Vorrei staccare il bimbo dal seno, come farlo senza traumi? Risponde l’ostetrica

Ho un quesito abbastanza diffuso x chi allatta…..immagino sia il “dramma” delle mamme che voglio staccare il loro bimbo dal seno. Nn ti chiedo consiglio o un rimedio x stanchezza…anzi (mio figlio ha 13 mesi) ma x una sua autonomia. La notte si sveglia disperato che vuole il contatto, gli basta allattare qualche min e si tranquillizza. Allatto solo x il riposino del pomeriggio e x la sera durante il giorno quasi mai. Se lo addormenta qualcun’altro tipo mio marito o mia madre lui si addormenta tranquillo ma dopo 15 min si sveglia piangendo! Mi sembra di difficile risoluzione questo  caso, in particolare non voglio traumatizzarlo, le mie amiche mi hanno raccontato storie
a mio avviso troppo dure. Vorrei trovare un metodo soft se c’è….!

Non esistono ne’ obblighi ne’ doveri per lo svezzamento e tantomeno il contrario. Di solito lo svezzamento segue dei ritmi che sono spontanei e se non forzato può arrivare alla sua conclusione anche dopo dei mesi. Ogni coppia madre-bambino ha i suoi tempi. le proprie modalità e il proprio desiderio. E’ un sacrosanto volere della mamma se questa vuole svezzare il proprio bambino perchè non se la sente più di vivere l’allattamento in modo così intenso.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

I miei consigli sono questi:
– informare il bambino dei nuovi ritmi di ciucciata. Magari non capirà le vostre motivazioni che non saranno “ormai sei grande” ma piuttosto “la mamma di notte è stanca e vuole dormire” ma capirà che qualcosa sta cambiando.
-far fare al bambino una bella poppata di fine giornata e ricordargli che la mammma e le tette vanno a nanna.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!