un terzo pancione possono apparire più grandi molto prima.

Peso e altezza

Ogni donna ha una corporatura diversa, e peso e altezza influenzano le dimensioni del pancione.

Se una donna è  alta e ha un busto lungo, la sua gravidanza potrebbe non essere così visibile, rispetto a una donna più piccola,  a parità di periodo gestazionale.

In una donna di bassa statura inoltre, verso il terzo trimestre,  la pancia apparirà più larga  perché c’è meno spazio verticale  per il bambino.

Anche il  peso della donna prima della gravidanza  può avere un ruolo nella dimensione del pancione.  L’aumento di peso normale  in gravidanza va sempre riferito al peso di partenza.

Le donne sottopeso tendono ad aumentare di più, proprio perchè il corpo deve accumulare  più riserve di energia e depositi di grasso. Le donne in sovrappeso spesso  aumentano di meno,  o addirittura perdono peso,  perché hanno più riserve energetiche da cui può “rifornirsi” il bambino.

Ormoni e fasi della gravidanza

In genere  il pancione  cresce via via che le settimane di gravidanza si succedono uno dopo l’altra.

La maggior parte delle donne non mostra un aumento particolare dalla pancia prima delle 16 settimane di gravidanza. Questo però dipende molto dalla corporatura, come abbiamo visto, e dal fatto che  si tratti della prima gravidanza o delle successive.

Nel primo trimestre di gravidanza, una donna può soffrire  di nausee anche molto forti,  tanto da portarla al vomito. Questi malesseri possono far perdere peso alla donna che nel primo trimestre sembrerà più magra di prima.

Chi invece sta bene, potrebbe ingrassare già all’inizo della gravidanza per un aumento dell’appetito: non sarà l’utero ad aumentare di più… ma tutto il resto, in particolare la zona dello stomaco, la parte alta dell’addome.

Gli ormoni della gravidanza, in particolare il progesterone, può determinare gonfiore addominale . che può causare un cambiamento della forma della pancia.

Controlli regolari

È importante che le donne in gravidanza effettuino controlli regolari con il proprio medico per monitorare l’andamento della gestazione, la salute della mamme e del bambino.

Durante questi controlli  il medico o l’ostetrica  faranno anche la misurazione del fondo uterino.

misurazione fondo uterino gravidanza

Per effettuare una corretta misurazione la donna deve essere stesa e rilassata e preferibilmente a pancia in su. Si utilizza un normale metro da sarta e si misura dalla sinfisi pubica al fondo dell’utero. Questa misura in genere si fa a partire dalle 20 settimane di gravidanza, quando il fondo dell’utero arriva fino a circa all’ombelico. Successivamente questa misura aumenta di circa un centimetro ogni settimana successiva,

Queste misure vengono riportate su una tabella di crescita e servono per monitorare la crescita del bambino e non solo perchè sono utili anche per  monitorare la quantità di liquido amniotico (che in genere  si controlla tramite ecografia) .

No a commenti inutili

Dati i tanti fattori che influenzano le dimensioni del pancione, è importante astenersi dal commentare la grandezza del pancione di una donna in gravidanza.

Un commento fuori luogo come ” hai un pancione enorme” oppure ” hai una pancia piccolissima, sicura che vada tutto bene?” può causare preoccupazioni ingiustificate in una donna in gravidanza.

Essere consapevoli della soggettività delle misure del pancione, aiuta anche la donna incinta a non fare troppi paragoni con chi è nel suo stesso periodo della gravidanza.

Insomma ogni pancione è unico nelle sue caratteristiche, inimitabile e speciale.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

1 Commento