La mia amica è incinta e io non riesco ad essere felice per lei

Chi sta soffrendo per problemi di infertilità molto probabilmente conosce  bene l’argomento che tratteremo qui.

Quando una donna non riesce ad avere un figlio o ha avuto uno o più aborti, riporta spesso la sensazione di essere circondata da persone che hanno una gravidanza senza difficoltà. Amiche, colleghe  di lavoro… vicine di casa, tutte prima o poi annunciano la gravidanza e arrivano con il pancione.  Tutte apparentemente rimaste incinte senza particolare impegno, altre addirittura quasi “per sbaglio”.

Per molte donne che stanno vivendo problemi di fertilità o che hanno perso un bambino in gravidanza, può diventare stressante andare al centro commerciale, o a fare una passeggiata in centro, o in luoghi affollati perchè carrozzine, pancioni e passeggini diventano un problema.

Per chi un figlio non riesce ad averlo nonostante innumerevoli tentativi  o fallimenti alle spalle, ogni annuncio, ogni pancione è una coltellata al cuore. Dietro quel sorriso, ostentato senza nemmeno tanta convinzione, c’è tantissima sofferenza, sofferenza di chi non riesce ad essere felice per l’amica o la conoscente, o la collega che aspetta un bambino. C’è anche un forte senso di colpa in tutto ciò, perchè a quell’amica, a quella sorella, vogliamo bene, ma nonostante ciò non riusciamo a manifestare sincera  felicità  per lei.

Per questo motivo l’infertilità porta spesso la donna, ma anche la coppia, ad isolarsi, tenendosi lontana da quegli amici che stanno vivendo una gravidanza e l’ inizio della genitorialità.

amica incinta non riesco ad esssere felice per lei

Accettare la gravidanza degli altri

Le gravidanza delle sorelle o delle amiche vere, quelle con cui c’è un legame davvero solido, sopravvivono all’infertilità. Questo non significa che sia meno doloroso sapere della loro gravidanza, anzi, ma con loro potete essere sincere perchè sanno quello che state passando.

È importante che i vostri amici più  stretti siano a conoscenza del vostro problema, perchè sapranno scegliere il momento giusto per affontare l’argomento. Sarà difficile anche per loro parlarvi della gravidanza ma useranno tutto il tatto possibile per rendervi partecipi della notizia.

Farete pensieri cattivi? Certo, è una reazione molto comune e istintiva. È facile  essere felici se la vostra amica ha una promozione, o vince la lotteria, ma come si fa ad essere felici se cercate  una gravidanza inutilmente da tempo, o avete subito uno o più aborti o fallimenti nei trattamenti di fecondazione assistita, e lei rimane incinta ai primi tentativi?

L’accettazione della gravidanza dell’amica è il momento più complicato, superato l’impatto dell’annuncio, tutto il resto diventa più sopprtabile e riuscirete a vivere serenamente la loro gravidanza adottando i giusti accorgimenti.

Nell’accettazione aiuta molto la sensibilità della sorella o dell’amica che dovrebbe scegliere un momento in cui siete sole,  utilizzando parole che riconsocono quanto questo possa essere difficile per voi. Anche la più empatica delle amiche  non riuscirà ad addolcire la notizia ma il tempo aiuta e  pian pianino riuscirete ad accettare la sua condizione e a non sentirvi a disagio.

Evitate le feste organizzate per l’amica in gravidanza, come  i baby shower che cominciano ad essere comuni anche da noi. Queste feste in cui si celebra la gravidanza e si portano regali alla futura mamma, non sono il posto ideale per chi sta affrontanto problemi di fertilità.

Spiegatelo all amica che vi ha invitato che non sarebbe il luogo giusto per voi, portatele un regalo in un altra occasione,  invitatele a cena da voi, fatele tutti gli auguri possibili, ma non in mezzo a un gruppo di pance e neomamme.  Lei capirà e sosterrà la vostra decisione se è a conoscenza del vostro  problema e di quanto possa essere doloroso per voi.

Una coppia che sta affrontanfo un pecorso di PMA o si trova ad ricevere continue delusioni  per una cicogna che non vuole arrivare, non si sente a proprio agio in una tavolata di più coppie che parlano di bambini o di gravidanza. Meglio prediligere le serate con non più di una coppia di amici, questo perchè in queste occasioni più intime è possibile  avere il controllo della conversazione.

Potete scegliere temi che stanno completamente al di fuori della gravidanza o parlarne solo e nel modo che decidete voi. Quando si è a cena con un gruppo numeroso di persone, invece,  il controllo sulla convresazione svanisce.  Senza preavviso, le donne chiacchierano sulle gravidanze passate o, peggio ancora, si lamentano dei sintomi della gravidanza che stanno avendo, trasformando la serata in un incubo.

Gestire la notizia di una nascita

La notizia di una nascita è tanto  difficile da affontare quanto l’annuncio di una gravidanza.

Ancora una volta, il mio miglior consiglio è di cercare un’occasione più intima possibile, quando non ci sono altre persone intorno, per andare a trovare la neomamma.   Pianificate un momento in cui  portarle la cena, per sollevarla nei primi giorni, cercando quindi momenti in cui è improbabile che ci siano altre persone in visita.  L’importante è che comunque  riusciate ad essere presenti in questa fase importante della vita della vostra amica.

L’importanza della reciprocità

La capacità di mantenere legami stretti di amicizia quando state  affrontando un problema di fertilità e la vosta amica è incinta, non dipende solo da voi.

Si basa anche sulla capacità dell’amica di supportarvi  nei modi che desiderate. Si tratta di un un argomento complesso, ma che nessita di un punto di partenza imprescindibile. La vostra amica deve essere a conoscenza di quello che state attraversando. Può succedere che non capisca del tutto se non ha mai vissuto sulla propria pelle la difficoltà di avere un bambino. In questo caso bisogna  accettare il fatto che una persona non sia in grado di comprendere pienamente i vostri sentimenit. Purtroppo certe cose si possono comprendere solo quando si vivono in prima persona. Ma non fatene un motivo di colpa.  Il fatto che comunque abbia a cuore la  vostra situazione e si sforzi di capirla è ciò che serve per manetenere viva a e salda la vostra amicizia.

Sei alla ricerca di una gravidanza o pensi di poter essere rimsta incinta e vuoi parlarne? (anche in modo anonimo) Abbiamo uno spazio speciale nel nostro forum.💬 Vai al forum

Puoi anche condividere subito la tua domanda o la tua esperienza. Ti avviseremo per email delle risposte.

Inviando accetti i termini di utilizzo e il trattamento dei dati



Elena

Biologa ad indirizzo fisiopatologico, laureata con lode all’Università di Padova, nel 2007 dopo il primo “mi spiace non c’è più battito”, con mio marito diamo vita a Periodofertile.it, un punto di informazione e di incontro per donne e mamme.
Attualmente sto seguendo un Master di II livello presso l'Università di Padova in Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita e Scienze della Riproduzione Umana.

Lascia un commento