Come concepire un maschio o una femmina? Prova con la giusta alimentazione

Quando una coppia decide di intraprendere il viaggio destinato al concepimento del proprio bambino, inizia a informarsi sul periodo dell’ovulazione, sugli integratori da prendere, calcola nei dettagli il momento migliore per

concepire, misura la temperatura, segue una dieta sana…

e se la dieta potesse interferire in qualche modo anche sul sesso del nascituro? Ve lo siete mai chieste?

In realtà i processi  biologici che avvengono per  far sì che lo spermatozoo fecondi la cellula uovo sono molteplici, ma pare da recenti studi, alcuni attribuiti al famoso studioso Joseph Stolkowski, che in  qualche modo la dieta dei genitori, ma soprattutto della madre, possa indirizzare il concepimento verso l’uno o l’altro sesso:  pare infatti che la dieta che segue la madre nei mesi precedenti il concepimento, influenzi il PH dell’ambiente e del secreto vaginale. Infatti se questo risulta poco acido è molto probabile che nasca un bel maschietto in quanto gli spermatozoi portatori del gruppo cromosomico Y vivrebbero bene in ambiente basico, al contrario, se fosse acido, favorirebbe la nascita di una graziosa femminuccia perché immobilizzerebbe gli  spermatozoi Y favorendo gli spermatozoi portatori del cromosoma X (per chiarezza vedi qui come si determina il sesso di un bambino).

A questo punto vediamo quali sono gli alimenti capaci di rendere basico o acido l’ambiente vaginale:

Del primo gruppo, ovvero dei cibi “pro maschietto” fanno parte:

  • Alimenti ricchi di potassio:  tutte le verdure (in particolare le verdure a foglia verde), succo d’arancia, cereali integrali, semi di girasole, menta (le foglie), patate, aglio, datteri, fichi, frutta secca, uva passa, albicocche, banane, frutti di bosco, pompelmi, arance, mandarini, meloni, mele, pesche, tutti i tipi di carne e il lievito di birra…
  • Alimenti ricchi di sodio:  frutti di mare, merluzzo, sardine, tonno, salmone, salsa di soya, affettati, insaccati, formaggi, pane, pizza…

Nel secondo gruppo, e quindi cibi “pro femminuccia” troviamo invece:

  • Alimenti ricchi di calcio:  latte, yogurt, formaggi, uova, legumi, verdure (spinaci, verze, cardi, broccoli, crescione, cipolla, alghe), crostacei e frutti di mare, frutta secca, biscotti da the, cioccolato al latte…
  • Alimenti ricchi di magnesio: riso integrale, frumento integrale, orzo, fagioli, noci, anacardi, piselli, mais,formaggio grana, cocco…
  • Alimenti ricchi di rame: Fegato di vitello e di ovino, funghi secchi, ostriche, cioccolato fondente, cacao amaro, farina di soya, calamari, semi di girasole, semi di zucca, pepe…

 Perché la dieta abbia successo, la coppia dovrebbe seguirla per  60 o più giorni prima del concepimento, (non è necessario che la segua anche l’uomo, ma se fatta in due è molto più facile essere costanti), e non basta mica soltanto la dieta!

Infatti per essere “sicuri” bisognerebbe stare attenti anche alle posizioni da tenere a letto infatti per scongiurare che lo sperma maschile sosti in ambiente troppo acido bisognerebbe eseguire la penetrazione vaginale da dietro, in questo modo gli spermatozoi si posizionano direttamente all’imbocco del collo dell’utero, al contrario per l’altro gruppo, il rapporto dovrebbe essere consumato faccia a faccia in modo che gli spermatozoi sostino più tempo in vagina dove l’ambiente è più acido…

Concludo con il mio personalissimo pensiero: ebbene che sia maschio o femmina l’importante è che sia sano!

E sarò di parte, ma quello che consiglio io è sempre di seguire un’alimentazione sana ed equilibrata perché il vostro fisico sia pronto a sostenere e favorire lo sviluppo di un bambino sano e forte all’interno del vostro grembo.

…Ma se è vero che tentar non nuoce provateci e verificate! 😀

Anna Gerace

Tutto su alimentazione e gravidanza
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

11 Commenti

  • Ho 32 anni e. L’anno scorso ho avuto una gravidanza extraurerina molto pericolosa che mi è costata la rimozione di una tuba. Operandomi i dottori hanno trovato la causa e l hanno sistemata ovvero un endometriosi. Ora a distanza di un anno e mezzo sto provando di nuovo ad avere un figlio ma non sembra funzionare. Ho paura che sia per via del operazione

  • Io ho 40 anni, due splendidi figli di 12 e 10 anni e a febbraio sono diventata mamma di un’altra splendida principessina! E poi ti dico che fare figli a 40 anni è stupendo la maternità si vive in modo diverso e poi ti fa sentire più giovane e felice, soprattutto quando guardi quegli occhietti e quella boccuccia che ti sorride… e in più la gioia di guardare i tuoi figli più grandi e vedere che sono innamorati della loro sorellina… Che aspetti? Fallo subito! :heart:

  • Vorrei avere un altro bambino…ho gia due ragazzi di 15 e 10 anni…cosa ne pensate? Ho 40 anni

    • Se lo desideri perche’ no,io ne ho 33 fra due giorni.e da 5anni che lotto ho avuto quattro abborti e ancora non ho avuto la gioia di diventare mamma ma lottero’ fin quando posso:blush:

  • ho 32 anni 3 figli maschi e vorrei tanto la femmina ho provato in varie date ma il risultato è uguale e mi hanno detto che il prossimo sia uguale per le girandole sui capelli è vero””””aspettero con ansia 1 sua risposta grazie

  • Sono da4 mesi ke mi son sposata…ho desiderio di avere un figlio…ma niente! Purtroppo non riesco a capire bene il mio corpo e a capire di preciso il mio periodo fecondo..puoi aiutarmi? Ultimo ciclo 2dicembre…quali sn I giorni x avere rapporti? Graxiel
    :sadsmile:

    • Ciao, sembra una sciocchezza ma ci sono delle applicazioni per il Cell che ti dicono (in base al calcolo mestruale) quando sei più fertile. Devi calcolare che conta tanto anche la tranquillità e la spensieratezza. Se ti concentri troppo sul fatto che deve venire, incoscientemente ti rendi tesa. Non ci pensare e rilassati.. Poi vedrai che verrà da se :yes: