Come pulire i giocattoli dei bambini piccoli

Sponsorizzato

I bambini piccoli da quando iniziano a manipolare gli oggetti tendono a metterseli in bocca, un po’ per esplorare un po’ per lenire il fastidio alle gengive, ma anche per un proprio  istinto innato. Iniziano già nel pancione a mettersi in bocca il pollice o la mano e continuano  a farlo un volta nati anche con gli oggetti più disparati.

Per tale motivo è bene che ciò che arriva alla portata del bambino piccolo sia, oltre che sicuro (deve avere determinate dimensioni per non essere ingoiato, deve essere fatto di materiali adatti, non deve essere appuntito , tagliente ecc., ) anche  pulito.

La maggior parte dei  pediatri consiglia la sterilizzazione di biberon, ciucci e giochi che vengono in contatto con  il bambino fino ai 4-5 mesi di vita. Altri invece suggeriscono che è meglio lavarli accuratamente senza arrivare alla sterilizzazione.

Il mondo in cui viviamo pullula di germi con cui il bambino pian pianino vien a contatto e grazie ai quali rafforza le sua difese personali. E’  importante però  evitare di creare quelle condizioni in cui questi germi abbiano la possibilità di proliferare. Per tale motivo è importante curare la pulizia di tutto quello che viene a contatto con il bambino nei primi mesi di vita. Io ad esempio ho optato per la sterilizzazione fino a 5 mesi circa dei miei bambini per poi passare a una pulizia accurata.

Cosi come ci preoccupiamo di tenere pulito l’ambiente in cui vive,  gli abiti e gli accessori con cui viene a contatto,  a maggior ragione dobbiamo porre attenzione a ciò che il bambino mette in bocca, mani comprese.

Come pulire i giocattoli?

Tutti i giocattoli adatti ai bambini piccoli dovrebbero avere delle indicazioni sulla confezione in merito a pulizia o manutenzione.

Non si possono ovviamente mettere in acqua i giochi che contengono batterie , carillon, componenti elettriche o pezzi che si possono staccare o rovinare.

La modalità di pulizia pertanto va scelta sia  in base al tipo di giocattolo  ma anche all’età del bambino.

Se il giocattolo lo permette, ad esempio se è  di gomma o silicone,  e volete sterilizzarlo  potete farlo bollire in acqua così come si fa con ciucci e biberon. Oppure potette procedere con la sterilizzazione a vapore o con le soluzioni specifiche come quella di Amuchina. In questi caso è importante avere l’accortezza di risciacquare molto bene.

21827975_m

Se i giochi non possono essere immersi in acqua si possono disinfettare bene con soluzioni spray. In questo caso riservate una spugna o un panno dedicata solo a questa procedura e ancora una volta  attenzione al risciacquo che deve essere accurato.

Molti suggeriscono di usare una miscela 50 e 50 di acqua e alcool. Si spruzzano i  giocattoli con questa miscela, si lasciano riposare per un minuto, si risciacquano e si lasciano asciugare.

I giocattoli di stoffa o peluche si possono lavare in lavatrice. Le nonne consigliano di metterli dentro una federa in modo che non si rovinino. L’asciugatura può essere fatta in asciugatrice o semplicemente al sole. Dipende sempre da cosa permette il  tipo di giocattolo.