Il bambino di 5 mesi

Il quinto mese rappresenta per il bambino un periodo di transizione. Entro la fine di questo periodo il bambino di 5 mesi molto probabilmente sarà in grado di sedersi con qualche supporto e di passarsi i giocattoli da una mano all’altra.

Diffidenza verso gli estranei

Potrebbe anche iniziare a manifestare diffidenza verso gli estranei e in alcuni casi sentimenti di paura verso coloro con cui non  hanno familiarità.

La maggior parte dei bambini, infatti, in questo periodo sviluppa la consapevolezza e il riconoscimento delle persone importanti che gravitano attorno a lui.

Questi timori  in genere svaniscono con il passare del tempo e non devono essere fonte di preoccupazione, né per i genitori né per le persone che si sentono “rifiutate” dal bambino (specie se sono dei familiari).

Può essere di aiuto introdurre al bambino le persone nuove con calma e tranquillità.

Cosa sa fare

Lo stare seduto con l’aiuto di un supporto è una delle grandi conquiste dei bambini di questa età. Può essere d’aiuto uno di quei cuscini che usate per l’allattamento.

E’ probabilmente in grado di rotolare da pancia in giù a pancia in su e viceversa. Quindi massima attenzione quando lo mettete sul divano o sul fasciatoio o su qualsiasi superficie da cui possa cadere. Mai lasciarlo da solo nemmeno per un istante.

Avrete notato che la presa delle mani del bambino è sempre più forte. Cerca di raggiungere gli oggetti, li prende in mano, li sposta da una mano all’altra e li tiene con forza. E’ in grado di reggere da solo un biberon o una tazza.

Quanto dorme

La maggior parte dei bambini a 5 mesi è in grado di dormire parecchie ore di fila la notte.

Non tutti però riescono ad abbandonarsi a lunghi sonni. Per aiutare il vostro bambino a rilassarsi e addormentarsi stabilite con lui una routine. Iniziate con un bagno caldo, seguito da qualche minuto di dolci canzoni o dalla lettura di una storia e pian pianino lo aiuterete a prendere sonno in completa tranquillità.

Se lo addormentate in braccio cercate di metterlo nel lettino o nella culla quando non è completamente nel mondo dei sogni in modo che abbia la consapevolezza che lo state mettendo a letto.

Durante il giorno il bambino ha bisogno di dormire, una volta al mattino e un’altra volta al pomeriggio. Cercate di fare in modo che non arrivi al momento dl sonnellino troppo stanco e irritato, ma fatelo addormentare ai primi segni di sonnolenza.

I sensi

La sua capacità visiva continua a migliorare. Non hanno ancora una visione perfetta ma riescono a vedere bene a buone distanze e riescono a distinguere tra due tonlità dello stesso colore. Sono ancora attratti dai colori primari come il rosso, il blu e il giallo.

Ciao, posso accompagnarti nei primi mesi del tuo piccolo?
Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. Elena.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Come comunica

In questo periodo il bambino comincia a pronunciare suoni tipo ba-ba, ma-ma, da-da (lallazione). I bambini a questa età non hanno ancora assegnato un significato alle parole che pronunciano ma tra un paio di mesi vederete che assoceranno il ma-ma alla mamma e il pa-pa al papà.

Stanno iniziando a dare un senso ai suoni che sentono, ad esempio all’abbaiare del cane 0 al suono della partenza del motore di un’auto.

Alimentazione

Vanno bene i consigli che abbiamo dato nel mese precedente.

La dentizione

Se non è già spuntato il primo dentino, in queste settimane potrebbe fare capolino il primo.

I segnali sono i tipici: sbavamenti e irritabilità. Potrebbe trovare sollievo massaggiando le gengive con qualche giochino apposito.

Alcun consigli da mettere in pratica

I bambini amano la musica. Fategli ascoltare tutti i tipi di canzoni, dalla classica, al jazz e al pop.  Lo vedrete battere le manine, sorridere e cercare di cantare a modo suo.

Date ai  bambini dei giochi semplici e colorati, come può essere un sonaglino o un pupazzo morbido. Ogni volta che date a vostro figlio in mano qualcosa, pronunciate il nome del gioco o dell’oggetto, in modo che il bambino comprenda nuove parole.

Se non lo avete ancora fatto mettete in sicurezza la casa spostando medicinali e detersivi in posti che il bambino non può raggiungere. Tenete armadi con contenuto pericoloso chiusi a chiave e eliminate tutti i pericoli di soffocamento.

Non potendo ovviamente spostare tutta la casa, procuratevi dei blocca ante per impedire l’apertura di quegli sportelli che nascondono cose pericolose.

Scopri cosa succede negli altri mesi

Lascia un commento

1 Commento