App per la gravidanza: come funziona iMamma

Sponsorizzato

Dopo quanti giorni dal rapporto si può fare il test di gravidanza

Una delle domande che una futura mamma si pone quando sta cercando di avere un bambino è quando sia il momento giusto per fare un test di gravidanza.

Il test di gravidanza non può essere fatto il giorno stesso del rapporto o nei primi giorni successivi. Il test può essere effettuato a partire dal quarto-quinto giorno di ritardo per chi ha un ciclo irregolare. Chi, invece, ha un ciclo regolare di 28 giorni, lo può effettuare fin dal primo giorno di ritardo.

In un mondo sempre più smart avere tutte le informazioni immediatamente è fondamentale, anche quando si parla di gravidanza e fertilità. L’esito del test di gravidanza, che sia positivo o negativo, porta la donna a nuove consapevolezze. In caso di esito negativo, ma comunque con tanta voglia di avere un bambino, vi consigliamo di monitorare i vostri giorni più fertili per il concepimento. Se il test invece risultasse positivo, congratulazioni! Ora inizia una grande avventura che avrà bisogno di una guida e supporto per tutta la famiglia.

Per questo c’è l’app iMamma, pensata proprio per le donne in cerca di una gravidanza e per le mamme in dolce attesa. 

iMamma è una applicazione che potete scaricare gratuitamente sul vostro smartphone e che vi permette di monitorare il periodo fertile, il progresso della gravidanza (anche gemellare!) e il post parto.

Sviluppata in collaborazione con medici specialisti qualificati a livello internazionale, appartenenti ad importanti Società scientifiche, iMamma accompagna le donne nel meraviglioso cammino della maternità.

Clicca qui se desideri scaricarla.

iMamma cosa c’è nell’app

All’interno dell’app la navigazione è molto semplice ed intuitiva ed è suddivisa in tre categorie: fertilità, gravidanza, post partum. L’app non sostituisce il medico, ma sicuramente tiene aggiornata la donna o la futura mamma su cosa avviene durante il periodo fertile, la gravidanza e il post parto, fornendo contenuti ad hoc per ciascun momento e dando la possibilità di interagire all’interno di una community formata da altre donne e mamme. 

iMamma fertilità

All’interno della sezione dedicata alla fertilità è possibile:

  • monitorare il ciclo mestruale e di conseguenza sapere quali sono i giorni fertili per il concepimento
  • avere informazioni su fertilità e concepimento attraverso articoli dedicati
  • registrare i rapporti sessuali, sintomi e stati d’animo all’interno del calendario
  • accedere ad un’area shopping dedicata a prodotti specifici
  • chattare con la community, interagendo con altre mamme

Dalla modalità fertilità si può poi modificare il percorso all’interno dell’app registrando l’avvenuta fecondazione e quindi passando alla modalità gravidanza.

iMamma gravidanza

In questo modo l’app si personalizza automaticamente fornendo alla futura mamma tutte le informazioni necessarie per vivere insieme i nove mesi di gravidanza.

Una volta effettuato il passaggio a questa modalità, l’app chiede all’utente di inserire l’ultima data delle mestruazioni e, se la futura mamma lo sa, anche la data di avvenuto concepimento. Inseriti i dati, iMamma calcola immediatamente la data presunta del parto, che potrà poi essere comunque modificata in base al ricalcolo che potrebbe fare il ginecologo o inserire la data programmata del parto in caso di cesareo.

In questa categoria dedicata alla gravidanza, iMamma mette a disposizione:

  • informazioni dettagliate per ogni settimana di gravidanza attraverso testi e video
  • Immagini in 3D del feto che si modificano con il progredire della gravidanza
  • Video corso preparto
  • Video corso Fitness
  • contenuti editoriali legati a temi come alimentazione, esami, falsi miti sulla gravidanza, il parto, il sesso, i vaccini in gravidanza, ecc…
  • registrazione di rapporti sessuali, sintomi, stati d’animo, pressione arteriosa, idratazione giornaliera, peso corporeo, esami in gravidanza, contrazioni, dati personali
  • accesso alla Community iMamma
  • una raccolta di album di foto e di ecografie che la futura mamma può caricare nell’app
  • cartolina personalizzata
  • Conta calci
  • “Grande come” per capire effettivamente le misure del feto confrontandolo con le misure di alcuni alimenti
  • Valigia per gli acquisti
  • Domande e risposte
  • Testi informativi personalizzati per i gemelli

L’app consente alla mamma anche di poter avere tutte le informazioni per un parto gemellare. Andando infatti a modificare le impostazioni della gravidanza, è possibile scegliere la tipologia di gravidanza tra singola, omozigote oppure eterozigote. Si può anche inserire il sesso del bambino scegliendo tra le tre opzioni non lo so, maschio, femmina.

iMamma post partum

L’ultima funzione disponibile nell’app iMamma è dedicata al post partum. Qui è possibile registrare nuovamente il ciclo mestruale, inserire una nuova gravidanza (e quindi ripassare alla modalità di cui sopra) oppure, registrandosi, rivedere lo storico delle gravidanze.

All’interno della categoria del post partum si hanno sempre informazioni con articoli specifici, come ad esempio: la depressione post parto, il capoparto, contraccezione, allattamento, i primi giorni con il bebè. Si potrebbe definire una sorta di “manuale di istruzioni” per neo genitori.

È importante infatti non lasciare soli i neo genitori, ma seguirli anche dopo la nascita del bebè e in questo l’app risponde pienamente alle esigenze di mamma e papà.

Nella funzione del post partum, troviamo nell’app anche: 

  • una bacheca personalizzata
  • shopping selection dedicata
  • domande e risposte
  • calendario per registrare eventi e ciclo mestruale
  • community per neo mamme

iMamma è sicuramente una applicazione utilissima per tutte le donne e mamme.

Scarica iMamma:

Google Play            App store        Huawei AppGallery

 

In collaborazione con iMamma