Sintomi in gravidanza che vi mettono in imbarazzo?

La gravidanza è un’esperienza particolarmente intensa per una donna.Emozioni, cambiamenti, le novità si susseguono giorno dopo giorno. A parte i “normali” sintomi come nausea, vomito, stanchezza ecc, ce ne sono alcuni che possono mettere un certo imbarazzo e la cui unica consolazione è il “mal comune mezzo gaudio”

Vediamo quali.

1.Gonfiore addominale

Il progesterone è un ormone importante per sostenere la gravidanza, ma i suoi effetti collaterali sono numerosi e delle volte imbarazzanti.

In particolare aumenta il  meteorismo intestinale e anche il gonfiore dello stomaco.

Tutto ciò viene favorito anche dal cambio di alimentazione. In gravidanza molte donne cominciano a mangiare più frutta e verdura. Pertanto se non siete abituate a un dieta ricca di vegetali introduceteli gradualmente

Cercate inoltre di non indossare vestiti particolarmente stretti che comprimono l’addome e vi vanno sentire come una pentola a pressione, mangiate piccoli pasti e frequenti e.. cercate di liberarvi dei gas  in eccesso

2- Costipazione

Il progesterone rallenta il transito intestinale e se prendete un supplemento di ferro per l’anemia… la situazione può peggiorare.

vedi : come affrontare la stitichezza in gravidanza

 3. Modifiche nella pigmentazione della pelle

La pancia crescendo cambia aspetto e … colore! La pelle distendendosi può apparire più chiara, si vedono maggiormente le vene e può comparire una linea scura (linea nigra) che parte dall’ombelico e scende verso il pube.

Questa linea non compare dal nulla, probabilmente  era meno pronunciata prima delle gravidanza, e durate i nove mesi si scurisce, per poi schiarirsi di nuovo dopo il parto.

La delicatezza della pelle va affrontata con attenzione  e prodotti specifici 

 4. Sudore

L’aumento del flusso sanguigno e gli ormoni in circolo aumentano la temperatura corporea e quindi anche la sudorazione della pelle.

Cercate pertanto di idratarvi bene,  ricorrete più  frequentemente alla doccia e usate prodotti naturali per lenire i fastidi derivanti dall’eccessiva sudorazione.

5. Capezzoli pruriginosi o dolenti

Attenzione ai prodotti che usate per lavarvi perchè in gravidanza potrebbero irritare la pelle se non sufficientemente delicati.

I seni sono in aumento quindi adottate dei reggiseni comodi.

6. Incontinenza

Un colpo di tosse, uno starnuto e improvvisamente sentite una perdita di pipì

Il pavimento pelvico è un insieme di muscoli molto importanti che vanno allenai per prevenire problemi di incontinenza sia in gravidanza che nel post parto.

Fatevi spiegare dall’ostetrica, dal ginecologo o dalla voltar insegnante di pilates o yoga, come esercitarvi correttamente.

7. Emorroidi

Le vene intorno al retto sono gonfie,  prudono e sanguinano ? Avete le emorroidi.

Sono causate dalle variazioni ormonali che avvengono in gravidanza che determinano una maggior permeabilità capillare, il rilassamento della tonaca muscolare vascolare. Questi effetti associati all’incremento volumetrico dell’utero, che aumenta la pressione sul pavimento pelvico, predispongono all’insorgenza della malattia emorroidaria.

cercate di mangiare alimenti ad alto contenuto dfi fibre, bevete tanta acqua e evitate di stare in piedi per lunghi periodi di tempo.

Vedi come trattare in modo naturale le emorroidi

8. Acne

No, non siete tornate adolescenti.

Anche in questo caso la causa è ormonale e interessa soprattutto il primo e il secondo trimestre di gravidanza.

9. Strani sogni

La gravidanza è un periodo in cui si sogna molto, probabilmente perchè il sonno viene frequentemente interrotto per andare in bagno.

Non sempre si tratta di sogni piacevoli,  delle volte sono dei veri e propri incubi: cercate di dimenticarvi questi e godetevi quelli belli!

10. Leucorrea

L’aumento del flusso sanguigno a livello della cervice causa importanti perdite vaginali.

Farete le prime volte delle corse in bagno per capire cosa sta succedendo: sono normali perdite trasparenti abbastanza acquose e inodori.

Se invece le caratteristiche sono diverse parlatene subito con il medico.

Indossate biancheria intima di cotone, cerate di mantenere la zona vaginale pulita e asciutta, evitate saponi profumati.

11. Vene varicose

La pressione dell’utero, il peso del bambino. l’aumento del flusso sanguigno, ecc, rendono più difficile il ritorno venoso dagli arti inferiori e questo può determinare la comparsa delle vene varicose.

Se si ha una storia famigliare che predispone alle vene varicose si possono usare calze a compressione graduata ( dietro consiglio del proprio medico). Il movimento fisico in ogni caso favorisce la circolazione nelle gambe.

vedi: come prevenire le vene varicose in gravidanza

13. Protrusione dell’ombelico

C’è chi con il crescere del pancione non vede più l’ombelico che letteralmente sparisce affossandosi,  e chi invece assiste alla sua protrusione. Non preoccupatevi, entrambe le situazioni sono normali e tutto tornerà nella normalità dopo il parto.

14. Peluria in eccesso

Gli ormoni in circolo (sì,  ancora loro) possono aumentare la peluria del corpo.

Vedi: eliminare i peli superflui in  gravidanza

15. Smagliature

Non potevano mancare nell’elenco dei sintomi indesiderati, le smagliature. Non ci sono cure efficaci purtroppo anche se l’aumentare correttamente di peso (in base alle indicazioni del nutrizionista )  e una costante attività fisica possono aiutare  a prevenirle.

Lascia un commento