Il bambino di 8 mesi

Il bambino sta diventando sempre più curioso e con l’acquisizione sempre più autonoma della capacità di muoversi gattonando o strisciando in giro per la casa, potete trovarlo ovunque, quindi attenzione!

Cosa sa fare?

I bambini a 8 mesi sono sempre più forti. Riescono a tirarsi in piedi grazie a un appiglio, dalla posizione seduta. Tra un paio di mesi vedrete che inizieranno i loro viaggi per la casa appoggiandosi su mobili e divano.

La maggior parte dei bambini di questa età si muove gattonando o strisciando ma non preoccupatevi se vostro figlio di 8 mesi ancora non lo fa. Alcuni bambini impiegano un paio di mesi in più per iniziare a muoversi magari saltando la fase del gattonare per andare subito a quella del camminare. In ogni caso parlatene sempre on il pediatra se avete subbi sul suo sviluppo motorio.

A 8 mesi un bambino è in grado di abbinare le sue capacità motorie a quelle sensoriali.

Se ad esempio vedono un giocattolo dall’altro lato della stanza, possono capire di volerlo e quindi si muovono nel modo che gli è più facile verso l’obiettivo per prenderlo.

Maneggia gli oggetti con facilità!

A 8 mesi i bambini riescono inoltre a maneggiare gli oggetti con facilità, ad esempio lo vedrai sbattere tra loro le cose che hanno in mano, tirare una palla o costruire con i cubi adatti alla loro età

La presa a pinza, tra pollice e indice, è sufficientemente sviluppata da permettere loro di prendere in mano oggetti di piccole dimensioni.

Dato che quasi tutto quello che i bambini prendono in mano va a finire in bocca, attenzione a quello che può capitare nei paraggi del bambino. Considerate che tutto ciò che è abbastanza piccolo da stare all’interno di un tubo di carta igienica ha le dimensioni per poter soffocare il bambino.

A questo proposito, leggi assolutamente le manovre di disostruzione in caso di soffocamento.

Se il bambino ha fratelli maggiori di 3 anni, sarebbe consigliato  mantenere aree di gioco distinte o permetterete ai fratelli di giocare con le cose piccole solo quando il bambino è a letto.

 il bambino di 8 mesi

Quanto dorme?

Ad 8 mesi la maggior parte dei bambini dorme una media di 13-14 ore al giorno. Faranno un paio di sonnellini durante il giorno, tendenzialmente uno al mattino e uno al pomeriggio. I riposini  durano mediamente un’ora  ma alcuni bambini fanno pisolini di 20 minuti al massimo.

Dato che il vostro bambino ha la consapevolezza della permanenza delle cose e delle persone, la messa a letto può essere complicata. L’ansia di separazione che accompagna il bambino quando è ora di fare la nanna potrebbe essere complicata da gestire.

Ciao, posso accompagnarti nei primi mesi del tuo piccolo?
Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. Elena.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Per affrontarla cercate sempre di adottare una buona routine per la messa a letto in modo che il momento della nanna sia un piacere e non una fonte di ansie. Trovi un approfondimento su “Il sonno del mio bambino“.

Cosa mangia?

Il bambini oltre ai cibi solidi continua ad assumere latte materno o artificiale ogni giorno.

I pasti però dovrebbero diventare sempre più vari, con cereali, frutta, verdure e carne. Via via che aumenta l’introduzione di cibi solidi  diminuirà la richiesta di latte da pare del bambino durante la giornata.

Alcuni bambini di questa età sono così affascinati dal cibo che vendono in tavola che dimostrano via via meno interesse per il seno materno o per il biberon.

Il bambino però anche facendo pasti regolari deve ancora assumere latte materno o artificiale (non si passa al latte vaccino prima dell’anno di vita).

Il bambino ormai è abile a masticare  quindi potete tagliare gli alimenti in piccoli pezzi  senza però mai lasciare il bambino da solo mentre mangia.

Gli esperti raccomandano di non introdurre albumi o miele prima dell’anno di vita del bambino.

Per ogni dubbio sulle tempistiche consultato il vostro pediatra o nutrizionista di riferimento.

Come comunica?

Il bambino sta sempre più sviluppando una maggior consapevolezza di sé e di tutto ciò che lo circonda.

Stanno anche iniziando a comprendere il concetto di routine quotidiana:  quando sono nella culla comprendono che è il momento di dormire, quando lo si mette nel seggiolone sanno che è ora della pappa e così via.  Comprendono anche il rapporto causa effetto: sanno ad esempio che se lasciano cadere il tovagliolo, la mamma lo raccoglie.

Il bambino di 8 mesi comincia anche a manifestare i suoi gusti personali e lo capirete quando vedrete una espressione contrariata nel suo volto alla vista di un cibo che non gli piace o un sorriso quando invece vede ciò che lo aggrada.

A 8 mesi anche il loro modo di comunicare a sillabe comincia ad avere un senso.

Tra i ba-ba e i ga-ga della lallazione potrebbero comparire i ma-ma e i pa-pa.

Alcuni consigli

Se non lo avete ancora fatto mettete in sicurezza la casa togliendo dalla portata del bambino medicinali, detersivi e oggetti pericolosi. Usate i blocca ante per quegli sportelli che nascondono materiali pericolosi.

Tenete chiuse le porte dei bagni e delle camere e quelle che portano su scale o uscite.

Non perdete l’occasione di informarvi sulle manovre di disostruzione in caso di soffocamento, sono fondamentali.

E la televisione? Molti pediatri consigliano di attenere almeno i 2 anni del bambino prima di fargli passare del tempo davanti al televisore anche se si tratta di programmi educativi. Invece della televisione, leggetegli un libro,  ascoltate musica, cantate le canzoni e raccontate storie.

Scopri cosa succede negli altri mesi

Lascia un commento