Per te » Casa e Organizzazione » Consigli per organizzare casa per l’arrivo del neonato

Consigli per organizzare casa per l’arrivo del neonato

La nascita del vostro bambino è vicina e volete capire se avete fatto tutto il necessario e siete preparati ad accoglierlo in famiglia? Ecco alcuni utili consigli su come preparare e organizzare casa per l'arrivo del neonato
organizzare casa

Uno dei momenti più delicati ma anche più eccitanti della vita di due genitori è quello dei preparativi per l’arrivo del proprio bambino.
Le cose da fare e da acquistare sono veramente tante, tant’è che sarebbe meglio stilarne con largo anticipo un elenco in modo da fare le cose con calma e avere tutto il necessario al momento opportuno.

Pubblicità

Tra gli acquisti necessari ovviamente c’è tutto il corredino del bambino (body, tutine, calzini, abitini, bavagli, lenzuola e copertine) ma ci sono anche un sacco di accessori come la carrozzina, il lettino o la culla , il fasciatoio, il seggiolone e altri.
A questi, essendo attrezzature più o meno ingombranti, è bene trovare un posto in casa e, per farlo, è bene avere le idee chiare su come si vuole organizzare casa per l’arrivo del neonato.

Per approfondire: 10 cose utili da fare prima che nasca il bambino

organizzare casa arrivo neonato

Consigli per organizzare casa per l’arrivo del neonato

Preparare la casa all’arrivo del bambino non significa solo creare la sua cameretta, ma è qualcosa che va oltre. Tutta la casa deve essere ripensata e organizzata in modo tale che tutto sia il più sicuro per io bambino e facilmente gestibile dai genitori.

Dalla cucina al bagno, dal soggiorno alla camera da letto, ecco un promemoria degli elementi essenziali da organizzare stanza per stanza.

Preparare la cameretta del bambino

Anche se non è l’unica stanza da organizzare, la cameretta del bambino è probabilmente il primo ambiente su cui due genitori iniziano a fare progetti. La cameretta infatti è davvero una stanza importante perché sarà quella in cui il bambino trascorrerà molto tempo. Ma cosa serve per prepararla al meglio? Ecco alcune attrezzature che vi potrebbero servire.

  1. una culla o un lettino con un buon materasso e, se possibile, con due altezze regolabili. Utile dotare il lettino di proteggi-materasso e coprirete;
  2. un fasciatoio o un comò con fasciatoio integrato che può essere rimosso quando il bambino è più grande;
  3. una cassettiera per riporre gli la biancheria e gli oggetti necessari per il bambino;
  4. un porta oggetti da appendere vicino al lettino o al fasciatoio per avere a portata di mano tutto ciò che vi occorre (prodotti per l’igiene, biancheria, pannolini);
  5. uno o più organizer  e contenitori vari per riuscire a tenere in ordine e ben organizzati cassetti, armadio e tutta la cameretta;
  6. un baby monitor per sorvegliare il bambino addormentato. Questo vi permetterà di andare a letto più serenamente, soprattutto se la stanza del bambino non è accanto alla vostra;
  7. un cestino per la biancheria sporca dove gettare al volo i panni sporchi del piccolino;
  8. una pattumiera mangia-pannoliniutile per disfarsi del pannolino al momento del cambio e comoda perché trattiene la maggior parte dei cattivi odori;
  9. una luce notturna per bambini che sia di compagnia per il bambino e di sopporta alla mamma che deve allattare.

Preparare la stanza dei genitori

Nel caso in cui, almeno nei primi mesi, abbiate deciso di gestire il bambino nella vostra camera matrimoniale, le cose che vi serviranno sono stesse che avreste utilizzato in una cameretta. Nella camera dei genitori però potrebbe essere utile anche:

  1. una culla adatta per essere affiancata al tetto matrimoniale, molto comoda per avere il neonato vicino senza averlo nel lettone e per non dover scendere dal letto durante la notte;
  2. un fasciatoio portatile che potete appoggiare sul lettone o su una base sicura che avete in camera da letto;
  3. un cuscino per allattamento che sarà utile non solo al momento dell’allattamento ma anche per mantenere una buona posizione quando siete seduti con un vostro bambino sul divano;
  4. una poltrona comoda per sedersi nei momenti di relax.

Organizzare il bagno

Il bagno è una stanza molto importante per la cura e l’igiene del bambino. Ecco di cosa avrete bisogno per preparare un ambiente sicuro e accogliente

  1. Una vaschetta da bagno per bambini, adatta da posizionare nel posto più sicuro che avete in bagno. La scelta tra vari modelli dipende dallo spazio che avete a disposizione;
  2. un termometro da bagno che è indispensabile per misurare la temperatura dell’acqua;
  3. un fasciatoio il cui modello sarà da scegliere a seconda dello spazio che avete a disposizione per posizionarlo;
  4. un radiatore scalda fasciatoio  comodo per mantenere il tepore nella zona del fasciatoio o bagnetto, evitando che il bambino possa essere esposto a sbalzi di temperatura;
  5. un cestino per la biancheria sporca dove gettare al volo i panni sporchi del piccolino (al bagno è sempre utile anche se ce n’è già uno nella cameretta);
  6. una pattumiera mangia-pannolini utile per disfarsi del pannolino al momento del cambio e comoda perché trattiene la maggior parte dei cattivi odori;
  7. un porta oggetti da appendere in bagno per avere a portata di mano tutto l’occorrente per il cambio pannolino o per il bagnetto.

Organizzare la cucina

La cucina è il luogo in cui preparerete i vostri pasti e quelli del vostro bambino (biberon i primi mesi, pappe dallo svezzamento in poi) e quindi quello in cui passerete gran parte del tempo durante il giorno. Ecco cosa organizzarvi e cosa vi può servire:

  1. Un angolino attrezzato per la pulizia e sterilizzazione dei ciucci e biberon ne avrete bisogno soprattutto nei primi mesi;
  2. un seggiolone che vi servirà quando il bambino inizierà lo svezzamento o almeno quando inizierà a stare seduto;
  3. un robot da cucina o un cuoci pappa, utile quando il bambino inizia il periodo dello svezzamento e il latte non sarà più l’unico elemento dei suoi pasti;
  4. una sdraietta che vi potrà fare comodo per lasciar riposare il bambino in cucina mentre voi state cucinando.

Ovviamente questo è solo un elenco generale che può servirvi da guida ma non da prendere alla lettera. Le esigenze di ogni famiglia infatti sono differenti, quindi ognuno di voi può organizzarsi e regolarsi in base alle proprie necessità.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Hai un dubbio da chiarire (anche in forma anomina) o una esperienza da raccontare? Vieni a parlare con noi, ti stiamo aspettiamo!💬 Vai al forum

Doria Vannozzi

Mi chiamo Doria e sono appassionata di web, comunicazione e creatività. Amo tantissimo fare lavori manuali, probabilmente ce l’ho nel dna.
La stanza in cui lavoro è piena di libri, stoffe, gomitoli e cassette degli arnesi…praticamente una via di mezzo tra una biblioteca, una sartoria e un’officina.