7 divertenti esperimenti con l’acqua per bambini

L’acqua è il primo elemento con cui i bambini vengono a contatto già dai primi momenti di vita. Dall’acqua il bambino viene cresciuto, abbracciato, cullato. Per questo l’acqua viene considerata da tutti una vera amica dei bambini. Oltre ad essere fonte di vita infatti, è anche un importante elemento naturale che favorisce lo sviluppo psico-motorio, la socialità, l’intelligenza. Nell’acqua i bambini imparano a nuotare e a fare esercizi fisici, con l’acqua possono fare giochi divertenti insieme ad altri bambini ed grazie all’acqua possono fare esperimenti scientifici utili a conoscere ciò che li circonda.

I bambini in età prescolare infatti sono creature molto curiose e noi genitori possiamo aiutarli a capire concetti importanti in maniera divertente e tangibile. Gli esperimenti di scienze che si possono fare in casa o all’aria aperta sono davvero tanti. Oggi ve ne suggerirò alcuni che hanno l’acqua come elemento principale.

Esperimenti con l’acqua per bambini

Gli esperimenti con l’acqua per bambini sono molto semplici da fare. Spesso richiedono solo pochi elementi facilmente reperibili in casa (come contenitori, bicchieri trasparenti, cucchiai, carta, zucchero, sale, olio, sciroppi, colori) e pochi minuti per allestire il tutto.

Imperdibile per le neomamme
Mese per mese i consigli migliori per te ed il tuo bambino.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Tra questi esperimenti con l’acqua ne ho scelti alcuni molto facili ma allo stesso tempo interessanti e ricchi di spunti di riflessione (e oserei dire che sono anche un ottimo stimolo per noi genitori a ripassare leggi e principi che non ci ricordiamo più ;) )

L’acqua magica

Questo è un simpatico esperimento per iniziare a studiare la rifrazione della luce e le lenti.
Per questo esperimento occorre mettere un contenitore pieno di acqua davanti a un foglio di carta con delle frecce disegnate. Guardando attraverso il bicchiere il fenomeno della rifrazione della luce farà vedere le frecce al contrario.
Esempio qui →acqua magica


Scoprire il freddo con il ghiaccio e il sale

Questo è un esperimento sensoriale molto semplice ma utile per far comprendere ai bambini il concetto di freddo e il punto di congelamento. Basta riempire tre contenitori di acqua con diverse quantità di ghiaccio e solo in uno di questi contenitori andrà messo anche il sale. I bambini immergendo le mani nelle bacinelle avranno modo di comprendere le varie temperature dell’acqua e che se l’acqua è salata il punto di congelamento si abbassa e la temperatura scende.
Esempio →esperimento-freddo-più-freddo-freddissimo


Indovina chi galleggia

Ecco un grande esperimento scientifico super semplice oltre che un’ottima attività estiva da fare all’aperto. Per questo esperimento infatti occorrono un contenitore di acqua piuttosto grande e poi frutta e verdura. I bambini dovranno gettare la frutta sull’acqua e indovinare chi tra di loro galleggerà. Questo esperimento offre ai genitori la possibilità di spiegare che un oggetto galleggia in presenza di aria all’interno. Aprendo e mangiando la frutta infatti i bambini potranno vedere, per esempio, che fragole e peperoni galleggiano perché contengono spazi vuoti al loro interno.
Esempio →Indovina chi galleggia


L’acqua che cammina

Questo esperimento con l’acqua è uno di quelli che fanno rimanere a bocca aperta i bambini e con il quale si possono spiegare il principio dei vasi comunicanti e come si possono combinare tra di loro i colori.  Per fare questa esperienza occorrono 3 bicchieri, due fanno riempirti a metà di acqua è uno lasciato vuoto. Dopo aver messo del colorante su due contenitori e della carta a cavallo tra i contenitori stessi, i bambini potranno vedere che l’acqua sale sulla carta andando a riempire il contenitore vuoto.
Esempio→l’acqua che cammina


Uva ballerina

Molto interessante e anche questo esperimento in cui i bambini potranno vedere dell’uvetta andare su e giù all’interno di una bottiglia grazie all’aiuto del gas, che, più leggero, sale in superficie. L’uvetta gettata nell’acqua si depositerà dopo qualche minuto sul fondo per poi risalire, scendere e risalire di nuovo grazie all’aiuto di bollicine di gas.
Esempio →le uvette ballerine


Guarda la lava!

Ecco un altro esperimento da fare con l’acqua molto scenografico e che consente di creare una sorta di lava finta e di approfondire argomenti come le reazioni di miscugli la densità degli elementi.
Preparate un miscuglio di acqua, olio, colorante e il granulato effervescente e guardate cosa succede! Il preparato effervescente reagendo con l’acqua formerà delle bolle di gas di piccole dimensioni. Queste bollicine tenderanno a risalire in superficie sollevando l’acqua colorata verso lo strato di olio generando un movimento molto simile a quello della lava.
Esempio →il vulcano con la lava


Perché il cielo è blu

Ecco un esperimento semplicissimo, super veloce e di sicuro effetto che riuscirà a spiegare in maniera piuttosto perché vediamo il cielo blu.
Per farlo vi servirà dell’acqua, del detersivo trasparente, una torcia, una stanza buia e seguire l’esempio.
Esempio→esperimento perché il cielo è blu


Libri per bambini con esperimenti con l’acqua

Se volete approfondire l’argomento sugli esperimenti per bambini da fare con l’acqua, ecco anche due utili libri

 Esperimenti pop up con l’lacqua

 Aria Acqua: Esperimenti e scoperte 


Detto questo vi consiglio comunque di non eseguire gli esperimenti come fossero un semplice gioco di magia, ma di utilizzarli come metodo prezioso per stimolare i bambini all’apprendimento attraverso l’esperienza diretta. Osservare i fenomeni e stimolare i bambini con domande e riflessioni, è sicuramente l’approccio migliore per spiegare le cose.

Per approfondire leggi anche → esperimenti per bambini con l’ aria

Doria Vannozzi

Mi chiamo Doria e sono appassionata di web, comunicazione e creatività. Amo tantissimo fare lavori manuali, probabilmente ce l’ho nel dna.
La stanza in cui lavoro è piena di libri, stoffe, gomitoli e cassette degli arnesi…praticamente una via di mezzo tra una biblioteca, una sartoria e un’officina.

Lascia un commento