Bambini » Gruppo sanguigno, come si eredita? Tutte le varie combinazioni

Gruppo sanguigno, come si eredita? Tutte le varie combinazioni

Come si eredita il gruppo sanguigno (A, B, AB o 0) dalla mamma e dal papà? Ecco tutte le combinazioni e se può essere usato come test di paternità.

I figli ereditano il gruppo sanguigno (A, B, AB o 0) sia dal papà che dalla mamma e la loro combinazione crea il gruppo sanguigno del bambino. Ma quali sono le combinazioni possibili e quelle non possibili? Ecco le tabelle.

La tabella delle combinazioni papà-mamma-figlio

Il bambino eredita il gruppo sia dal papà che dalla mamma e questa combinazione genera il suo gruppo sanguigno finale.

Pubblicità

Ecco la tabella delle possibili combinazioni (senza tenere contro del fattore Rh).

Come si vede dalla tabella, alcune combinazioni dei gruppi sanguigni dei genitori possono portare solo a specifici gruppi sanguigni nei figli.

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Due genitori di gruppo 0 avranno per forza figli di gruppo 0.

Genitori 0-A o A-A avranno per forza figli di gruppo 0 oppure gruppo A.

Indicatore di paternità

Alcune combinazioni dei gruppi sanguigni del papà e della mamma possono creare solo specifici gruppi per i figli.

I gruppi sanguigni possono quindi essere un indicatore della paternità (e anche della maternità se non certa) del bambino.

Esistono anche rare mutazioni per cui nascono figli di gruppo A o B da genitori di gruppo 0 (fenotipo Bombay) cosa che non sarebbe possibile secondo le tabelle standard.

Nel dubbio, quindi, l’unico modo per avere risposte certe è l’analisi del DNA che dà risultati sicuri al 100%.

Un discorso simile riguarda il colore degli occhi che si eredita sempre dai genitori.

Quali sono i gruppi sanguigni

In modo semplificato, il gruppo sanguigno di una persona viene indicato con il sistema AB0 (A-B-ZERO) ed ogni persona farà parte di un gruppo: A, B, AB o 0.

E’ assolutamente raccomandato conoscere il proprio gruppo e anche tenere nel portafoglio una tesserina che lo riporta.

Assieme al gruppo, viene aggiunto anche un altro valore, il “fattore Rh” che è indicato con un + (più) o con un – (meno).

Facendo tutte le combinazioni otteniamo 8 categorie ed ogni persona appartiene solo ad una di queste. Vedi la figura qui sotto.

Come funzionano i gruppi sanguigni (in dettaglio)

Avvertenza: non utilizziamo una terminologia strettamente scientifica per essere più chiari e comprensibili.

La determinazione del gruppo in ogni persona dipende dalla combinazione di due parti, chiamati alleli, che possono essere dominanti o recessivi (poi vediamo che cosa significa).

Ad esempio, se una persona è di gruppo A, le due componenti (alleli) che determinano il gruppo saranno entrambe di tipo A oppure una di tipo A e una di tipo 0.

Questo succede perché il tipo 0 è “debole” (recessivo) mentre il tipo A è “forte” (dominante). La parte di tipo 0 viene “messa a tacere” dalla parte di tipo A (qui sotto la parte 0 è scritta in piccolo appositamente).

A+A → A oppure A+0 → A

Altro esempio è il gruppo AB: in questo caso la persona ha una parte che è di tipo A, una parte che è di tipo B e siccome sono entrambe “forti” (dominanti), tutte e due si “esprimono” creando il gruppo AB.

A+B → AB

Nel caso di gruppo 0, tutte e due le parti sono “deboli” (recessive) ma uguali e quindi non vengono “nascoste”.

0+0 → 0

In biologia queste due “parti” sono gli alleli e sono indicati con la lettera “i” usando la maiuscola quando la parte è dominante e la minuscola quando la parte è recessiva.

La scrittura diventa quindi un po’ complicata: l’allele tipo A è dominante e si scrive come IA, l’allele tipo B è anch’esso dominante e si scrive IB, l’allele di tipo zero è recessivo (e anche il solo) e si indica con una semplice i.

Come visto ogni gruppo sanguigno è determinato da due alleli e quindi combinandoli otteniamo:

  • Il gruppo 0 (zero) è determinato da due alleli entrambi recessivi che indicheremo con ii.
  • Il gruppo A è determinato o due due alleli dominanti A (IAIA) o da da un allele dominante A e uno recessivo i (IAi).
  • Il gruppo B è determinato o due due alleli dominanti B (IBIB) o da da un allele dominante B e uno recessivo i  (IBi).
  • Il gruppo AB è determinato dalla presenza di entrambi gli alleli dominanti A e B (IAIB).

Riassumendo in una tabella:

Gruppo sanguigno Primo allele Secondo allele
0 i i
A IA i
A IA IA
B IB i
B IB IB
AB IA IB

Come si ereditano i gruppi sanguigni dai genitori

Ogni figlio eredita dal padre e dalla madre un solo allele del gruppo sanguigno ed è questo che permette di creare le combinazioni di gruppi che abbiamo visto all’inizio.

Ad esempio, chi ha il gruppo sanguigno 0 (zero) deve aver ereditato un allele recessivo “i” dalla mamma e un allele recessivo “i” dal papà. Magari la mamma aveva anche l’allele dominante A e quindi il gruppo A, ma ha “passato” al figlio quello di tipo zero.

Ecco perché la mamma ed il papà possono essere entrambi A o B e il figlio essere di tipo 0: tutti e due avevano anche l’allele recessivo (che non si manifestava in loro) e l’hanno entrambi donato al figlio.

Altra caso, chi ha il gruppo AB deve ave ereditato gli alleli dominanti (A e B) uno dalla mamma e uno del papà.

Vediamo i vari casi con delle tabelle che mostrano le varie combinazioni e anche le probabilità per un figlio di avere un certo gruppo.

Genitori entrambi gruppo sanguigno 0

Può nascere solo ed esclusivamente un bambino con il gruppo 0: 100% ii

i

i

  i

ii (gruppo O) ii  (gruppo 0)

  i

ii  (gruppo 0) ii  (gruppo 0)

Genitori entrambi gruppo sanguigno A

Caso 1: entrambi i genitori con alleli solo dominanti

IA IA
  IA IAIA (gruppo A) IAIA (gruppo A)
  IA IAIA (gruppo A) IAIA (gruppo A)

nascono al 100% figli di gruppo A.

Caso 2: un genitore con alleli solo dominante e uno con allele recessivo

IA i
 IA IAIA (gruppo A) IAi  (gruppo A)
 IA IAIA (gruppo A) IAi  (gruppo A)

nascono al 100% figli di gruppo A

Caso 3: entrambi con alleli recessivi

IA i
 IA IAIA (gruppo A) IAi  (gruppo A)
  i IAi  (gruppo A) ii  (gruppo 0)

Nascono con una probabilità del 75% figli di gruppo A e con una probabilità del 25% figli di gruppo O.

Genitori entrambi gruppo sanguigno B

Caso 1: entrambi i genitori con alleli solo dominanti

IB IB
  IB IBIB (gruppo B) IBIB (gruppo B)
  IB IBIB (gruppo B) IBIB (gruppo B)

nascono al 100% figli di gruppo B

Caso 2: un genitore con alleli solo dominante e uno con allele recessivo

IB i
 IB IBIB (gruppo B) IBi  (gruppo B)
 IB IBIB (gruppo B) IBi  (gruppo B)

nascono al 100% figli di gruppo B

Caso 3: entrambi con alleli recessivi

IB i
 IB IBIB (gruppo B) IBi  (gruppo B
  i IBi  (gruppo B) ii  (gruppo 0)

Nascono con una probabilità del 75% figli di gruppo B e con una probabilità del 25% figli di gruppo O.

Un genitore con gruppo sanguigno  A e l’altro con gruppo sanguigno O

Come abbiamo visto all’inizio un gruppo sanguigno A potrebbe essere determinato da due casi diversi quindi  creiamo due tabelle distinte

Primo caso: il genitore con gruppo A ha entrambi gli allei dominanti

IA IA

i

IA i (gruppo A) IAi  (gruppo A)

i

IAi ( gruppo A) IAi (gruppo A)

In questo caso il figlio può essere solo di gruppo A (100%  IAi )

Secondo caso: il genitori di grupo A ha un allele dominante e uno recessivo:

IA i
i IA i (gruppo A) ii  (gruppo 0)
i IAi ( gruppo A) ii (gruppo 0)

In questo caso il figlio ha il 50% di possibilità di nascere di gruppo O (ii) e il 50% di possibilità di nascere di gruppo A ( IA i)

Un genitore con gruppo sanguigno B e l’altro con gruppo sanguigno O

Anche il gruppo sanguigno B potrebbe essere determinato da due casi diversi quindi  creiamo due tabelle distinte

Primo caso: il genitore con gruppo B ha entrambi gli allei dominanti

IB IB
i IB i (gruppo B) IBi  (gruppo B)
i IBi ( gruppo B) IBi (gruppo B)

In questo caso il figlio può essere solo di gruppo B (100%  IBi )

Secondo caso: il genitori di gruppo B ha un allele dominante e uno recessivo:

IB i
i IB i (gruppo B) ii  (gruppo 0)
i IBi ( gruppo B) ii (gruppo 0)

In questo caso il figlio ha il 50% di possibilità di nascere di gruppo O (ii) e il 50% di possibilità di nascere di gruppo B ( IB i)

Un genitore di gruppo A e uno di Gruppo B

Questa volta ci sono diversi sottocasi, vediamoli assieme:

Caso 1:  entrambi i genitori sono portatori di un allele recessivo:

IA i
IB IBI (gruppo AB) IBi  (gruppo B)
i IAi ( gruppo A) ii (gruppo 0)

Il figlio può nascere con le seguenti probabilità: 25% di grupo AB, 25% di gruppo O, 25% di gruppo A e 25% di gruppo B

Caso 2: un genitore di gruppo A con soli alleli dominanti e un genitore di gruppo B con un allele dominante e uno recessivo

IA IA
IB IBI (gruppo AB) IBI (gruppo AB)
i IAi ( gruppo A) IAi(gruppo A)

Il figlio può nascere con le seguenti probabilità:  50% di gruppo A e 50% di gruppo AB

Caso 3: un genitore  di gruppo B con soli alleli dominanti e un genitore di gruppo A con un allele dominante e uno recessivo

IA i
IB IBI (gruppo AB) IBi  (gruppo B)
IB IAIB( gruppo AB) IBi (gruppoB)

Il figlio può nascere con le seguenti probabilità:  50% di gruppo B e 50% di gruppo AB

Caso 4: entrambi i genitori con alleli dominanti

IA IA
IB IBI (gruppo AB) IAIB (gruppo AB)
IB IAIB( gruppo AB) IAIB (gruppo AB)

In questo caso i figli possono essere solo AB (100%)

 Un genitore di gruppo AB e uno di gruppo O

i

i

  IA

IAi (gruppo A) IAi (gruppo A)

  IB

IBi  (gruppo B) IBi  (gruppoB)

In questo caso possono nascere figli o di gruppo A (50%) o di gruppo B (50%)

Un genitore di gruppo AB e uno di gruppo A

Caso 1: il genitore A ha un allele recessivo

IA

i

  IA

IAI(gruppo A) IAi  (gruppo A)

 IB

IAIB( gruppo AB) IBi  (gruppo B)

Possono nascere con una probabilità del 50% figli di gruppo A , con il 25% figli di gruppo AB e con il 25% figli di gruppo B.

Caso 2: il genitore A ha gli allei dominanti

IA IA
 IA IAI(gruppo A) IAIA (gruppo A)
 IB IAIB( gruppo AB) IAIB( gruppo AB)

figli di gruppo A e di gruppo AB entrambi con una probabilità del 50%.

Un genitore di gruppo AB e uno di gruppo B

Caso 1: il genitore B ha un allele recessivo

IB i
 IA IAI(gruppo AB) IAi  (gruppo A)
 IB IBIB( gruppo B) IBi  (gruppo B)

Possono nascere figli di gruppo AB (25%), A (25%), B (50%)

Caso 2: il genitore B ha gli allei dominanti

IB IB
 IA IAI(gruppo AB) IAIB (gruppo AB)
 IB IBIB( gruppo B) IBIB( gruppo B)

Possono nascere figli di gruppo AB (50% ) e B (50%)

Entrambi i genitori di gruppo AB

IA IB
 IA IAI(gruppo A) IAIB (gruppo AB)
 IB IAIB( gruppo AB) IBIB( gruppo B)

Possono nascere figli : di gruppo A (probabilità del 25%) , di gruppo B (probabilità del 25%) e di gruppo AB con una probabilità del 50%.
Riassumendo:
ereditarieta grupi sanguigni

Approfondimenti sul gruppo sanguigno possono essere trovate in molti libri di genetica, ad esempio “Concetti di genetica” di Di William S. Klug, Charlotte A. Spencer (link)

Vuoi ricevere interessanti suggerimenti sulla cura del tuo bambino?
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Redazione

La redazione di Periodo Fertile si avvale della consulenza di esperti e specialisti che collaborano per darvi le informazioni più aggiornate, corrette e puntuali possibili.