Fertilità

Il ciclo non arriva: quali possono essere i motivi?

Se il ciclo non arriva, ritarda di qualche giorno o una settimana o di più, non è detto che sia in corso una gravidanza. Ci sono tanti altri motivi che giustificano il non presentarsi del ciclo mestruale.

15618981_s
Quindi aspiranti mamme che cercate una gravidanza attente a non crearvi false illusioni. Per tutte coloro che  invece non stanno cercando una gravidanza, non spaventatevi perché questo ritardo potrebbe essere dovuto ad altro (in ogni caso fate un test per escludere la gravidanza!).

Vi ricordo che il  ritardo, se non è in corso un gravidanza, significa che non si è ovulato o si è ovulato più tardi del previsto e così anche le mestruazioni di conseguenza arrivano dopo.

Ovviamente il primo pensiero che balena alla nostra mente in caso di non arrivo del ciclo, sia che cerchiate un bimbo o che comunque abbiate una vita sessuale attiva senza precauzioni, è ovviamente la gravidanza.

Però ci sono altri 9 motivi oltre a questa per cui le mestruazioni non arrivano. Vediamo quali.

  1. Lo stress, magari dovuto a problemi lavorativi, o a problemi famigliari o allo studio, può influenzare parecchie cose della nostra vita, e anche il ciclo mestruale. Alti tassi di stress fanno diminuire la quantità di gonadotropine circolanti che possono causare la non ovulazione e quindi il non arrivo delle mestruazioni alla data prevista. Cercate quindi di eliminare con l’aiuto di un professionista, la fonte dello stress per riequilibrare il vostro sitsema ormonale
  2. Un’influenza o una malattia temporanea, può causare ritardo del ciclo mestruale. Quindi una volta guarite il vostro cilo dovrebbe ripresentarsi circa un paio di settimane dopo aver ovulato.
  3. Lavoro in turno o cambio di abitudini: chi lavora in turno, notti comprese, può avere dei cicli un po’ sballati soprattutto se il cambio notte e giorno è veloce. Bisognerebbe che questi cambiamenti fossero più a lungo termine e non molto frequenti per non intaccare la regolarità del ciclo.
  4. Assunzione di nuovi farmaci: se stai prendendo dei farmaci nuovi per qualche motivo e noti irregolarità del ciclo parlane con il medico. Attenzione ai farmaci che assumete se prendete anche la pillola anticoncezionale perché alcuni non sono compatibili e potrebbero inibire l’effetto della pillola.
  5. Il sovrappeso: un peso eccessivo potrebbe avere influenza sull’equilibrio ormonale e quindi comportare irregolarità o addirittura assenza del ciclo mestruale. Molte donne riacquistano la regolarità del ciclo mestruale dopo perso i chili in eccesso (anche solo una parte)
  6. Il sottopeso: quando si è sottopeso  spesso manca quella dose di massa grassa indispensabile per la sintesi ormonale. Ciò causa irregolarità del ciclo ma anche amenorrea secondaria. Di solito basta semplicemente aumentare di peso per far tornare il ciclo mestruale. Questo ad esempio è un problema comune di molte atlete professioniste.
  7. Calcoli errati: ebbene si può succedere di aver segnato erroneamente la data delle ultime mestruazioni. Capita infatti delle volte di pensare di essere in ritardo e invece semplicemente abbiamo sbagliato i conti! Se però abbiamo cicli irregolari nono si possono fare chissà che conteggi. L’unica cosa da fare in questi casi per capire quando dovrebbe tornare il ciclo, è monitorare l’ovulazione sapendo che le mestruazioni in genere tornano dopo un paio di settimane da essa.
  8. Pre-menopausa: è il periodo che intercorre tra la fase riproduttiva e la fase non più fertile. Questo periodo può essere più o meno lungo durante il quale i cicli possono essere più o meno frequenti, più o meno abbondanti o comunque non più come prima. La fertilità non è assente ma è ridotta pertanto è ancora necessario utilizzare dei metodi anticoncezionali.
  9. Menopausa: quando si entra in menopausa il nostro corpo smette di ovulare e quindi di essere fertile. E’ un evento naturale ma che può anche essere causato chirurgicamente attraverso l’isterectomia oppure  attraverso sostanza chimiche come diverse forme di chemioterapia.
  10. Gravidanza: questo è il motivo sperato dalla maggior parte di voi lettrici. L’unico modo per capire se effettivamente il vostro ritardo è dovuto al concepimento di un bambino, è un semplice test di gravidanza che rileva l’ormone beta HCG. Se il test è positivo avvisate il vostro ginecologo o l’ostetrica per sapere quali passi seguire. Uno dei primi ovviamente è l‘acido folico, se non avete ancora iniziato a prenderlo, e gli esami di inizio gravidanza.

Se fate un test di gravidanza a ritardo appurato e fosse negativo, aspettate ancora qualche giorno per ripeterlo. Delle volte si ovula più tardi quindi il concepimento è avvenuto dopo la data prevista e quindi l’ormone della gravidanza non è ancora rilevabile dal test sulle urine. Se anche il secondo test successivo fosse negativo e non sapete quale potrebbe essere il motivo del ritardo, è bene consultare il proprio medico per una visita.

Image credit: picsfive / 123RF Stock Photo

Lascia un commento

 Avvisami per ogni commento a questo articolo

 Avvisami delle risposte a questo commento

Se vuoi, aggiungi una foto al tuo commento, verrà elaborata in qualche minuto.

1.507 Commenti

  • Buona sera , ho avuto un rapporto non protetto il 28 agosto, il ciclo mi sarebbe dovuto arrivare il 31 ma ad oggi ancora niente quindi siamo a 5/6 giorno di ritardo, stamattina ho fatto il test ma è risultato negativo, ho tanta paura anche perché dopo il rapporto e il giorno dopo ho visto la classica perdita da ovulazione li per li non l’ho presa in considerazione perché mi sembrava troppo strano altrimenti sarei corsa ai ripari, sono stata una stupida ora sono preoccupatissima.
    A titolo informativo io allatto sempre la mia bimba comunque il ciclo mi era tornato regolare già da moltissimo tempo.
    Come mi devo comportare? La probabilità di una gravidanza è molto alta vero?

  • Salve, le ho giá scritto su un altro articolo ma per sicurezza le scrivo anche qui:
    Ho 13 anni e io ciclo mi è arrivato a 11, è sempre stato regolare, solo che dal 27 luglio non mi arriva più! Doveva venirmi una volta tornata dal mio viaggio in Polonia e niente! Sono preoccupatissima! Da due giorni circa però sto avendo dolori acuti alla parte dove c’è l’ovulo, un gran malditesta e giramenti nella parte frontale e Delle piccole perdite bianche, consigli?

    • Ciao Giada
      Ma sei preoccupatissima perché non sai il motivo o solo perché tb non era mai capitato? Può essere che tu abbia ovulato molto tardi( le mestruazioni arrivano 11-16 gg dopo l’ovulazione)
      Anche un viaggio o i cambiamenti di abitudini possono alterare temporaneamente la regolarità
      Parla sempre delle tue paure a tua mamma per non cadere in ansie che possono essere risolte facilmente

  • Io le ultime meustrazioni le ho avute il 16luglio ma tutto il mese di agosto nn mi è arrivato niente ho fatto il test e uscito negativo come mi devo comportare

  • Buongiorno!
    Premetto che ho un ciclo di circa 25/28 giorni, dipende dai mesi.
    Il mese scorso ( dopo un po’ di mesi senza prendere nulla) il mio ginecologo mi ha prescritto il cerotto evra.
    Il 30 luglio mi sono arrivate ( durante la notte) e la mattina ho messo il cerotto ( dopo un’ora dall’averlo messo ho iniziato ad avere fortissimo malditesta e a stare poco bene. Il giorno dopo mi sono svegliata con un forte maldistomaco e ancora malditesta forte quindi dopo aver chiesto consiglio al ginecologo ho tolto il cerotto).
    Dal lunedì che ho tolto il cerotto per circa due giorni il mio ciclo era debole rispetto al solito ( cosa che mi è sempre successa anche con la pillola) il mercoledì però mi è come ricominciato ad è durato per circa 5 giorni ( con flusso abbondante e dolori come da primo giorno di ciclo).
    Ora non mi è ancora arrivato il ciclo.
    Sono anche stata al mare fino a 10 giorni fa e ho sempre usato precauzioni per ogni rapporto.
    Corro qualche rischio? ( premetto che non ho la tiroide da dicembre, tolta per k. ed ho un tsh soppresso).
    Grazie in anticipo, buona giornata.

  • Salve dottoressa
    L”ultima volta che mi è venuto il mio ciclo è stato il 22 luglio di sabato
    E il 22 di agosto non mi è venuto più
    Cosa devo fare devo fare un test
    Sono preoccupata

  • Salve dottoressa ho un dubbio
    Ho partorito il 20 giunio ho avuto perdite 40 giorni dopo le perdite il primo.ciclo il 28 luglio e normalmente dinsoliyo il mio ciclo e sempre giusto ma purtroppo nn e ancora arrivato ho paura di nn esserr rimasta in cinta amche se abbiamo ftt attenzione sn sivura ke nn e una gravidanza ma nn so puonesserr che dopo il.parto sia itregolare il ciclo ?

  • Buongiorno..io sto cercando una gravidanza anche se in questo periodo mi sono fermata per il fatto dei vaccini..le volevo chiedere se e necessario fare anche la seconda dose del vaccino antivaricella.grazie

  • Salve ho 14 anni,non mi arriva il ciclo da ottobre dell’anno scorso,penso sia dovuto alla perdita di peso,ora però sono in peso forma.

    • Se hai avuto un calo di peso anche se adesso sei tornata al tuo peso forma il tuo corpo ha bisogno di tempo per ritrovare i suoi equilibri ormonali
      Considera anche he sei ancora in fase di crescita (altezza) e tutti questi cambiamenti influiscono sul ciclo mestruale
      Ti consiglio però di parlare di queste preoccupazioni con i tuoi genitori