I sintomi del parto in arrivo: quali sono le prima avvisaglie?

Verso la fine della gravidanza aumenta l’attenzione che abbiamo per i possibili sintomi che indicano l’inizio del travaglio. I due sintomi principali sono l’inizio delle contrazioni e la rottura delle acque. Vediamoli assieme.

Quando dobbiamo aspettarci i sintomi

La data del parto viene in genere stimata dal ginecologo a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione. Raramente un bambino nasce il giorno esatto (solo 4 casi su 100).

E  solo il 70% delle donne partorisce entro 10 giorni dalla presunta data del parto.

La maggior parte delle nascite avviene tra la 37° e la 41° settimana di gestazione. In questo lasso di tempo il travaglio può iniziare come un fulmine a ciel sereno, magari con la rottura improvvisa delle acque o con l’inizio delle contrazioni senza aver sentito alcuna avvisaglia particolare nei giorni precedenti.

In altri casi invece la futura mamma potrebbe sentire alcuni sintomi particolari che la mettono in allerta. Attenzione però a non avere fretta eccessiva. Spesso queste avvisaglie potrebbero precedere di alcuni giorni o addirittura di settimane l’inizio effettivo del travaglio.

In dolce attesa? Ogni giorno è un giorno speciale con noi!
Iscriviti a PeriodoFertile per ricevere i nostri consigli personalizzati per la tua gravidanza ma anche le ultime novità e offerte per chi è in dolce attesa. Proseguendo accetti i termini di utilizzo e il trattamento dati.
  
La moda premaman scelta per te!

Questi sintomi potrebbero essere le “false contrazioni” oppure la perdita del tappo mucoso o la riduzione dei movimenti percepiti del bambino.

Sintomi di inizio del travaglio

Le false contrazioni o contrazioni irregolari sono anche chiamate contrazioni di Braxton Hicks. La differenza  da quelle vere consiste nel fatto che non sono regolari, né particolarmente dolorose e si attenuano in alcune ore o scompaiono improvvisamente.

Quando si è in prossimità del parto vengono anche chiamate contrazioni prodromiche, contrazioni che preparano l’utero al momento della nascita.

Il tappo mucoso

Anche la perdita del tappo mucoso indica l’avvicinarsi del “gran momento”. Durante la gravidanza il collo dell’utero è protetto da una sostanza gelatinosa che isola la cavità uterina dall’ambiente esterno.Prima del parto questo “tappo” si stacca  sotto forma di perdita di consistenza gelatinosa, incolore e spesso striata di sangue.

La perdita del tappo potrebbe precedere di alcune ore l’inizio del travaglio oppure anche di una settimana.

Continuate a monitorare quotidianamente i movimenti del bambino e contattate la vostra ostetrica o il vostro ginecologo nel caso notiate cambiamenti rispetto alla norma.

I veri sintomi del travaglio

Sono 2 principalmente: la rottura delle acque e le vere contrazioni.

Mentre nel primo caso difficilmente ci si può sbagliare, nel secondo, una donna al primo parto può confonderle con le contrazioni prodromiche recarsi quindi in ospedale con la speranza di abbracciare a breve il piccolo e vedersi rimandare a casa perché “troppo presto”.

Le vere contrazioni sono quelle che determinano la dilatazione della cervice: sono regolari, ritmiche e dolorose.

Diventano progressivamente più ravvicinate e intense. E’ bene recarsi in ospedale quando sono iniziate da almeno un’ora, compaiono ogni 5 minuti e aumentano di intensità.

La rottura delle acque è la rottura delle membrane che contengono il liquido amniotico.

Può manifestarsi come fiotto improvviso oppure scendere come un rivolo continuo. Di solito avviene a travaglio già iniziato oppure si presentano prima.

In questo caso è bene recarsi subito in ospedale perché il bambino corre il rischio di infezioni e potrebbe essere necessaria una terapia antibiotica.

In altri casi la rottura delle membrane può essere indotta artificialmente dall’ostetrica, con un uncino sottilissimo (amniotomo) per favorire la fuoriuscita del liquido e accelerare la nascita del bambino.

Lascia un commento

96 Commenti

  • Sono già scaduti più di quanto i giorni del parto sono in ansia e per questo sono un po preoccupata….ho bisogno di un consiglio o di sapere qualcosa.

  • Chi l’avrebbe mai detto che a 44anni riuscivo a regalare un fratellino a mio figlio?Dopo varie peripezie oggi entro nell’8 mese Auguri a tutte le gravide e a chi spera di diventarlo presto! :bye:

    • Auguri carissima io a 45 oggi 38 sett e stato un regalo assoluto niente di programmato sia per l’età sia perché ho già una figlia di 21anno e un maschietto di 12 mi sembrava tutto troppo strano …ma ora vedo l’ora ….

    • Solitamente leggo spesso che alla fine si muovono meno tieni tutto monitorato per sicurezza chiama il tuo dott e fatti fare un tracciato così sei traquilla auguriiiii

      • Io li ho sempre sentiti dopo la rottura delle acque: iniziano con dolori mestruali, poi si fanno piú forti e ravvicinati, ma sarai seguita dalle ostetriche e sará un ‘enozione unica;inoltre la tua respirazione e le spinte allevieranno il dolore .É nato il mio secondogenito a 44 anni quando mai piú ci credevo…uno spettacolo.I miei piú sinceri auguri :heart:

        • Credete nei sogni, dopo il primogenito…avevo avuto 3aborti spontanei, ma grazie a Dio e senza cure é arrivato Rossano.Un abbraccio a tutte

  • Ciao a tutti io sono entrata nella 35 settimana e da ieri che vado in bagno esce un tappo mucosa.
    Adesso domani pomeriggio dovrò andare dalla gine e vediamo cosa mi dice. Voi cosa ne pensate? Vorrà nascere prima?
    :heart:

    • Solitamente leggo spesso che alla fine si muovono meno tieni tutto monitorato per sicurezza chiama il tuo dott e fatti fare un tracciato così sei traquilla auguriiiii

  • Salve , sono alla 37+1 e oggi in particolar modo ho la sensazione ogni 5 minuti di andare in bagno , ho un dolore su tutta la schiena , da premettere che ho perso il tappo 6 giorni fa e inoltre ho delle fitte giù , potrebbe essere qualche segno ??

  • Ciao a tutti io sono a 26 settimane ho un Po di gg che nn posso più mangiare ho dolori al basso ventre e alla schiene non mi posso avvicinare a niente di mangiare se non è yogurt o pesce fritto ho anche perdite bianche la pancia sembra che si sia abbasata e mi schiaccia tanto sulla viscica devo fare la pipì ogni 10 min e sono molto stanca …Non so cosa pensare secondo voi mi a vicino al parto??!!:sadsmile::sadsmile:

  • Ciao sono alla prima gravidanza….. da ieri mi sono accorta di alcune perdite gelatinose gialle-bianche. ..che sono??!! :worried::sadsmile:

  • Ciao sono alla 34 +5 e ieri ho perso il tappo…sono stata al pronto e ho fatto la visita…nn ho le contrazioni e il colo del utero e chiuso….solo che mi hanno detto che se perdo ancora din tornare…cosa faccio perche nel lavarmi ho visto che sono ancora presenti queste tracce. ? … ho un po paura perche e un po presto. ..

  • Ciao ,ho 35 anni ,aspetto il secondo figlio, sono a 35 settimane ed ho il colo del utero accorciato a 23 mm, prendo le comprese a base di magnesio,che non devo fare,e a quante settimane bisogna arrivare per stare tranquilla. Grazie mille. .