Bonus nascita 800 euro: come richiedere i soldi e chi può richiederli

Dal 4 maggio 2017 è possibile richiedere  il bonus mamme domani o anche chiamato bonus nascita  di 800 euro, per la nascita o  l’adozione di un minore (art. 1, comma353 legge di bilancio 2017, legge 11 dicembre 2016 n. 232, pubblicata su Gazzetta Ufficiale del 21/12/2016)

Questo premio è indipendente dal reddito e sarà riconosciuto a chi dal 1° gennaio 2017  ha compiuto il settimo mese di gravidanza ( in pratica si fa domanda da due mesi prima della data del parto prevista), ha dato alla luce un bambino o ha adottato o ha in affido un minore.
La domanda deve essere presentata dall’inizio dell’ottavo mese di gravidanza  (indicativamente da 30 settimane + 5 giorni) e comunque, improrogabilmente entro un anno dal verificarsi dell’evento nascita/adozione.

Per chi è entrata nell’ottavo mese  dal 1 gennaio al 4 maggio 2017, data di rilascio della procedura telematizzata di acquisizione, il termine di un anno per la presentazione della domanda telematica decorre dal 4 maggio.

In caso di  gravidanza gemellare o di adozione /affido di più minori il bonus sarà elargito per ogni bambino.

Chi può presentare la domanda?

Si può presentare la domanda in queste situazioni che si sono verificate dal 1 gennaio 2017:

  • compimento del 7° mese di gravidanza= inizio dell’8° mese di gravidanza = due mesi prima della data prevista del parto;
  • nascita anche se avvenuta prima dell’8° mese di gravidanza
  • adozione di un bambino ( adozione nazionale o internazionale)
  • affidamento preadottivo nazionale

Attenzione:

mi segnalano che dai calcolatore dell’inps la domanda si può fare da due mesi prima del parto.

Esempio se la data dpp è il 13 luglio, la domanda si può fare dal 13 maggio (due mesi esatti prima).

Sarebbe stato meglio il calcolo delle settimane perché sono più precise ma adeguiamoci alle limitazioni dell’Inps…

Come presentare la domanda?

La domanda può essere fatta in 3 modi:

  1. Via web: Attraverso il sito dell’INPS ( è necessario essere in possesso del PIN) -> www.inps.it >Servizi on line> servizi per il cittadino> autenticazione con il PIN dispositivo> domanda di prestazioni a sostegno del reddito> premio alla nascita
  2. Al telefono: Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante);
  3. In un CAF (patronati)

Per le istruzioni complete: Bonus Nascita sito INPS

Documentazione richiesta

Per certificare lo stato di gravidanza e il compimento del 7° mese di gravidanza, la mamma o futura mamma dovrà selezionare nella richiesta una delle seguenti modalità:

  1. presentazione del certificato di gravidanza in originale o, nei casi consentiti dalla legge, in copia autentica direttamente allo sportello oppure spedita a mezzo raccomandata (art. 49 del d.p.r. 445/2000). Tale certificazione, a tutela della riservatezza dei dati sensibili in essa contenuti, sarà presentata in busta chiusa sulla quale sarà riportato il numero di protocollo e la seguente dicitura: “Documentazione domanda di Premio alla Nascita – certificazione medico sanitaria”;
  2. indicazione del numero del protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato ASL.
  3. indicazione che il certificato è stato già trasmesso all’Inps per domanda relativa ad altra prestazione connessa alla medesima gravidanza;
  4. per le future madri non lavoratrici:  in alternativa al certificato  di gravidanza  di cui al punto 1, è possibile indicare il numero identificativo a 15 cifre di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso. La veridicità di tale autocertificazione sarà verificata dall’INPS presso le competenti amministrazioni. ( in pratica basta  una ricetta medica in cui si indicato il codice di esenzione che richiama le settimane di gravidanza in cui è possibile fare domanda (tra la 31 e la 42)

Attenzione: la domanda può essere fatta anche da chi ha compiuto i 7 mesi di gravidanza ma questa non è stata portata a termine. In questa specifica situazione , la domanda dovrà essere corredata della documentazione comprovante l’evento.

Nel caso di nascita già avvenuta o adozione o affido:

La mamma dovrò inserire nella domanda il codice fiscale del bambino e le informazioni richieste per ottenere il bonus.

In caso di gemelli, bisogna compilare i dati di tutti i bambini in quanto il bonus è riconosciuto per ogni bambino nato.

Stesso discorso vale anche in caso di adozione o affidamento preadottivo di uno o più minori.

 Per le informazioni complete: circolare numero 78 INPS



Lascia un commento