Concepimento » Lo stress può diminuire la fertilità e allungare i tempi del concepimento

Lo stress può diminuire la fertilità e allungare i tempi del concepimento

Sullo stress legato alla difficoltà di rimanere incinta sono stati svolti diversi studi e dagli esiti moto contrastanti se non diametralmente opposti.

Credo abbiate provato sula vostra pelle che,  mesi successivi di tentativi andati a vuoto, fanno aumentare decisamente lo stress e la paura di non poter avere figli.

Una nuova ricerca pubblicato nel 2014 su Human Reproduction ha dimostrato che l’aumento dei livelli di stress può diminuire la fertilità della donna.

I risultati sono il frutto del lavoro congiunto tra Ohio State University College of Medicine, Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, e Texas A&M Health Science Center.

Registrati per utilizzare gli stumenti di PeriodoFertile per la ricerca della gravidanza.
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Gli scienziati dell’Ohio State University hanno misurato i livelli di due marker biologici dello  stress, il cortisolo e l’ alfa- amilasi, nella saliva di quasi 400 donne.

Delle coppie partecipanti allo studio, l’87 % sono riuscite a concepire un bambino entro i 12 mesi di tentativi mentre il 13% no, rientrando quindi tra le coppie infertili.

Le donne con i valori più alti dei due marcatori avevano un 29% in meno di probabilità di riuscire a rimanere incinta rispetto a quelle che avevano valori bassi.

Oltre alla raccolta della saliva, che però è stata fatta per solo per un mese di tentativi, alle coppie è stato chiesto di tenere anche un diario dove indicare come si sentivano.

Probabilmente lo stress influisce negativamente anche sulla fertilità maschile. Ci sono alcuni risultati che indicherebbero una diminuzione degli spermatozoi in caso di stress ma servono più dati per confermarlo.

Nella donna invece sembra chiaro che lo stress colpisce la sua capacità di  ovulare ogni mese e quindi la sua capacità di restare incinta. Per combattere lo stress i medici raccomandano di solito di praticare regolare esercizio fisico, yoga , meditazione, oltre che smettere di fumare e di  bere alcolici .

E ovviamente anche cercare di non preoccuparsi eccessivamente perchè altrimenti si verifica il classico ” cane che si morde la coda”: non riesco a rimanere incinta (quindi mi stresso) e lo stress diminuisce la fertilità. Un circolo vizioso da cui non se ne esce.

Lo studio non è completo nel senso che i ricercatori non sono sono stati in grado, a causa di problemi nella raccolta dati, di determinare se i livelli di stress nelle donne  sono aumentati parallelamente al fatto di non riuscire a rimanere incinte.

Questa è stata la  prima ricerca americana a trovare una  associazione tra marker biologici  dello stress e aumento dei tempi di riuscita nell’ottenere una gravidanza. Inoltre  è stato il primo studio al mondo a mostrare una reale  associazione tra stress e infertilità .

Si sa da tempo che lo stress influisce negativamente sulla salute. Ora sappiamo che influisce, ed è dimostrato, anche su quella riproduttiva.

Soluzione? Dipende molto da voi: rilassatevi il più possibile!

Bibliografia

C.D. Lynch, R. Sundaram, J.M. Maisog, A.M. Sweeney, G.M. Buck Louis, Preconception stress increases the risk of infertility: results from a couple-based prospective cohort study—the LIFE study, Human Reproduction, Volume 29, Issue 5, May 2014, Pages 1067–1075, https://doi.org/10.1093/humrep/deu032

Registrati per utilizzare gli stumenti di PeriodoFertile per la ricerca della gravidanza.
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimasta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum