Libri per bambini: Tutte le conte di Jolanda Restano

conte-1Sin da bambina mi porto dietro un difetto, credo congenito, di una parlata estremamente veloce.

Chi parla con me le prime volte potrebbe rimanere un po’ stupito. Me ne  accorgo dalla facce di chi ho di fronte,  che sembrano in ascolto di quello che dico ma sono ancora ferme all’inizio del mio discorso, quando invece ormai… l’ho già finito.

Ho imparato negli  anni a dire prima di parlare: attenzione, parlo veloce e non me ne accorgo se sono agitata parlo ancora  più in fetta ! Quindi se sto prendendo il volo, ti prego di fermami in tempo!

Ho sempre sfruttato questo difetto per divertirmi con i scioglilingua e  raramente ho trovato  qualcuno in grado  di tenermi testa. Non tutti i difetti vengono per nuocere 😉 E una cosa che se da un lato mi ha penalizzato nella dialettica e nelle relazioni di comunicazione, dall’altro mi ha divertito  non poco.

Mese per mese tante piccole notizie ed idee per stare bene con il piccolo e tutta la famiglia. In regalo il manuale dello svezzamento di Madegus!
  
Proseguendo, confermo di accettare i termini di utilizzo e il trattamento dei miei dati di Periodo Fertile.

Per questo sono rimasta molto legata a conte filastrocche e indovinelli. E trovarle tutte racchiuse in un libro molto carino anche dal punto di vista grafico, per me è un bellissimo regalo.

Tutte le conte è il secondo libro di Jolanda Restano  (autrice del blog filastrocche.it) che si avvale delle illustrazioni di Cecilia Mistrali. Il primo pubblicato è stato Tutte le filastrocche di cui abbiamo già parlato poco prima di Natale.

Leggendolo si compie un vero e proprio viaggio nel tempo, riscoprendo indovinelli e  scioglilingua della tradizione popolare italiana che piacciono tantissimo ai bambini. Mia figlia son tre giorni che continua a fare indovinelli a nonni, zii e cugini! Durante i giorni di Pasqua non si spostava se non con il libro sotto il braccio!

E’ una raccolta piena di spunti anche per noi genitori e per gli insegnanti. Il libro è stato redatto i stampato maiuscolo  secondo le attuali indicazioni pedagogico – didattiche. E io  sono tornata ad allenarmi con i scioglilingua che non rispolveravo da tempo. Il mio preferito? Apelle figlio di Apollo! Chi mi sfida?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!