Fertilità maschile: lavate bene frutta e verdura e optate per il biologico

La frutta e verdura sono pare integrante di una sana alimentazione e hanno nel complesso una influenza positiva sulla salute, anche quella riproduttiva. Gli esiti dello studio di cui stiamo per parlare non devono in alcun modo farvi cambiare idea in tal senso ma solo spingervi a fare scelte consapevoli quando acquistate gli alimenti o quando li trattate prima di mangiarli, per poter preservare una buona fertilità maschile.

Che ci fosse un collegamento tra esposizione a pesticidi e la fertilità, si sapeva da tempo. Da anni infatti è noto che le persone che lavorano con i pesticidi tendono ad avere una minor fertilità rispetto a chi lavora in altri settori.

L’esposizione ai pesticidi però può avvenire anche in altri modi e primo tra tutti attraverso l’alimentazione. E’ questo ciò che ha spinto Jorge Chavarro, assistente professore di nutrizione ed epidemiologia alla Harvard School of Public Health a indagare più a fondo  attraverso una ricerca pubblicata ieri sulla rivista Human Reproduction.

Chavarro e i suoi colleghi hanno voluto vedere se i residui di antiparassitari che rimangono su frutta e verdura potevano avere un effetto negativo sullo sulla sperma e i risultati hanno dato ragione alle prime ipotesi: gli uomini che hanno mangiato frutta e verdura “addizionate” di pesticidi avevano un basso numero di spermatozoi e molte più forme anomale rispetto a coloro che avevano bassi livelli di esposizione ai pesticidi alimentari.

12176215_s

I dati dello studio

Lo studio è durato 18 mesi durante i quali sono stati raccolti campioni di sperma in 155 uomini che erano in trattamento presso un clinica della fertilità di Boston. Ognuno doveva regolarmente compilare dei questionari dove indicava il tipo di alimentazione. Gli alimenti poi sono stati confrontati con le  tabelle riassuntive  pubblicate ogni anno dal dipartimento dell’agricoltura pubblica statunitense e che indicano il contenuto di pesticidi di frutta e verdura.

I ricercatori hanno classificato gli alimenti in contenuto alto, basso o moderato di pesticidi. Gli uomini che avevano mangiato soprattutto frutta e verdura al alto contenuto di pesticidi  avevano un numero di spermatozoi totale più basso del 49%. Avevano anche un 32% in mendo di spermatozoi di forma normale sempre rispetto agli uomini che avevano mangiato una quantità minima di alimenti ad alto contenuto di pesticidi.

Gli alimenti più ricchi di pesticidi si sono rivelati i peperoni verdi, gialli e rossi, gli spinaci, le fragole, i mirtilli, le patate, le pesche e le prugne, le mele e le pere.

Gli alimenti a “bassi” residui di pesticidi includevano piselli, fagioli, pompelmo e cipolle.

I ricercatori non hanno considerato le associazioni di singoli pesticidi ma ipotizzano che sia una miscela di pesticidi responsabile del calo di fertilità e in particolare la frutta e la verdura trattati con tre o più pesticidi.

Secondo Jorge Chavarro questi risultati non dovrebbero scoraggiare il consumo di frutta e verdura in generale ma suggerisce di adottare strategie mirate a evitare i residui di pesticidi, come ad esempio consumare prodotti da agricoltura biologica o evitare i prodotti noti per avere grandi quantità di residui.

Lo studio ha dei limiti, non solo numerici ma anche il fatto che gli uomini che frequentano le cliniche di fertilità possono non essere rappresentativi della popolazione complessiva.

Pertanto gli uomini che desiderano ottimizzare la qualità dello sperma dovrebbero ancora mangiare una dieta sana ed equilibrata fino a quando non saranno disponibili più dati.

Riferimenti:

Y.H. ChiuM.C. AfeicheA.J. GaskinsP.L. WilliamsJ.C. PetrozzaC. TanrikutR. Hauserand J.E. Chavarro “Fruit and vegetable intake and their pesticide residues in relation to semen quality among men from a fertility clinic” Hum. Reprod. first published online March 30, 2015doi:10.1093/humrep/dev064

Tutto su alimentazione e fertilita
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum