Il colore degli occhi dei bambini: come si eredita?

Una delle prime cose che un genitore va a guardare del proprio bambini appena nato, dopo essersi accertato che sta bene, è il colore degli occhi. E’ quasi una sorta di istinto primordiale.

La pigmentazione dell’iride è una delle caratteristiche che più saltano all’occhio (è proprio il caso di dirlo) quando incontrate una nuova persona.

Da dove arriva il colore marrone o il verde, o il nocciola, o il  grigio o l’azzurro degli occhi?

Dipende tutto dalla genetica di mamma e papà e da quella che a loro volta avevano ereditato dai loro genitori.

Tutti i bambini di razza caucasica nascono con gli occhi blu/azzurri ma il colore degli occhi diventa definitivo dai 6 mesi all’anno di età, delle volte addirittura entro i 3 anni.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Il  colore dipende dalla quantità di melanina dell’iride e nello stroma ma anche dalla densità di quest’ultimo.

Gli occhi scuri hanno molta melanina, gli occhi azzurri ne hanno poca. Tra l’azzurro e il marrone ci sono un’infinità di sfumature che corrispondono ciascuno a una diversa quantità di melanina presente.

colore degli occhi

L’ereditarietà del colore degli occhi

A livello genetico sono interessati alcuni geni (tre geni sono responsabili dei tre principali fenotipi del colore degli occhi: marrone, verde, azzurro) che ereditiamo in coppia: uno dalla mamma e uno dal papà, e che sono responsabili delle infinite sfumature di colore che un figlio può ereditare dai genitori.

Qui, a scopo didattico,  cercheremo di semplificare al massimo parlando di dominanza e recessività, con una schematizzazione che spiega l’ereditarietà del colore marrone o azzurro degli occhi.

Il colore degli occhi marrone  è un carattere dominante mentre il colore azzurro è un carattere recessivo.

Il colore azzurro è una mutazione comparsa tra i 6 mila e i 10 mila anni fa, ma si è diffusa abbastanza in fretta a causa della selezione: le persone con occhi azzurri erano considerate particolarmente attraenti e quini venivano scelte più spesso come partner.

Che valga ancora?

Quando un bambino eredita una coppia di geni dominanti (una dalla mamma e una dal papà) esprimerà il colore dominante, se eredita un dominante e un recessivo, esprime ancora il dominante, se invece eredito due recessivi esprimerà il colore recessivo

NB: abbiamo usato il “quasi sicuramente (cioè 99%)” e non la percentuale assoluta del 100% proprio per le tante variabili che possono concorrere nella determinazione del colore degli occhi.

Indichiamo con M il carattere dominante occhi marroni e con a il carattere recessivo occhi azzurri.

Se da entrambi i genitori ereditiamo lo stesso carattere saremo in omozigosi per quel carattere (es. MM o aa) . Se ereditiamo caratteri diversi saremo in eterozigosi (Ma).

Schema di come si eredita il colore degli occhi

occhi5

Se avete un bimbo con gli occhi azzurri ma voi avete entrambi gli occhi marroni, probabilmente siete tutti e due portatori del carattere recessivo azzurro ereditato dai vostri genitori (caso numero 3) .

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!