Vaschette per il bagnetto: consigli per scegliere la più adatta

A meno che non se ne abbia già una del primo figlio/a, uno degli acquisti da fare quando sta arrivando un bebè è la vaschetta per fare il bagnetto.

In genere molti genitori pensano che scegliere una vaschetta da bagno per bambini sia probabilmente una delle decisioni più facili da prendere in fatto di attrezzature per il nuovo arrivato e che fondamentalmente una vale l’altra: basta che trattenga l’acqua!
E invece no, non è proprio così.

La scelta della vaschetta dei piccoli è una cosa che va fatta con cura perché il bagnetto deve rimanere un momento rilassante sia per il neonato che per la mamma. E per fare in modo che sia effettivamente così, la vasca deve essere sicura, comoda, pratica e agevole.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Per approfondire: come e quando fare il bagnetto al neonato

Vaschette per il bagnetto per i bambini: cose importanti da valutare

In commercio ci sono tantissimi tipi di vaschette da bagno per neonati, da quelle tradizionali a quelle più innovative, da quelle che si appoggiano su un piano, a quelle che hanno il supporto, da quelle di plastica rigide a quelle gonfiabili.
Tra tante proposte però non c’è una vasca per neonati migliore dell’altra in assoluto, ma quella più adatta ad ognuno.
Per questo motivo, prima dell’acquisto di una vaschetta per il bagnetto -al di là della scelta del colore e del design- le cose importanti da tenere in considerazioni sono:

  1. Il posto dove si intende utilizzarla

    Avere ben chiaro il luogo dove si intenderà utilizzare la vaschetta da bagno è importante per capire che modello di vasca acquistare. Le vaschette con le gambe, per esempio, sono molto comode perché pronte all’uso, ma occorre avere uno spazio dedicato dove tenerle sempre aperte. Mentre le comuni vaschette di plastica sono più adatte per chi non ha molto spazio, in quanto possono essere portate per casa e appoggiate un po’ ovunque, anche sul pavimento.

  2. Le dimensioni

    Il neonato ha bisogno di una vasca di piccole dimensioni poiché l’acqua non può coprirlo. Infatti quelle che ultimamente vengono più raccomandate sono quelle a forma di vaso: lunghe, strette e raccolte. Se si decide però di acquistare una vasca grande che possa essere utilizzata anche quando il bambino cresciuto, è bene acquistare un riduttore che sia in grado far sentire il bambino al sicuro e raccolto. Si può optare anche per una vaschetta convertibile cioè già dotata di apposito riduttore. Costano un po’ di più ma evitano di fare il doppio acquisto.

  3. La praticità

    La vaschetta per neonati dovrebbe essere possibilmente pronta all’uso o quantomeno veloce da aprire o da montare. Una volta utilizzata deve essere anche facile da svuotare e semplice da pulire.

  4. Sicurezza

    Una buona vasca per il bagnetto deve essere stabile, antiscivolo e con i bordi lisci e arrotondati. Per questo è sempre bene verificare che la vaschetta sia certificata secondo le normative di sicurezza.

  5. Marca

    I marchi più noti sul mercato -per il loro lavoro, studio, sviluppo, ecc.- sono sicuramente più affidabili in termini di qualità di materiali, struttura, durata, sicurezza, comfort. Questa tranquillità è necessaria per scegliere la vaschetta più adatta.

  6. Prezzo

    Le vasche da bagno per i bebè ci sono un po’ da tutti i prezzi, quindi è bene valutare sempre il rapporto qualità/prezzo (anche confrontando più prodotti) e di approfittare di sconti e offerte che si possono trovare frequentemente sia on line che nei negozi.


Vaschette per il bagnetto: quale scegliere e dove acquistarle

Le vaschette per neonati si possono acquistare sia nei negozi per l’infanzia che on line. L’acquisto negli store on line, anche se non permette di toccare con mano, è oggi la soluzione più comoda e veloce. La scelta dei modelli è sicuramente più ampia e si può acquistare semplicemente con un clic.
Alcune delle marche più conosciute sono ChiccoFoppapedrettiBreviStokke, CamOK Baby (ma ce ne sono anche altre).

Qui di seguito ecco qualche esempio di vaschette per neonati acquistabili su Amazon che abbiamo selezionato per voi. Seguendo il link potrete leggere caratteristiche e prezzi.

Vaschette per il bagnetto in plastica

Le vaschette da bagno di plastica rigide sono quelle più tradizionali e anche le più usate. Se ne possono trovare di tutti i tipi e forme e sono in grado di soddisfare le esigenze più disparate. La scelta quindi è molto personale e dipenderà dalle necessità di ognuno.

  1. Vaschetta bagnetto Tummy-tub
  2. Bagno-Vaschetta CAM
  3. OKBaby Onda Vaschetta Bagnetto Neonato
  4. Shnuggle Vaschetta per bagnetto
  5. Vaschetta Neonati Aquascale con Bilancia e Termometro
  6. OKbaby Oplà Vaschetta Bagnetto Neonato

Vaschette da bagno “con le gambe”

Le vaschette da bagno con il supporto (in genere di metallo o legno) occupano sicuramente più spazio ma sono molto comode perché sono alte e permettono ai genitori di lavare il bambino senza doversi piegare. Inoltre spesso sono dotate di ripiani o basi di appoggio che fanno comodo per avere tutto a portata di mano.

  1. OKT-Kids bagnetto con supporto
  2. Chicco Bagnetto Fasciatoio
  3. Vaschetta Fasciatoio Scorrevole con Materassino

Vaschette pieghevoli

Le vaschette pieghevoli sono un’ottima soluzione per chi non ha spazio in casa. In genere garantiscono un ottimo livello di stabilità e grazie alle loro dimensioni contenute possono essere utilizzate nel piatto doccia o nella vasca per adulti o su qualsiasi piano stabile. Inoltre, una volta richiuse diventano compatte schiacciate e possono essere riposte anche in piccoli spazi. Qui tre esempi di vaschette pieghevoli tra le più vendute e molto apprezzate dalle mamme.

  1. Foppapedretti vaschetta pieghevole a Soffietto
  2. Stokke® vaschetta pieghevole con supporto-neonato
  3. Fascol Vaschetta da Bagno pieghevole

Vaschette gonfiabili

Le vaschette da bagno gonfiabili riducono il problema dell’ingombro perché una volta sgonfiate e ripiegate possono essere facilmente riposte un po’ ovunque. Al loro interno spesso hanno un appoggio ergonomico per evitare lo scivolamento del bambino e inoltre sono piuttosto economiche, quindi potrebbero essere un prodotto su cui fare seriamente un pensierino. Sono anche utili come vaschette da viaggio, da portare al mare e da tenere dai nonni. Qui qualche esempio.

  1. Bagnetto Gonfiabile Generazione Appoggio
  2. Bagnetto Gonfiabile Jilong
  3. Vaschetta Bagno Multicolore

Seggiolini e supporti per il bagnetto

I riduttori, i seggiolini, i cuscini, i materassini, sono supporti per il bagnetto che fanno comodo nel caso in cui si utilizzi vasche più grandi. Permettono al bambino di stare più comodo e rilassato e alla mamma di lavare il piccolo in tutta tranquillità. Qui alcuni esempi.

  1. Chicco Coccola Bagnetto per Lavabo
  2. Materassino galleggiante neonato
  3. Angelcare Foppapedretti Seggiolino da bagno

Se comunque non hai trovato tra queste vaschette per il bagnetto quella più adatta alle tue esigenze, puoi dare un’occhiata anche qui → vaschette bagno bestsellers Amazon.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!


Doria Vannozzi

Mi chiamo Doria e sono appassionata di web, comunicazione e creatività. Amo tantissimo fare lavori manuali, probabilmente ce l’ho nel dna.
La stanza in cui lavoro è piena di libri, stoffe, gomitoli e cassette degli arnesi…praticamente una via di mezzo tra una biblioteca, una sartoria e un’officina.