Quanto tempo sopravvivono gli spermatozoi?

Queste simpatiche e minuscole cellule dall’aspetto molto simile ai girini sono, assieme alla cellula uovo,  i protagonisti del concepimento. A seconda che sia uno spermatozoo che porta un cromosoma X o Y , l’unione con la cellula uovo ( che porta il cromosoma X)  darà origine a uno zigote rispettivamente femminile (XX)  o maschile (XY).

Gli spermatozoi si muovono molto velocemente e il loro movimento nel corpo della donna  è facilitato e favorito  dalla presenza di muco cervicale fertile, che ha delle maglie tali da veicolarlo nella giusta direzione ( le tube di Falloppio dentro le quali incontrerà la cellula uovo).

Quanto tempo vivono gli spermatozoi ?

Tenete sempre a mente che gli spermatozoi non hanno i  superpoteri. Non volano e non sono immortali.

super-spermatozoo

Quanto vivono? La risposta dipende da una serie di fattori, il più importante dei quali è: dove si trovano gli spermatozoi?

Quando vengono raccolti e tenuti in determinate e rigorose condizioni di laboratorio, in un mezzo nutritivo adeguato, possono rimanere in vita fino a sette giorni.

Campioni di spermatozoi raccolti  in un contenitore sterile e mantenuti a temperatura corporea  possono rimanere in vita per 4-6 ore o anche di più , ma la loro capacità di fertilizzazione scende drasticamente dopo 60 minuti.

Gli spermatozoi esposti  all’aria su capi di abbigliamento, sulla biancheria da letto o sui  wc perdono la loro motilità (la capacità di nuotare) rapidamente. In pratica, in questi casi di esposizione all’aria  gli spermatozoi muoiono nel tempo in cui lo sperma si asciuga/secca.

In acqua, come ad esempio in  un bagno caldo o nella vasca idromassaggio, vivono più a lungo probabilmente perché prosperano in luoghi caldi e umidi. Ma le probabilità che gli spermatozoi dispersi in una vasca di acqua possano trovare la loro strada nel corpo di una donna e possano determinare una gravidanza  sono estremamente basse.

Dopo un rapporto,  nel corpo di una donna, gli spermatozoi possono vivere fino a 5 giorni. Pertanto se avete un rapporto completo pochi giorni prima dell’ovulazione della donna, questo rapporto può portare a una gravidanza.

In dettaglio, nel corpo della donna gli spermatozoi possono  vivere fino a 5 giorni, ma la maggior parte muore entro 1-2 giorni dopo l’eiaculazione, anche all’interno dell’utero. In altri ambienti, come la vagina, gli spermatozoi hanno tempo di vita diversi. Nei giorni non fertili la vagina ha un pH acido e quindi gli spermatozoi muoiono in pochi minuti.

In prossimità dell’ovulazione in presenza di muco cervicale fertile che ha un pH idoneo, la sopravvivenza in vagina è di 2-16 ore.

Se viene criocongelato ( a temperature quindi estremamente basse che non sono possibili con i comuni frigoriferi) possono sopravvivere per anni.

Quanti spermatozoi servono per riuscire ad avere una gravidanza?

La risposta è banale, ne basta uno. Ricordatevi però, che per ogni spermatozoo che raggiunge la cellula uovo, ce sono milioni di altri che non ce la fanno.

In media, ogni volta che un uomo eiacula rilascia circa 100 milioni di spermatozoi.

Perché ne vengono rilasciati così tanti se ne basta uno solo per avere un bambino?

Per raggiungere la meta  lo spermatozoo deve viaggiare dalla vagina verso le tube di Falloppio. Si tratta di un viaggio ricco di ostacoli e solo pochi spermatozoi sopravvivono ( 10-20). Secondo gli esperti questo processo può rappresentare una sorta di selezione naturale che consente solo agli spermatozoi migliori ( e sani) di arrivare a destinazione aumentando quindi la probabilità di avere un figlio sano.

C’è qualcosa che si può fare per migliorare la salute del vostro sperma?

Sicuramente tutto ciò che si fa per mantenere una buona salute, aiuta di conseguenza anche la fertilità maschile.

I suggerimenti comuni sono:

  • Non fumare, non usare droghe e steroidi anabolizzanti.
  • Evitare il contatto con sostanze tossiche come pesticidi e metalli pesanti.
  • Limitare la quantità di alcol che si beve
  • Mangiare una dieta sana e mantenere il peso sotto controllo.
  • Mantenere lo  scroto freddo, perché il calore rallenta la spermatogenesi.  Per questo sono da evitare bagni caldi, non vanno indossati slip stretti, e pantaloni stretti.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum


2 Commenti

  • Ciao! Il 19 febbraio io e mio marito abbiamo avuto un rapporto completo perché lo stick per l’ovulazione era finalmente positivo, il giorno dopo avevo la visita dal ginecologo che ha confermato che stavo per ovulare . Tutto perfetto! Premetto che da mesi sto preparando il mio corpo ad una eventuale gravidanza..controlli, acido folico, cibo sano, riduzione dello stress ecc.. ho 34 anni. Purtroppo nei giorni successivi non c’è stato modo di avere altri “incontri amorosi” per diversi motivi, ma un po’ ci speravo che fosse bastato quell’unico rapporto considerando che gli spermatozoi sopravvivono almeno un paio di giorni… invece no, le Malefiche sono arrivate 😥 .
    Ora mi chiedo…. con tre mesi di tentativi è un po’ presto vero per chiedere a mio marito che faccia anche lui dei controlli ? Lui ha 39 anni, è normopeso, non beve, non fuma. solo che è taaaanto stressato per il lavoro e molto teso..questo potrebbe influire sulla qualità e la vitalità dei suoi “soldatini”? :wacko: