FattoreMamma Network
Gravidanza

I cibi da evitare in gravidanza: cosa non si può mangiare?

Sapere di essere incinte è la notizia più bella e sconvolgente che una donna possa appurare, all’inizio è tutto magico, bellissimo non si sa come dirlo al compagno  e  ai familiari; già si immagina il suo dolce visino…

Dopo poco  però inizia il “bello”:  appuntamenti  mensili dal ginecologo, attenta agli sforzi,  attenta a quanti chili prendi, e tutti i, famigliari e non, che iniziano a darti consigli, chi ne dice una, chi ne dice un’altra, fai così perché.. fai colà sennò…

Risultato??? Nient’altro che aumentare i dubbi che ogni futura mamma si trova inevitabilmente davanti.

Tra tutto ciò c’è anche il problema cibo e ad ogni boccone ci si chiede: “ E questo potrò mangiarlo?”, “la nonna mi ha detto di mangiare la carne al sangue che ho bisogno di ferro, ma si può o no, non ricordo…” e alla fine si finisce con lo scartare un sacco di cose che sono fondamentali per l’ organismo della mamma e per il corretto sviluppo del bambino, perché nel dubbio è meglio di no…

Dunque facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento:

Innanzitutto ricordiamoci  che la donna incinta deve assumere tutti i nutrienti, cioè seguire un’alimentazione sana ed equilibrata onde evitare scompensi che potrebbero ledere alla salute propria e del piccolo che si porta in grembo; detto questo, c’è da sapere però che ci sono degli alimenti  e delle bevande da evitare o da  consumare con le dovute cautele,  in quanto  possono essere portatori  di batteri e/o altre sostanze dannose, vediamo quali sono:

  • Carne poco cotta: la carne che non viene ben cotta potrebbe essere portatrice del batterio responsabile della toxoplasmosi, ma non solo, possono essere presenti anche altri batteri come salmonella ed E. coli, perciò, consumare la carne è si fondamentale, ma ricordatevi che per  uccidere i batteri  tutta la carne (anche l’interno)  deve arrivare a una temperatura minima di 70 °C, quindi va cotta sempre molto bene;
  • Insaccati: stesso discorso per gli insaccati, non tutti, ma attenzione a quelli per  la cui produzione non  è prevista alcuna forma di cottura, ma solo essiccazione, affumicatura e trattamenti di asciugatura tramite farine e Sali, ne fanno parte il prosciutto crudo, il salame, la bresaola ecc… alcuni consigliano di passarli qualche ora nel congelatore di casa o di scottarli in padella, ma sarebbe meglio evitare;
  • Pesce poco cotto: stesse precauzioni usate per la carne in quanto anche questo è  portatore di batteri patogeni come Listeria, salmonella ed E. coli; Moderare il consumo di pesci quali:  tonno, pescespada, cernia, sgombro reale, trota di mare e branzino in quanto contengono elevate dosi di mercurio sarebbe bene non superare una porzione, massimo due a settimana;  Attenzione a crostacei e molluschi da mangiare solo se ben cotti e se provenienti  da fonti  sicure altrimenti da evitare del tutto;
  • Formaggi a pasta molle e latte crudo: questi  alimenti se non vengono correttamente conservati o vengono esposti a temperature elevate risultano essere portatori di listeria e altri agenti dannosi come muffe, virus e parassiti, quindi se non si è proprio sicure o ci si trova nei mesi caldi sono da preferire i  formaggi stagionati, a pasta filata e tipo Philadelphia;  il latte meglio se fatto bollire;
  • Uova crude:  come per la carne e per il pesce è preferibile non mangiarle se non sono state ben cotte e di conseguenza non mangiare preparazioni che le prevedano come ingredienti: ad esempio salse o tiramisù;
  • Frutta e verdure crude: in realtà la frutte e le verdure crude possono e devono essere assunte con regolarità per i molteplici benefici che apportano all’organismo, l’unica accortezza e assicurarsi di lavarle bene, si può utilizzare il bicarbonato o gli appositi disinfettanti che ci sono in commercio per tenerli un po’ a mollo e poi vanno risciacquati benissimo; se si è a cena fuori e non si ha la sicurezza di un accuarata pulizia è meglio evitarle, via libera invece a tutti i tipi di frutta e di verdure cotte;
  • Alcolici in genere: non è dato a noi sapere quale sia la quantità di alcool che si può assumere senza arrecare danni al feto, pertanto sono assolutamente bandite le bevande alcoliche per tutta la gravidanza e specialmente meglio non sgarrare (il famoso bicchiere ogni tanto) nel primo trimestre;
  • Caffè, te, bevande a base di caffeina:  la caffeina non è da escludere completamente, l’importante è essere moderati, e, di norma, non superare le due tazze di te o le due tazzine di caffè al giorno; da evitare invece le bevande energetiche contenenti caffeina in quanto è molto probabile che ne si assuma in eccesso e potrebbe avere un effetto diuretico portando al rilascio di minerali importanti, ed essendo sostanza eccitante non andrebbe bene ne per mamma, ne per bambino.

Anna Gerace

Entra nella grande community di Periodo Fertile

Tanti servizi dedicati e personalizzati per te!

Registrazione veloce con Facebook Registrazione personalizzata
Non viene mai pubblicato nulla sulla tua bacheca Facebook!

Lascia un commento

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.

26 Commenti

  • Credo di essere incinta e ieri ho mangiato quasi un etto di prosciutto crudo e nei giorni precedenti ho abusato di salumi in generale…..come posso capire se ho contratto la toxo? grazie in anticipo x una risp….

    • ciao, per vedere se hai contratto la toxo vai dal tuo ginecologo oppure al consultorio familiare a te più vicino e ti fai prescrivere gli esami da fare.
      in bocca al lupo!

    • Le ho avute anch’io alla 5°. Fatti visitare dal gine. Io avevo endometrio poco ispessito che tendeva a sanguinare causa poco progesterone. Risolto con ovuli di progesterone.
      Ciaoo

  • Ciao a tutte volevo sapere la vostra opinione di quello che mi sta accadendo. Ultimo cm 12/05/2014. Il mio ciclo é regolarissimo(28gg) quindi lo aspettavo giorno 08/06. Il 07/06 perdite marroni pensavo che mi fossero venute e invece più niente! Giorno 09/06 pratico prelievo x bhcg con valore 58 un po’ preoccupata chiamo il mio gin il quale mi fissa appuntamento x giorno 10/06 pratico eco trans vaginale e nulla! Mi rassicura escludendo una geu e mi dice che potrei aver ovulato più tardi del previsto. Giorno 11/06 ripeto prelievo bhcg 144 lo contatto e lui mi prescrive progeffik x via vaginale! Mi devo preoccupare???? Aiutatemi grazie

    • Ciao,
      Per esperienza posso solo dirti che anche io,x esempio ho concepito in “ritardo” e aggiungo anche che la mia dottoressa mi ha prescritto ovuli di progesterone affinché tutto potesse andare bene!
      Ora non so bene se è quello che volevi sapere,
      Spero di essere stata d’aiuto nel mio piccolo…

  • Salve,
    Vorrei sapere se posso mangiare funghi champignon sott’olio del supermercato!!!
    Se posso mangiare gorgonzola se cotto,tipo gnocchi gorgonzola e noci…
    Se è vero che posso mangiare il prosciutto crudose del consorzio di Parma o s. Daniele
    X ultimo,la mia ginecologa mi ha detto che se congelo la mia amata bistecca alla Fiorentina per due giorni, posso cucinarmela al sangue!
    È verooo?perché ho anche letto che la toxo potrebbe sopravvivere…
    Disperatamente per ingordigia
    Ringrazio tantissimo se avrò una risposta.
    Per ogni cosa che ho chiesto ho già tutto in cucina….nel caso di buone notizie…
    Mi fiondo a mangiarle
    Grazie ancora

  • Salve sono alla 9 settimana di gravidanza e sto letteralmente impazzendo sul cibo che posso ingerire…considerando che ho anche nausea e vomito .
    Volevo fare qlc domanda:
    Si possono consumare le cozze e le vongole surgelate dopo aver preparato un sughetto per una spaghettata?
    Inoltre ho letto che i cibi riscaldati avanzati il giorno prima sono nocivi
    Inoltre la salsiccia cotta si può mangiare?
    Io uso molto utilizzare cibi surgelati come pesce verdure eccc dopo cottura fanno male?
    Grazie mille

  • salve, vorrei sapere a partire da qualche settimana bisogna iniziare a stare attenti ai cibi ‘vietati’…se prima della scoperta di essere gravide una persona mangia i cibi che sarebbe meglio evitare, che rischi chi sono?
    grazie titty

  • Ciao a tutti volevo dire una cosa io o mangiato qualche fetta di bresaola ma o appena letto ke nn la posso mangiare x la toxo potrebbe succedere qualcosa x favore rispondete

  • ciao Elena, mi interessava sapere se come verdura cruda intendi anche insalata, pomodori e tutta la verdura che non si usa mangiare cotta; inoltre se il dado per il brodo fa male in gravidanza.
    grazie mille