6 cose da fare prima di partorire per prepararsi al post parto

Si pensa molto a cosa fare durante il travaglio, il parto, al rientro a casa con il neonato ma poche immaginano quanto sia importante fare delle cose prima del parto che aiuti poi il rientro a casa e lo renda meno impegnativo di quello che sarà!

Ovviamente ogni esperienza è soggettiva ma è sempre meglio prepararsi a qualsiasi evenienza, no? Per molte mamme il rientro a casa non è tutto rose e fiori, Ce ci si ritrova con il proprio bambino che è un piccolo essere sconosciuto, pieno di esigenze, in balia degli ormoni, con una casa piena di gente o ancor peggio con nessuno che venga a cucinare o aiutare.

1. Informatevi sull’allattamento

Vorrete sicuramente allattare al seno il vostro piccolo. Oltre alla nostra area specifica sull’allattamento (al seno e artificiale) potete comprare qualche libro, partecipare ai corsi e parlare con una consulente professionale per l’allattamento materno IBCLC.

Procuratevi il numero di una ostetrica, se questa già non vi segue in gravidanza, e fate una chiacchierata anche con lei.

Due libri che consigliamo:

2. Comprate una fascia o un marsupio ergonomico

Prendete seriamente in considerazione la possibilità di portare il vostro bimbo con la fascia o il marsupio. Potrete muovervi in libertà sia in casa che fuori casa.

Portare il neonato in questo modo è utile per il vostro benessere e il suo: per lui sarà come tornare in pancia e voi, avendolo vicino e a contatto, vi sentirete più serene.

Quando il bambino è stanco, piange, si lamenta o semplicemente quando dovete cucinare basterà metterlo in fascia. Non rimandate il suo acquisto a dopo perché è un supporto che può esservi utile anche nei primissimi giorni in ospedale.

Contattate delle mamme che già portano i loro bambini, chiamate una consulente del portare e scegliete il supporto adatto alle vostre esigenze. In molte città esistono le fascioteche, luoghi dove si possono provare diversi tipi di supporti, toccarli con mano e prenderle in prestito.

Link utili:

 3. Preparate tutti i documenti

Raccogliete in una cartellina mettendo in ordine cronologico gli esami del sangue e le ecografie. Fate una copia della vostra carta d’identità, del codice fiscale e della carta d’identità del compagno. Vi sarà utile avere tutto in ordine così da non dover fare queste cose durante travaglio, che non è proprio il caso.

4. Cucinate e chiedete regali culinari

Se amate stare ai fornelli potete cucinare delle piccole porzioni per due da mettere in congelatore, già pronte. Comprate biscotti, marmellata, e le cose che amate per la colazione.

Chiedete a parenti e amici di cucinare per voi del cibo da portarvi (e poi conservare) invece di tutine o fiori. È molto importante che mangiate per rimettervi in forze.

Un regalo che può esservi utile, che possono farvi le persone della vostra famiglia, è un buono per un catering che vi consegni del cibo a domicilio così uscirete per fare delle passeggiate e non per fare la fila al supermercato.

Sono piccole cose, ma che, vedrete, torneranno molto utili!

5. Pensate ad una colf per i primi mesi dopo il parto

È meglio dedicare un’ora in più al vostro bambino e a riposare piuttosto che pulire casa.

Spesso le persone che vengono a trovarvi e vi offrono un aiuto lo fanno in modo sbagliato: tengono il bambino al vostro posto così da lasciarvi del tempo per fare le pulizie o seguire altre incombenze.

Quello che serve è l’esatto contrario! Dovete però essere disposte a demandare certe attività senza sentirvi in obbligo o pretendere che le facciano esattamente come volete voi.

Voi dovete riposare, riposare, riposare. Fate una passeggiata, dormite, frequentate gruppi di mamme, iscrivetevi in piscina con il vostro bambino. Le pulizie lasciatele fare ad altre persone e se proprio non avete la possibilità allora fate il minimo indispensabile e fatelo insieme al vostro compagno. In due tutto è più bello e leggero.

6. Frequentate altre mamme

Informatevi suo corsi post parto, andate al consultorio della zona, iscrivetevi ai corsi di piscina o yoga post natale o semplicemente andate al parco e fate amicizia.

Tutte le neomamme sono in cerca di una condivisione, lo scoprirete se sarete aperte alle altre.

È molto importante uscire e incontrare altre mamme, le preoccupazioni così diventano più leggere e se siete più serene lo sarà anche il vostro bambino.

Buoni preparativi!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!