Le manifestazioni di affetto dei bambini

I bambini hanno modi diversi di manifestare il proprio affetto verso i genitori, i nonni, gli zii e gli amici. Ci sono bambini che baciano molto sia gli altri bambini sia i loro genitori e non c’è  nulla di male quando questo succede. I bambini si baciano tra bambini e tra bambini e bambine senza distinzione di genere e limitare questo per un nostro pudore o per errati pregiudizi non è approppriato. Vanno invece lasciati liberi di manifestare i loro sentimenti, anche quando non vogliono baciare gli altri, che siano i nonni o  i genitori.
Questi gesti sono carichi di un significato simbolico forte e profondo e coinvolgono le emozioni che non vanno forzate in nessun modo.

manifestazioni affetto bambini
I bambini imparano a sperimentare, ad osservare anche la reazione degli altri in questo modo, perchè chi riceve un bacio inaspettato a volte non lo vuole, si scansa o non lo ricambia.
I bambini imperaranno presto anche a conoscere gli amici, i parenti ecc. e sapranno chi è più
propenso a ricevere e dare baci ed invece chi non ama manifestare in questo modo il proprio affetto.

Come comportarsi verso manifestazioni di affetto?

Questo bisogno di manifestare la propria amorevolezza, perchè di questo si tratta quando si parla di qualsiasi bacio dato tra bambini e da bambini verso persone care, è una necessità di alcuni bambini di sperimentare da soli il valore delle parole e dei gesti per capire che i sentimenti sono molto importanti.
È sempre una grande gioia ricevere le manifestazioni di affetto dei bambini, che non dovrebbero essere mai scansate o considerate inadeguate al contesto, perchè loro sono sempre molto sinceri e instintivi.
Per questo, nessun bambino andrebbe forzato a dimostrare i propri sentimenti, perchè si rischia di generare nel bambino una sensazione opposta di rifiuto e di difesa chiudendosi in se stesso.
I bambini devono imparare che i sentimenti non si possono barattare con nulla, quindi non è per nulla appropriato dare in cambio un gioco, un dolce o qualsiasi altra cosa.
Il bacio, la carezza e l’abbraccio sono gesti che racchiudono in sé un bagaglio enorme di sentimenti ed emozioni che bisognerebbe trasmettere ai bambini in maniera coretta e non sono gesti che devono essere considerati “di cortesia” o “da fare”, piuttosto bisognerebbe insegnare ai bambini a salutare sempre e dire “grazie”, “prego” e “scusa” che sembrerebbero esser passati di moda ultimamente.

I bambini sono naturalmente molto affettuosi nei confronti delle persone che sono significative per loro e lo sono state nei primi mesi di vita e  hanno bisogno di affetto da parte degli adulti anche quando crescono e diventano sempre più autonomi.

Qiando ne hanno bisogno ed esprimono la richiesta di un abbraccio o di un bacio è sempre giusto accoglierli ed esaurire questo loro dedsiderio perchè gli si dimostra che l’adulto c’è anche se sta crescendo: le dimostrazioni di affetto non dovrebbero avere età anche se accade che crescendo i modi di dimostrarlo possono cambiare.

Erika Silighini

Psicologa iscritta all’Albo degli Psicologi e specializzata in Psicoterapia Sistemica Relazionale. Nel mio lavoro ho approfondito la conoscenza dei bambini, la loro spensieratezza, il loro modo di giocare e imparato anche a conoscere i genitori, con il loro dubbi e lo loro certezze.