Quante probabilità ho di rimanere incinta?

Tutto quello che occorre sapere sulle probabilità di gravidanza dopo un rapporto non protetto.

Quante sono le probabilità di rimanere incinta? Si tratta di una domanda molto ricorrente sul nostro sito, che viene posta sia da chi è alla ricerca di un figlio sia da chi vuole evitare una gravidanza indesiderata.

Partiamo con una statistica: in media, una coppia sana di età inferiore a 35 anni che ha rapporti regolari e non protetti ha circa il 25% di probabilità di concepire ogni mese.

Premesso che per rapporti regolari si intende ogni 2 o 3 giorni durante tutto il ciclo (ossia tra una mestruazione e l’altra), le probabilità potrebbero sembrare piuttosto basse.

D’altra parte, è altrettanto vero che può essere sufficiente un unico rapporto al momento giusto perché si instauri la gravidanza.

Come varia la probabilità di rimanere incinta durante il ciclo?

A differenza dell’uomo, la donna è fertile solo per circa 12-24 ore, che corrispondono al periodo di tempo in cui l’ovocita rimane vitale dopo l’ovulazione. Tuttavia, poiché gli spermatozoi maschili sono in grado di sopravvivere da 3 a 5 giorni nella vagina e nell’utero femminile, il periodo fertile della donna dura in realtà 6 giorni circa, che corrispondono a 5 giorni prima dell’ovulazione e giorno stesso.

Ma quante sono le probabilità di gravidanza in questo intervallo di tempo e come variano?

Uno studio del 2013 ha analizzato le probabilità di concepimento per ciascun giorno del ciclo mestruale rispetto al giorno dell’ovulazione accertata (non presunta!)

Dai risultati è emerso che la massima probabilità di rimanere incinta si ha quando il rapporto sessuale avviene da due giorni prima all’ovulazione al giorno stesso, come illustrato in questa tabella.

Giorno del rapportoProbabilità di gravidanza
6 giorni prima dell’ovulazione0%
5 giorni prima dell’ovulazione8%
4 giorni prima dell’ovulazione16%
3 giorni prima dell’ovulazione14%
2 giorni prima dell’ovulazione27%
1 giorni prima dell’ovulazione21%
Giorno dell’ovulazione36%
1 giorno dopo l’ovulazione2%

Ciò significa che avere rapporti non protetti nei giorni più fertili del ciclo aumenta la probabilità di rimanere incinta anche se non dà la garanzia di una gravidanza.

Quanti tentativi per rimanere incinta?

Molte donne e uomini alla ricerca del primo figlio danno per scontato che l’attesa sarà molto breve e restano delusi nello scoprire che la gravidanza non arriva nei tempi previsti. Questo perché spesso le aspettative sono distanti dalla realtà.

Solo il 25% delle coppie, ha successo al primo tentativo, mentre la maggior parte riesce a concepire entro 6-12 mesi dall’inizio della ricerca.

Per altre l’attesa dura più a lungo, ma gli esperti raccomandano di non aspettare a richiedere una consulenza di coppia se la gravidanza non arriva dopo 1 anno di tentativi mirati (6 mesi se la donna ha più di 35 anni), per valutare che non vi siano problemi di fertilità.

Molto spesso serve semplicemente un po’ più di tempo per acciuffare la cicogna, ma poiché la fertilità tende a diminuire con l’età, è sempre meglio giocare d’anticipo e consultare il ginecologo per eseguire gli eventuali approfondimenti.

Probabilità di rimanere incinta in base all’età

Età femminile

L’età di una donna influenza notevolmente la probabilità di rimanere incinta. Questo perché la qualità e la quantità degli ovociti (detta riserva ovarica) si riduce con il passare degli anni.

Nello specifico:

  • la fertilità è massima tra i 20 e i 24 anni, con una probabilità di rimanere incinta pari all’86%;
  • inizia a diminuire lievemente fino ai 35 anni, in cui la probabilità è intorno al 52%;
  • cala drasticamente dopo i 40, con una probabilità inferiore al 30%.

Detto questo, molte donne restano incinte senza problemi dopo i 35-40 anni. Se però dopo 6 mesi di rapporti mirati la ricerca è stata infruttuosa, è bene consultare il ginecologo.

Età maschile

Anche la fertilità maschile è correlata all’età, sebbene in misura meno importante.

Secondo uno studio del 2004, la probabilità di un uomo di concepire un bambino entro 12 mesi diminuisce dell’11% ogni anno.

Come aumentare la probabilità di rimanere incinta?

  • Ancora prima di iniziare la ricerca della gravidanza, sarebbe bene sottoporsi a una visita preconcezionale. Questo permetterà di ricevere tutti i consigli per favorire il concepimento ed evidenziare in anticipo eventuali condizioni che possono ridurre la probabilità di una gravidanza.
  • Stress, fumo, sedentarietà o esercizio fisico eccessivo possono influenzare negativamente le probabilità di concepimento. Al contrario, uno stile di vita sano e un’attività motoria regolare e moderata aumentano le chance di gravidanza.
  • Un peso eccessivo o troppo scarso può avere effetti negativi sulla fertilità. Per questo, quando si cerca una gravidanza, è importante che entrambi i futuri genitori seguano una dieta sana ed equilibrata.
  • Per aumentare le probabilità di concepire, l’ideale è avere rapporti sessuali frequenti e regolari, ossia circa 3-4 volte a settimana.
  • In alternativa, è possibile adottare diversi metodi per monitorare l’ovulazione e avere rapporti mirati nel periodo fertile.

Domande e risposte

È vero che chi ha già un figlio ha più probabilità di rimanere incinta?

No, la probabilità di rimanere incinta non cambia se la donna o l’uomo hanno avuto altri figli o meno.

Pertanto, in entrambi i casi, se non si desidera una gravidanza è importante utilizzare sempre un metodo contraccettivo efficace

Si può rimanere incinta la prima volta che si ha un rapporto non protetto?

Si, è sufficiente un unico rapporto sessuale non protetto per concepire un bambino, purché questo avvenga nei giorni fertili della donna. La probabilità di concepire con un solo rapporto è di circa il 25% per le donne sotto i 35 anni.

Per evitare i rischi di una gravidanza indesiderata, è fondamentale adottare un metodo anticoncezionale efficace fin dal primo rapporto.

Quando fare il test di gravidanza dopo il rapporto?

Il test non andrebbe mai eseguito prima del primo giorno di ritardo del ciclo. In questo modo si evita sia di sprecare test di gravidanza (che non sono assolutamente economici), e soprattutto si diminuisce di molto la probabilità di ottenere falsi negativi.

Il consiglio è quello di fare il test la mattina appena alzate con la prima pipì che è  più concentrata, in modo da facilitare la rilevazione dell’ormone della gravidanza (beta hCG). Alcune donne utilizzano i test di ovulazione al posto degli stick di gravidanza. Evitate anche questo perché potrebbe crearvi illusioni inutili!

Eventualmente, per anticipare i tempi e andare sul sicuro, potete farvi prescrivere un dosaggio delle beta hCG nel sangue a partire da 12 giorni dopo l’accertata ovulazione.