Il catatere di Foley, o catetere a palloncino, per indurre il travaglio

Il catatere di Foley, o catatere a palloncino, è un dispositivo medico utilizzato per indurre il travaglio.

Dopo nove mesi di gravidanza, tutte le donne in attesa non vedono l’ora di dare alla luce il loro bambino. Attesa  trapidante e paure si mesconalo soprattutto se si tratta del primo figlio.

Anche se la gravidanza è filata via liscia senza problemi, il travaglio potrebbe non iniziare nei tempi previsti.

Alcune donne entrano in travaglio pochi giorni prima della scadenza, altre superano la data prevista del parto senza sentire la minima contrazione.

Se il travaglio non inizia spontaneamente e si è superata  la data prevista, i medici potrebbero decidere di  indurre il travaglio e stimolare le contrazioni uterine. Esistono diversi modi per indurre le contrazioni e avere un parto vaginale. Uno di questi è noto come induzione con il catetere a palloncino o catetere di Foley.

In cosa consiste l’induzione con il catetere a palloncino?

L’induzione con il catetere di  Foley è un metodo per indurre il travaglio. Implica l’inserimento del catetere  per via transcervicale. Il  palloncino viene posizionato appena al di sopra della cervice per favorire la dilatazione del collo dell’utero.

catetere a palloncino

Prima dell’inserimento il medico valuterà  la posizionedel bambino (che deve essere a testa in giù = cefalico), e la frequenza cardiaca della madre e del bambino per almeno 20 minuti.

L’inserimento di un catetere di Foley può risultare un po’ scomodo e alcune donne potrebbero provare un po’ di dolore, dolore che cessa una volta posizionato il catetere.

L’inserimento avviene con la donna in posizione litotomica (la classica posizione che si tiene durante una visita ginecologica).

Il medico pulirà la zona perineale usando una soluzione medica. Una volta inserito il catetere e posizionato correttamente, il palloncino viene riempito con circa 30 millilitri di acqua fisiologica.

Il palloncino gonfio mette sotto pressione la cervice favorendo la dilatazione. Il catetere fuoriesce da solo quando la cervice si dilata a 3 centimetri.

In molti casi, questo metodo stimola con successo il travaglio senza dover ricorrere a farmaci. Il catetere però può anche venire utilizzato  in combinazione con farmaci che inducono il travaglio come le prostaglandine o l’ossitocina.

Perchè si ricorre all’induzione  con il catetere a palloncino?

L’induzione in genere si attua quando è passata circa una settimana dalla data prevista del parto.

Si procede con il parto indotto anche quando sorgono problemi di salute durante la fase finale della gravidanza, come l’ipertensione o un’infezione, o quando  il bambino non riceve abbastanza ossigeno. O anche quando si rompono le acque ma non ci sono contrazioni in atto.

Secondo una revisione sistematica del 2018, i rischi dell’utilizzo di un catetere di Foley per dilatare la cervice sono bassi. Sono stati analizzati 26 studi e 8292 donne, dai quali è emerso che l’effetto avverso più comune era il dolore o il disagio.

Riferimenti
Diederen M., Gommers J., Wilkinson C., Turnbull D., Mol B.
Safety of the balloon catheter for cervical ripening in outpatient care: complications during the period from insertion to expulsion of a balloon catheter in the process of labour induction: a systematic review.
BJOG. 2018 Aug;125(9):1086-1095. doi: 10.1111/1471-0528.15047. Epub 2018 Jan 10.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!


Elena

Biologa ad indirizzo fisiopatologico, laureata con lode all’Università di Padova, nel 2007 dopo il primo “mi spiace non c’è più battito”, con mio marito diamo vita a Periodofertile.it, un punto di informazione e di incontro per donne e mamme.
Attualmente sto seguendo un Master di II livello presso l'Università di Padova in Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita e Scienze della Riproduzione Umana.