Giardinaggio per bambini: 10 ottimi motivi per iniziare questa sana attività

Tutti sappiamo che giocare all’aria aperta fa bene ai bambini. Le attività da fare fuori casa sono tantissime, ma ce n’è una in particolare alla quale in pochi pensano ma che va oltre il gioco e che per i suoi enormi benefici bisognerebbe prendere in seria considerazione: il giardinaggio per bambini.

Facendo attività di giardinaggio i bambini possono seminare, piantare bulbi e piantine piccole, annaffiare, recidere fiori, raccogliere frutti e tuberi, raccogliere le foglie secche in autunno, oltre che stare a stretto contatto con la natura. Insomma è facile capire come si possa offrire ai piccoli meravigliose opportunità di giocare, ma anche di imparare e di crescere.

L’ideale sarebbe avere un piccolo orto o creare uno spazio apposito in una angolo del giardino (se si ha la fortuna di averlo), oppure ci si può anche arrangiare sul terrazzo con cassette di legno e vasetti improvvisati utilizzando anche vecchi barattoli.
A seconda dello spazio a disposizione si possono piantare alberi da frutto, coltivare ortaggi e legumi, ma anche curare piante e fiori o semplicemente far crescere piantine aromatiche come prezzemolo, basilico, salvia o rosmarino.

Imperdibile per le neomamme
Mese per mese i consigli migliori per te ed il tuo bambino.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Il periodo più adatto per iniziare è marzo-aprile. Le giornate infatti iniziano ad allungarsi e il clima è più mite, si può godere del sole primaverile e darsi a semplici attività di giardinaggio con i bambini. Si può cominciare anche dal semplice riordino del giardino, pulire i mobili del patio o pitturare la recinzione. Sono tutti ottimi lavori per coinvolgere la famiglia e far abituare il bambino al nuovo ambiente di “gioco”.

10 benefici del giardinaggio per i bambini

Per i bambini vedere come le piante crescono e capire semplicemente che il cibo viene dalla terra sarà una lezione di vita importantissima. Ma i motivi per iniziare fin da piccoli questa benefica attività sono anche tanti altri. Il giardinaggio per esempio:

1. coinvolge tutti i sensi dei bambini

I bambini imparano meglio quando tutti i loro sensi sono coinvolti. Con il giardinaggio, i bambini possono toccare foglie, semi e fiori e sporcarsi le mani, vedere tantissimi tipi di colori e le varie dimensioni delle piante, ascoltare il suono della verdura quando viene presa dalla pianta, gustare i frutti appena colti e sentire i profumi incredibili dei fiori.

2. incoraggia ad una sala alimentazione

Mangiare cibo sano è di vitale importanza per la salute dei bambini, ma a volte può essere difficile convincerli a mangiare frutta, verdura e legumi. Facendo crescere i propri fagiolini, o le carote e la lattuga, i bimbi saranno orgogliosi di mangiare ciò che hanno “creato” e questo li stimolerà a mangiare frutta e verdura. Impareranno presto ad amare le fragole, i pomodori e persino i broccoli e col tempo capiranno l’importanza di seguire uno stile di vita sano.

3. introduce i bambini nel mondo della scienza

Le attività di giardinaggio sono legate a concetti scientifici più di quanto possiamo immaginare. Quando i bambini piantano i loro primi semi diventano curiosi di sapere cosa accadrà dopo. Fanno le loro ipotesi e controllano i progressi ogni giorno. Senza nemmeno rendersene conto, i bambini imparano i passaggi fondamentali del processo scientifico. Così man mano che i bambini crescono, imparano a conoscere l’impatto della luce solare e dell’acqua sulla crescita di una pianta; imparano quali piante hanno bisogno di più luce solare o quelle che richiedono meno acqua e quanto tempo impiegano per crescere. Il giardinaggio offre meravigliose lezioni di scienze stando comodamente a casa!

4. sviluppa abilità  matematiche

Facendo giardinaggio i momenti per insegnare e fare esercizi di matematica abbondano. Si possono contare i semi, misurare la profondità del suolo, misurare la crescita della piantina e creare anche interessanti grafici. I bambini possono anche misurare e confrontare le dimensioni delle verdure e il numero di petali sui fiori. Un’altra lezione divertente è quella di identificare tutte le diverse forme che possono essere trovate nel giardino, introducendo così anche concetti di geometria.

5. migliora lo sviluppo della motricità fine

Tutti sappiamo quanto i giochi che stimolano la motricità fine siano importanti nello sviluppo del controllo dei piccoli movimenti delle mani. Ebbene, raccogliere i fiori, mettere i semini nei vasi, versare l’acqua, sono tutte azioni che sviluppano la motricità fine. Saranno di grande aiuto nel migliorare la capacità dei bambini di scrivere, tagliare e tante altre attività manuali.

6. promuove il legame familiare

Il giardinaggio è senza dubbio un momento spensierato in cui bambini e genitori possono lavorare insieme. Decidere quali fiori e verdure piantare e dove piantarli, quali ortaggi e frutti raccogliere per preparare una ricetta, parlare della forma e del colore dei fiori, ammirare gli animaletti che vivono nell’orto, sono tutte attività che creano un’ambiente positivo e legano ancora di più la famiglia.

7. insegna ai bambini ad essere responsabili

Il giardinaggio è un ottimo modo per insegnare ai bambini la responsabilità. I bambini imparano che solo prendendosi cura dei loro semi ogni giorno questi potranno crescere e diventare piante sane. Questo importante incarico li fa sentire più “grandi” e li responsabilizza.

8. abitua i bambini ad avere pazienza

I bambini purtroppo sono abituati ad avere tutto e subito ma la prima cosa da far capire loro è che quando si fa giardinaggio bisogna rispettare i tempi della natura. I risultati dell’attività di giardinaggio infatti sono lenti ad arrivare e bambini dovranno imparare a essere pazienti nell’attesa che i loro fiori e le loro verdure nascano. L’attesa renderà il momento della crescita ancora più eccitante!

9. insegna ad amare l’ambiente

Prendersi cura dell’ambiente è un concetto importantissimo che va insegnato ai bambini fin da piccoli. I bambini che fanno giardinaggio si rendono conto che il cibo proviene dalla Terra. Presto quindi cominciano a rendersi conto che è importante prendersi cura del terreno, dell’acqua e dell’aria se vogliono che il loro giardino o orto cresca e produca piante e frutti sani. I genitori quindi devono cogliere questa opportunità per parlare ai bimbi di concetti come inquinamento, pesticidi e riciclaggio.

10. migliora la capacità di pianificare e organizzare

Comprendere e sapere i meccanismi che regolano il giardinaggio (momenti per la semina, periodo di fioritura, della raccolta, quando annaffiare e così via) stimola nei bambini la capacità di pianificazione e di problem solving. Migliora anche le loro strategie organizzative che possono essere trasferite ad ogni aspetto della vita!


Dato che l’argomento è molto interessante, la prossima volta vi dirò quali attività di giardinaggio intraprendere e quali kit, libri e accessori acquistare per iniziare questa nuova avventura insieme ai bambini.

Doria Vannozzi

Mi chiamo Doria e sono appassionata di web, comunicazione e creatività. Amo tantissimo fare lavori manuali, probabilmente ce l’ho nel dna.
La stanza in cui lavoro è piena di libri, stoffe, gomitoli e cassette degli arnesi…praticamente una via di mezzo tra una biblioteca, una sartoria e un’officina.

Lascia un commento

1 Commento

  • Come stimolare la manualità dei bambini? Ecco tante attività e giochi di motricità fine - PeriodoFertile.it ha detto:

    […] Se avete un giardino o un piccolo orto anche da balcone, invitate i bambini a raccogliere i fiori, mettere i semini nei vasi, annaffiare le piante. Molte delle azioni e attività di giardinaggio per bambini sono perfette per sviluppare la motricità fine. Esempi → giochi di giardinaggio […]