Pancioni
Oggi è nato
Auguri a...
Voi
Camerette

Moda premaman estate 2013: le proposte di H&M

H&M 2013-premaman-12Pronte a rinnovare il vostro look per i prossimi mesi estivi? Il pancione cresce e non ci state più nei vostri abiti e noi vostri pantaloni? Non volete spendere una follia ?

Da H&M trovate tante soluzioni per l’abbigliamento premaman per la vita di tutti i giorni e qualche capo più sfizioso da portare in occasioni speciali. E sempre a prezzi contenutissimi. Vi consiglio però di provare gli abiti prima di acquistarli perchè non sempre le misure di H&M sono affidabili!

La collezione primavera estate 2013 è ricca di maglie, top, jeans e pantaloni  a vita bassa , leggins a vita alta, abiti corti e comode tuniche. I prezzi come al solito oscillano nella fascia 15-30  euro, qualcosina di più per i jeans ma non si va oltre i 40 euro.

Ecco un  estratto del catalogo per poter scegliere da casa e arrivare in negozio con le idee chiare :)


Ti potrebbe interessare

E' arrivato il novo catalogo Premaman Prenatal primavera estate 2014,  ricco di idee per essere sempre...
Il  cambio stagione è un momento ottimale per rifarci il guardaroba, soprattutto se siamo in dolce...
Oviesse è una catena di abbigliamento che offre un buon rapporto qualità prezzo. La linea premaman...
Nuova stagione... nuovo look soprattutto per le donne che sono in dolce attesa e che non sanno più cosa...
Care Amiche, eccomi di nuovo su Periodo Fertile per parlarvi di un capo di abbigliamento che certamente,...

1 Commento

  • maria premaman
    aprile 27, 2013

    Ciao a tutte. Ho letto con attenzione il post in merito all’abbigliamento premaman.
    Premesso che da anni seguo e mi interesso dell’argomento, vorrei partecipare esponendo il mio punto di vista.

    Il mio commento vuole aprire gli occhi alle lettrici di questo interessante blog.

    Infatti soltanto due giorni fa, il 26 Aprile 2013, la tragedia avvenuta a Dacca in Bangladesh che ha causato la morte di centinaia di persone (circa 300) per il crollo di un palazzo di otto piani, ha riaperto vecchie polemiche riguardanti il diritto dei lavoratori.

    Ma cosa centra questo con l’abbigliamento premaman??
    Moltissimo! infatti la maggior parte dei pantaloni, jeans o magliette che si possono trovare nei grandi magazzini citati in questo articolo provengono anche da queste latitudini, per non dire per la maggior parte dall’India e Bangladesh dove solo in quest’ultimo recente episodio, per meno di 30 dollari al mese (attenzione al mese, non al giorno) più di trecento persone sono rimaste sepolte sotto le macerie.

    Vi erano stati segnali d’allarme e pericoli per l’instabilità del palazzo, ma i proprietari delle fabbriche presenti in esso hanno minacciato il licenziamento le operaie ed operai che li ci lavoravano.

    Dove sono i diritti umani? vi rendete conto adesso il motivo per cui il pantalone o la magliettina che voi considerate a prezzi ragionevoli costano così poco??

    Tra l’altro se consideriamo che lo stipendio di una persona che lavora in queste fabbriche è di circa 21 euro al mese, quanto secondo voi può costare un jeans che viene venduto a 39,90 euro nel negozio? ve lo dico io, circa 4,00 o 5,00 euro. Allora? secondo voi vale la pena sapere che persone vengono sfruttate per il guadagno delle multinazionali?

    Vi lascio questo pensiero. Spero che il moderatore di questo blog, non censuri questo commento.

    Saluti