Bonus mamme domani da 800 euro o Premio alla Nascita

Bonus mamme domani da 800 euro

Con  la legge di Bilancio 2017, è entrato in vigore un nuovo bonus che viene chiamato bonus mamme domani o Premio alla Nascita. Questo beneficio, confermato per il 2019,  si può richiedere quando la donna è in gravidanza, a partire dal settimo mese .

Tutte le donne in dolce attesa, indipendentemente dal loro reddito potranno richiedere all’INPS a partire dal settimo mese di gravidanza (esattamente da 30 settimane + 5 giorni di gravidanza, un assegno di 800 euro. Essendo destinato alle prime spese per il bebè, la mamma può richiederlo ancora prima che nasca il bambino.

Il bonus può essere richiesto anche da chi adotta o ha in affido preaddotivo  un bambino.

L’assegno di 800 euro viene erogato dall’INPS in una unica soluzione e la domanda va  fatta per via telematica al sito dell’Inps, o in modo autonomo o con il supporto dei Patronati.

Perché si può richiedere dal settimo mese?

In genere le spese per l’arrivo del bambino, come l’acquisto del passeggino, della culla, ecc.,  si fanno dopo la 28° settimana di gravidanza periodo in cui anche gli eventi avversi della gravidanza sono decisamente rari.

Ciao, posso accompagnarti nei primi mesi del tuo piccolo?
Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. Elena.
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

mamme domani

Chi può richiedere il premio alla nascita da 800 euro

Possono richiedere il premio alla nascita (o bonus mamme domani), le donne in gravidanza o le mamme cittadine italiane, comunitarie o non comunitarie, regolarmente presenti e residenti in Italia, che

  • sono arrivate al compimento delle 30+ 5 settimane di gravidanza
  • hanno partorito anche prima dell’ottavo mese di gravidanza
  • hanno adottato un bambino (con adozione nazionale o internazionale)
  • hanno in corso un  affidamento preadottivo nazionale  o affidamento preadottivo internazionale

Il beneficio è concesso in un’unica soluzione per ogni evento (gravidanza, parto, adozione o affidamento) e in relazione a ogni figlio nato, adottato o affidato.

Come fare la domanda del premio nascita

La domanda può essere fatta entro un anno dall’evento nascita, adozione o affidamento.

Si può scegliere di fare domanda in modo autonomo dal sito INPS attraverso il servizio dedicato, oppure avvalersi della consulenza dei Patronati.

La domanda va presentata quando si è in possesso della certificazione sanitaria rilasciata dal medico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) attestante la data presunta del parto.

Nel caso si tratti di parto gemellare, la domanda se già presentata al compimento del settimo mese di gravidanza andrà presentata anche alla nascita con l’inserimento delle informazioni dei bambini nati. Questi dati sono necessari  per ricevere il bonus in base al numero dei gemelli.

La domanda può essere presentata anche nell’ipotesi in cui la richiedente, pur avendo maturato i sette mesi di gravidanza, non abbia portato a termine la gravidanza a causa di un’interruzione della stessa. In questo caso, la domanda dovrà essere corredata della documentazione comprovante l’evento.

Documenti che servono per presentare online la domanda del premio nascita

Per presentare la domanda online la richiedente deve esseere in possesso di uno dei seguenti dati:

  • numero di protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato ASL;
  • indicazione che il certificato sia già stato trasmesso all’INPS per domanda relativa ad altra prestazione connessa alla stessa gravidanza;
  • per le madri non lavoratrici è possibile indicare il numero identificativo a 15 cifre e la data di rilascio di una prescrizione medica emessa da un medico del SSN o con esso convenzionato, con indicazione del codice esenzione compreso tra M31 e M42 incluso. La veridicità di tale autocertificazione sarà verificata dall’INPS presso le competenti amministrazioni.

Nella domanda inotre vanno autocertificati altri dati necessari alla richiesta del Premio.

Fonte: https://serviziweb2.inps.it/PremioNascitaWeb/informazioni



Lascia un commento

11 Commenti