Cistite Interstiziale: cos’è, cause e come si cura

Cististe Interstiziale: cos’è, cause e come si cura. Ne stanno parlando in molti dopo le dichiarazioni di Claudio Amendola sulla malattia cronica della moglie Francesca Neri. La cistite interstiziale è una disfunzione cronica delle pareti pelviche che rende difficile e continuo l’urinare. Il dolore viene percepito come costante oppure in cicli di sei mesi.

Che cos’è la cistite interstiziale?

La cistite interstiziale è una condizione infiammatoria cronica della vescica, che può colpire persone di qualsiasi età e sesso, ma che è più frequente nel sesso femminile. A differenza dalla cistite più conosciuta non è causata da stress, ma si presenta come un dolore continuo e può causare disturbi psicologici quali ansia e depressione. L’evoluzione della malattia è lentamente ma progressivamente ingravescente, con deterioramento delle funzioni vescicali e ripercussioni che possono avere un impatto negativo sulla qualità della vita.

Quali sono le cause della cistite interstiziale?

Le cause delle cistite interstiziale purtroppo non sono sempre così chiare: può essere la conseguenza di un’infezione delle vie urinarie o di un intervento chirurgico, una malattia virale. Tra le ipotesi più comuni resta tuttavia quella del progressivo indebolimento del rivestimento delle pareti vescicali, costituito da glicosaminoglicani, con funzioni di sostegno e protezione. L’assottigliamento di questo strato protettivo fa sì che le sostanze irritanti contenute nelle urine aggrediscano le pareti vescicali, innescando un processo infiammatorio.

Cistite interstiziale: quali sono i sintomi?

Generalmente si manifesta con lo stimolo impellente a urinare e dolore durante la minzione. . Il dolore spesso interferisce con la vita sessuale, che risulta ostacolata da questo disturbo. Gli uomini possono manifestare dolore ai testicoli, allo scroto, al perineo o al pube, e avere eiaculazioni dolorose. Pare inoltre che la cistite interstiziale sia associata ad alcune condizioni croniche e sindromi dolorose come la vestibolite vulvare, le fibromialgie e la sindrome del colon irritabile.

Come si cura?

er curare la cistite interstiziale può essere necessario combinare una pluralità di trattamenti. Le terapie possono essere orali, con farmaci che contribuiscono a riparare la mucosa vescicale danneggiata, nonché antidepressivi, antinfiammatori, analgesici, antistaminici. Terapie endovescicali, con instillazione di glicosaminoglicani. Soluzioni a base di acido ialuronico e condroitinsolfato che possono migliorare la sintomatologia. In ogni caso, una diagnosi precoce è fondamentale per evitare danni irreversibili e per individuare il prima possibile una terapia idonea.