Tutte le storie di chi ce l'ha fatta con la pma dall' inizio al positivo

Community di PeriodoFertile Fecondazione assistita (PMA) Tutte le storie di chi ce l'ha fatta con la pma dall' inizio al positivo

Questo argomento contiene 74 risposte, ha 46 partecipanti, ed è stato aggiornato da Kicca 1 ora, 26 minuti fa.

Stai vedendo 25 articoli - dal 1 a 25 (di 75 totali)
  • #425327 Risposta
    lode
    Moderatore

    Ciao a tutte :bye: :bye: per chi mi conosce sono ” mister ” @lode B-)
    ho deciso di aprire questo post, nonostante ancora non abbia raggiunto il traguardo ahimè :cry: tanto sperato…
    Ormai mi considero una veterana :yes: in questo forum, sia per il tempo in cui sono iscritta sia per il percorso intrapreso ricco di iui e icsi; ne ho viste passare tante di ragazze :wacko: , ho letto tante storie, sia di chi ce l’ha fatta :yahoo: e sia di chi ancora stà cercando in tutti i modi di raggiungere il suo primo positivo..
    e ad essere sincera, nonostante io mi ricorda le storie di quasi tutte, mi rendo conto che con il passare del tempo da quelle poche che eravamo a scrivere ora siamo veramente in tante a far parte della famiglia pma.
    Visto che le più giovani, ad ogni positivo, chiedono di poter leggere la storia di tutto il percorso…mi sono chiesta. :scratch: .” perché non aprire un post dove tutte possono scrivere :mail: :mail: la loro storia dall’ inizio al positivo tanto agognato !?!? ” in modo che possa essere un esempio e uno stimolo per le nuove leve??? :whistle: :yes:
    e quindi ragazze :yahoo: :yahoo: forza chi ce l’ha fatta scriva qui ;-) :yahoo: …e con la speranza che anche nel 2017 possa entrare la mia storia io vi saluto!!! :heart:

    kisss a tutte!!! B-) :heart: :heart:

    alla ricerca della seconda maternità da dicembre '13 al 14. 3 iui negative nel 15 e 2 icsi e 1 transfert negativi nel 2016.
    #425577 Risposta
    Speranzosa88
    Membro

    ottima idea mister… spero che il 2017 permetta sia a te che a me di scrivere la nostra storia… per adesso invitiamo le altre a far crescere le nostre speranze… :rose:

    Sono mamma di Alessandra
    #425867 Risposta
    Azzivi
    Membro

    Ciao @lode bellissima iniziativa….allora vi racconto un Po la mia lunga storia mi sposo all’età di 22 anni dopo 1 anni di fidanzamento e uno di convivenza….per me sposarmi così piccola significava coronare 2 sogni il primo il matrimonio il secondo avere un figlio….abbiamo provato per un Po di mesi da soli ma poi avendo le ovaie micropolicistiche abbiamo deciso di farci aiutare da qualcuno e abbiamo iniziato a fare analisi a me a lui ma l’unico problema evidenziato erano sempre le mie ovaie per 2 anni abbiamo fatto monitoraggi con medicine e avuto rapporti mirati ma niente…abbiamo fatto 4 IUI ma niente e a quel punto abbiamo deciso di intraprendere questo difficile percorso della PMA….noi ci siamo fatti seguire sempre dallo stesso centro che non e così vicino a noi io sono pugliese il centro e a Bergamo tutto convenzionato ma cmq ogni volta viaggio medicine pernotto davano le loro spese….facciamo il primo tentativo a settembre 2014  e produco un misero embrione che mi darà un negativo così con l’amaro in cuore ci rimettiamo in cammino e inizio a novembre 2014 la seconda stimolazione che però finisce a dicembre con un iperstimolo riusciamo cmq a recuperare 6 embrioni di ottima qualità e vengono congelati per trasferirli a gennaio…. il 12 gennaio 2015 mi trasferiscono 2 embrioni dei 6 congelati e il 26 gennaio le mie beta sono positive…eravamo felici, increduli e paurosi…. le beta sono andate bene fino alle settima settimane poi sono scese e il sogno si infrange….cado in un burrone nero senza luce e faccio altri 2 transfert con quelli rimasti congelati ma niente negativo… Non ero pronta stavo ancora troppo male per come era andata così decido di fermarmi e di ricominciare ad amare noi come coppia e basta perché tutto questo ci aveva fatto allontanare….riprendo le forze a settembre 2016…faccio la stimolazione anche questa rischio iperstimolo…il giorno del prelievo il dottore mi punge 40 follicoli ma solo 6 sono idonei , una botta ma non ci facciamo abbattere, il giorno seguente di questi 6 solo 4 vanno avanti e il giorno del transfert ne erano rimasti solo 2, quei 2 trasferiti il 6 ottobre, il 14 ottobre inizio ad avere le prime macchie e penso che anche questa volta è andata male….ma il 17 ottobre vado a fare le beta eeeee sono positiveeeee 224 di beta….naturalmente vivo nell’angoscia che queste beta potevano scendere come la volta scorsa ma le seconde beta dopo 7 giorni erano 4.400 e dopo altri 7 giorni 36.000 eravamo convinti che fossero gemelli ma allecografia di controllo la dottoressa ci dice che ci sono 2 sacche una vuota e una contenente il nostro piccolo fagiolino con il cuore che pulsava bello forte!!!usciamo un Po dispiaciuti per quello che non si era formato ma tanto felici perché finalmente ero incinta  :-)  torniamo al controllo dopo due settimane eeee ragazze erano 2 un piccolino si era nascosto dietro al fratellino e non voleva farsi vedere….usciamo di li tre metri sopra al cielo….ora sono entrata nell’undicesima settimana e la strada è ancora lunga…pero ragazze non mollate mai finché avete le forze non lo fate i miracoli accadono e noi tutti li meritiamo!!! :heart:

    Cmq vada ci siamo amati
    #425897 Risposta
    mammadentro
    Partecipante

    @Azzivi la tua storia mi ha commosso e mi ha aiutato a crederci che non dobbiamo mollare mai!Due piccole vite dentro di te!Tantissimi auguri cara!!!

    Grazie @lode per avere avuto l’idea di aprire questo post, spero che presto potremo scrivere la nostra storia e che noi compagne di battaglia possiamo ritrovarci tutte qui a dare la nostra testimonianza positiva!

    Chi lotta per qualcosa non sarà mai perso
    Sono una pancina a 8 settimane e 0 giorni in attesa di (segreto!) che arriverà il 01/04/2020.
    Sono mamma di Polpettina (2 anni e 0 mesi circa)
    #425937 Risposta
    vit@lba80
    Membro

    Bella idea mister @lode :heart:

    Ecco la mia storia!

    Iniziamo la ricerca a marzo/aprile 2012 e sia io che mio marito avevamo quasi 32 anni, dopo 2 anni ed esami di base tutti a posto decidiamo di andare in un centro per infertilità (clinica Zucchi di Monza) e lì ci prescrivono un altra serie di esami da cui ci definiscono Sine Causa. Facciamo 3 iui tutte negative, a maggio 2015 inizio stimolazione per fivet ma vengo stoppata per poca produzione (tanti follicoli ma 1 troppo cresciuto e non permetteva la crescita sincrona degli altri), ottobre 2015 seconda stimolazione per fivet, rischio iperstimolo quindi solo pick up, recuperati 18 ovociti, 12 buoni e poi la strage, riescono a congelare solo 2 embrioni in seconda giornata. Transfer a dicembre e beta negative. Terza stimolazione marzo 2016, mi preparo con agopuntura, integratori, alimentazione, moxa, al pick up prelevano 10 ovociti di cui solo 4 maturi e fanno Icsi e si formano 4 embrioni che arrivano in terza giornata, 2 vengono trasferiti da fresco e beta positive :heart:  a giorni partorisco la mia gioia  :heart:

    Appena posso andrò a recuperare gli altri 2 embrioni  :heart:   :heart:

    Un in bocca al lupo a tutte  :heart:

    Sono mamma di
    #426006 Risposta
    alina796
    Partecipante

    Lode hai avuto un idea magica! Quando sono giù giro di  Internet in cerca di storie pma a lieto fine….ed ora  eccole qui!

    Grazie Azzivi! I gemellini che immensa gioia! Mi sono commossa… :heart:

    Vitalba cara! Tra poco partorisci???come passa il tempo!!!  :heart:

    Se puoi sognarlo puoi farlo!
    #426032 Risposta
    Azzivi
    Membro

    Se la mia storia puo aiutarvi io sono fiera di avervi rese partecipe, ragazze vi abbraccio tutte e con tutto il cuore spero che anche voi realizzate il vostro sogno….non siamo donne normali ma donne speciali!!!

    Cmq vada ci siamo amati
    #426039 Risposta

    @Lode hai avuto un’ idea bellissima @Azzivi mi sono emozionata nel leggere la tua storia…grazie ❤️❤️❤️

    @Vit@lba grazie per aver condiviso la tua storia e tanti auguri per il piccolo che emozione sarà vedere il frutto dell’ amore dopo averlo desiderato con tutte le proprie forze :heart:

    Approdata nella PMA a gennaio 2016 per oligospermia di mio marito. Prima fivet marzo 2016, esito positivo ma aborto alla 5 settimana. Un anno di stop forzato una laparoscopia per rimuovere aderenze e un piccolo focolaio di endometriosi. Febbraio 2017 secondo tentativo ma senza trasfer per iperstimolo. Giugno 2017 trasfer di due blastocisti esito negativo. Il 10 agosto 2017 scopro di essere incinta...non smetterò mai di ringraziare il Signore...❤️
    #426224 Risposta
    vit@lba80
    Membro

    @alina796 @milù82 siete molto care! cmq. io continuo a seguirvi nell’altro post e a tifare e pregare per voi  :heart:   :heart:   :heart:

    Sono mamma di
    #426255 Risposta

    Buongiorno mister  :heart: buongiorno a tutte, eccomi ! Mi sposo nel 2009 ed iniziò subito la ricerca, dopo circa un anno e mezzo faccio qualche controllo e pare essere tutto a posto sia io che il marito ci mettiamo in lista a Cantù ma al primo colloquio scappiamo letteralmente, bruttissima impressione. Passa qualche tempo e ci mettiamo in lista al sacco di Milano ma poi dobbiamo disdire peraltro problemi e così passa il tempo. A fine 2014 (ho 39 anni)ci mettiamo in lista in humanitas facciamo una marea di esami e risultiamo sine causa, – giugno 2015 facciamo una Iui con esito negativo. Primi di ottobre 2015 (40 anni suonati) stimolazione e pick up prelevano 12 ovociti 2 trasferiti in 3 giornata ed uno solo arriva a blasto. Il 27 di ottobre vengo ricoverata a Niguarda X iperstimolo all 8 pt beta 39 😍😍 10 giorni di ricovero e beta che crescono regolarmente al 10 giorno si vede anche una camera gestazionale. I primi 3 mesi un po’ da incubo per iperstimolo e 3 distacchi con perdite poi una gravidanza bellissima senza nemmeno una Nausea ora il mio Francesco ha quasi 5 mesi ed è l’amore della mia vita.

    #426273 Risposta
    Anonimo

    <p style=”text-align: left;”>Grazie a tutte ragazze per le belle storie  vorrei leggerne altre tutto d’un fiato per trovare le energie per continuare la mia guerra in cui qualche battaglia l’ho già persa  :cry: ma la guerra continua!grazie ancora siete una luce accecante in un tunnel buio  :rose:

    #426325 Risposta
    mus
    Membro

    Ciao ragazze, ecco la mia esperienza!

    Dopo un anno di tentativi, più o meno mirati causa ciclo molto sballato, a febbraio 2014 rimango incinta, felicità massima, a marzo mi sposo vado in viaggio di nozze e quando torno la tragedia..a 11 settimane ho un aborto spontaneo..
    Siamo distrutti, ma pian piano ci facciamo forza e andiamo avanti cercando di coronare il nostro sogno.
    Consultiamo un centro PMA che inizialmente ci consiglia di procedere con tentativi mirati, clomid, monitoraggi ma non succede niente di niente, ogni mese la stessa storia, i ritardi, il test negativo e le lacrime…..
    Decidiamo quindi di passare direttamente alla FIVET, mi faccio le punture da sola, mi riempio di ormoni tra estrogeni e progesterone sono gonfissima ho un sacco di effetti collaterali ma niente ci può fermare!
    A luglio al pick up prelevano 9 ovociti, ne fecondano 5, ma non posso fare il transfer perchè sono in iperstimolo.
    Cosi li congelano e a settembre me ne trasferiscono 2; beta positive!!
    Alla prima eco si vede che un embrione è decisamente più grosso dell’altro e la ginec mi fa capire che quello piccolo probabilmente si sarebbe riassorbito da solo. Infatti è andata cosi, ne è rimasto solo uno.
    Gravidanza ok con quattro mesi di nausee pazzesche, mani e piedi gonfi e doloranti, acidità di stomaco ma tanta felicità!
    A giugno ho partorito un bel maschietto <3 Leonardo.

    Il mio invito è di non mollare, è un percorso pieno di ostacoli, nonostante tutto bisogna darsi la mano e affrontare insieme tutte le difficoltà, alla fine il sogno si realizza! Coraggio!

    #426371 Risposta
    zaffy
    Membro

    Ecco anche il mio contributo, cercherò di essere più sintetica possibile.

    Causa totale assenza di ciclo (avuto 3 o 4 volte in tutta la vita), è da quando ho 16 anni che so di essere infertile. Diagnosi: gravissima PCOS. Marito ok.

    A 26 anni, nel 2012, smetto la pillola che mi aveva permesso una vita normale, mi metto in lista al centro pma di Brunico e con il supporto della mia gine storica, esperta in infertilità, comincio qualche integratore e molti esami, il ciclo non compare più (come previsto).
    Nel 2013 proviamo un paio di cicli di Clomid, senza ottenere nè ovluazione nè mestruazioni, poi mi viene diagnosticato un leggero ipotiroidismo e finalmente ho il colloquio col centro pma, come prima cosa facciamo il drilling ovarico perchè sono pienissima di microcisti e le mie ovaie sono ormai giganti.
    Nel 2014, dopo una stimolazione durata oltre 30 giorni, facciamo la prima IUI, beta negative. Poi proviamo a farne una seconda, ma viene sospesa dopo 3 settimane per mancata risposta.
    Nel 2015 faccio la prima FIVET, vado in iperstimolo, al pickup trovano 10 ovociti, riusciamo a congelare 5 morule, il transfer è rinviato a quando rientrerà l’iperstimolo. Dopo vari mesi di pillola, facciamo il primo criotransfer con 2 blasto di ottima qualità, biochimica. Poi facciamo il secondo criotransfer con 2 blasto di media qualità (l’altra è degenerata), beta negative. Effettuo gli esami del cariotipo e del pannello trombofilia, tutto ok.
    Nel 2016 riesco ad ottenere una visita con la rinomata dott.ssa Giulia Colombo di Milano, scopriamo flussimetria uterina a macchia di leopardo, carenza di vitamina D e possibile sindrome metabolica. Dopo 3 mesi di cure faccio una nuova FIVET sempre a Brunico ma con il supporto della dott.ssa Colombo oltre che della mia gine, stavolta niente iperstimolo, prelevano 5 ovociti, otteniamo 3 blastocisti di ottima qualità di cui ne congeliamo una e ne trasferiamo 2, beta positive e gravidanza singola di una bimba che dovrebbe arrivare a gennaio 2017. :heart:

    ** Dopo anni di pma, una fivet fortunata ha portato la mia bimba! **
    Sono mamma di Zelda (2 anni e 7 mesi circa)
    #426387 Risposta
    solerosso
    Membro

    Salve a tutte, io sono Solerosso e questa è la mia storia.

    Nel 2014 io e mio marito decidiamo di sposarci, poichè dopo molti anni di fidanzamento iniziammo ad avvertire una forte necessità di voler creare una famiglia tutta nostra. Ormai nelle nostre giornate e nei nostri argomenti nn si faceva altro che fantasticare, immaginare e parlare di quando saremmo diventati genitori. Subito dopo il matrimonio, nn abbiamo fatto altro che provare e riprovare ad avere un figlio, e questo è durato per circa 1 anno e mezzo, ma poi vedendo che nn arrivava abbiamo iniziato a fare tutti i controlli e le analisi opportune per verificare quale fosse la causa che ci impediva di essere genitori. Dopo tutto questo, ecco che arriva il fatidico giorno in cui ci comunicano che il problema sono io, in quanto arrivata alla bellissima età di 42 anni, ormai la mia riserva ovarica era del tutto esaurita. E’ inutile dirvi che in quel momento ci è caduto il mondo addosso, è inutile dirvi come ci sentivamo, ma soprattutto è inutile dirvi come mi sentivo e cosa provavo, e come mi sentivo in colpa nei riguardi di mio marito. Dico che è inutile nn perchè sia un gesto superficiale descriverlo, ma dico che è inutile perchè sò che tutte quante voi conoscete benissimo cosa si prova, e nn voglio che nessuna voi possa anche solo per un istante ricordare quel momento, solo per questo dico che è inutile, anche se sò benissimamente che effettivamente nn lo è per niente!!! Sconvolta e confusa dalla situazione, decisi di iscrivervi a questo forum, perchè pensai che cosi facendo potevo entrare in quel mondo tutto mio, un mondo dove tutte le donne erano e sono alla pari, un mondo dove finalmente io nn mi sentivo più inferiore a tutte le altre, ma anzi, sapevo che qui avrei trovato donne che capivano cosa stavo provando, sapevano di cosa avevo bisogno e di come potevano aiutarmi, ma soprattutto sapevano molto meglio di me come iniziare un percorso. Dopo mille domande e risposte, pareri e consigli ecco che arriva il momento in cui mi sento cosi sicura, forte e grintosa per affrontare il mio primo tentativo di ovodonazione, cosi arrivo al punto di fare le mie ricerche per la clinica, e dopo aver letto molte esperienze positive fatte alla Biotex, mi decido di contattarli e partire per la prima visita. Ricordo che partii con un bagaglio fatto solo di tanta speranza ma anche con molti dubbi e paure, ma una volta arrivata li, ritornai in Italia con lo stesso bagaglio ma al suo interno questa volta c’era ancora si tanta speranza, ma anche tanta gioia, felicità e entusiasmo di voler iniziare il prima possibile mio percorso. Iniziai il mio primo tentativo, e quando arrivai al giorno delle analisi fui molto contenta e felice, ma anche molto incredula di essere stata cosi fortunata nel riuscire ad avere già subito un positivo. La fortuna però nn duro a lungo, poichè si rivelò essere solo una gravidanza biochimica. All’inizio decisi di nn voler far più nulla e di rinunciare definitivamente al mio desiderio, ma poi con il passar dei giorni capi che era solo la mia delusione e la mia paura a parlare, cosi pian piano mi ripresi, ritorno dentro di me quel desiderio di voler diventare madre a tutti i costi, e fu cosi che ritorno anche quella grinta e quella forza per poter ricominciare di nuovo tutto da capo. Ecco che cosi iniziai anche il mio secondo tentativo, al mio fianco ritrovai nuovamente la fortuna, solo che questa volta ha deciso di nn abbandonarmi, ma anzi, è ancora qui con noi, con me, mio marito e miei 2 splendidi gemellini che pian piano stanno crescendo sempre di più dentro di me!!!!

    Faccio un grosso in bocca al lupo a tutte e mi raccomando nn mollate mai!!!

    #426491 Risposta
    Speranzosa88
    Membro

    @azzivi scusa tu eri seguita presso l’Ospedale di Bergamo? te lo chiedo perché io sono seguita li e vorrei un parere da una ex paziente… grazieeee

    Sono mamma di Alessandra
    #426559 Risposta
    pamy15
    Partecipante

    Ciao @lode! Questo post si riempirà molto velocemente e sarà uno dei più seguiti in assoluto!! Io non sono entrata a far parte ancora della pma, ma è la strada che mi si prospetta…realisticamente parlando! Ho 40 anni e il tempo stringe! Credo che questo post servirà tanto a tutte quelle come me che vorrebbero buttarsi in questa avventura ma non ne hanno il coraggio, perchè pensano che sarà faticoso e forse tutto inutile! Quindi c’è bisogno di tanta speranza e forza da parte delle cicognine che ce l’hanno fatta! Le storie positive saranno una luce x tutte noi!! Grazie x la condivisione delle vostre esperienze :rose:

    Sono una cicognina alla ricerca da 4 anni, 2 mesi, 23 giorni.
    #426576 Risposta
    Sandri
    Membro

    Buonasera, mi aggiungo anch’io ai positivi.
    Ho 41 anni, sposata da + di 10 anni, a differenza di molto di voi la voglia di figli non e’ stata cocommitante con il nostro matrimonio; ma e’ successo sui 4 anni fa.

    Fatti i tests di rito, si e’ cominciato con tentativi non e mirati, Clomid etc… Vari tests, dopo isterosalpingrafia (che dolore!) mi e’ stato diagnosticato tuba chiusa e synechia nell’utero. Intervento in laparoscopia, che e’ risultato inutile… inoltre i vari esami mi hanno confermato una menopausa precoce (grazie mamma x non avermi mai detto che sei stata menoposata verso i 42 anni, questo ovviamente me l’ha detto dopo), deve dire che la nostra fortuna e’ di essere sempre stati sereni ed uniti.

    Siamo arrivati con i nostri tempi all’ovodonazione, e’ stato fatto tutto in Belgio (viviamo vicino) con donatrice nota. In Luglio 2016, transfer di blastociti, anzi del blasto, io ero terrorizata di avere gemelli e visto l’ottima qualita la dottssa ci ha sconsigliato di transferirne + di 1.

    Dopo le 2 settimane di rito, prelievo del sangue un sabato mattina, nel pomeriggio chiamo … ma al laboratorio rifiutano di darmi i risultati chiedendomi di chiamare il mio specialista il lunedi…domenica nn resisto e faccio un test delle urine… negativo… passo la giornata a fare giardinaggio a gogo x cambiarmi le idee… il giorno dopo mi dimentico di richiamare il medico che mi chiama in ufficio dicendomi “Signora e’ in uff? Ma una bottiglia di champagne si trova, no? Xche quando e’ positivo si festeggia!”, fra una settimana entrero nel sesto mese!

    Nonostante il fatto che sia un baby pma, che soffro di epilessia e ipertensione, che il tutto con la mia eta ne fa una gravidanza “a rischio” non mi posso lamentare, gravidanza con 0 nausee, 0 stanchezza , ed ho potuto continuare a viaggiare.

    Vi volevo solo dire, che avete tutte in voi una forza di cui nn vi pensavate neanche minimamente capace, tenete duro, alla fine del cammino ci sara felicita!

    Coraggio siete tutte delle grande donne!

    #426700 Risposta

    Ragazze grazie grazie grazie sono qui con le lacrime agli occhi ma per la felicità le vostre storie sono tutte bellissime ognuna di voi ha un bagaglio di sofferenza e meritare questa grande gioia. Spero che tutte noi dell’altro post un giorno potremmo scrivere qui la nostra storia. Grazie mi date speranza e voglia di combattere quando sento che non ho più forze.  :heart:

    Approdata nella PMA a gennaio 2016 per oligospermia di mio marito. Prima fivet marzo 2016, esito positivo ma aborto alla 5 settimana. Un anno di stop forzato una laparoscopia per rimuovere aderenze e un piccolo focolaio di endometriosi. Febbraio 2017 secondo tentativo ma senza trasfer per iperstimolo. Giugno 2017 trasfer di due blastocisti esito negativo. Il 10 agosto 2017 scopro di essere incinta...non smetterò mai di ringraziare il Signore...❤️
    #426784 Risposta
    Azzivi
    Membro

    @Speranzosa88 io sono stata seguita dal dottor Gandolfi che opera all’ospedale Ponte San Pietro prima stava all’ospedale   San Marco a Osio Sotto….

    Cmq vada ci siamo amati
    #426901 Risposta
    solerosso
    Membro

    [quote quote=426700]Ragazze grazie grazie grazie sono qui con le lacrime agli occhi ma per la felicità le vostre storie sono tutte bellissime ognuna di voi ha un bagaglio di sofferenza e meritare questa grande gioia. Spero che tutte noi dell’altro post un giorno potremmo scrivere qui la nostra storia. Grazie mi date speranza e voglia di combattere quando sento che non ho più forze. :heart:

    @Milù82 L’obbiettivo di aprire questo nuovo post è stato proprio per dare forza e speranza a chi ancora sta lottando per riuscire ad avere una gravidanza. Tra i noi abbiamo fatto un passa parola e posso garantirti che tutte quante noi la prima cosa che abbiamo pensato e detto è stato quello di supportarvi e incentivarvi a nn mollare, perchè in ognuna di voi c’è ognuna di noi. Quindi sono sicura che a breve si aggiungeranno tante altre a supportarvi, ma soprattutto sono sicura che prima o poi leggeremo arriverà anche per te il giorno in cui verrai qui a scrivere la tua storia, e noi saremmo tutte qui a leggerla con tanto entusiasmo e gioia. Ti faccio un grosso in bocca al lupo per il tuo percorso e  mi raccomando nn mollare mai!!!

    #427014 Risposta

    @solerosso l’obiettivo é stato centrato in pieno… :heart: grazie di cuore per le tue parole…mi hai fatto commuovere. Io non mollerò assolutamente ❤️❤️❤️

    Approdata nella PMA a gennaio 2016 per oligospermia di mio marito. Prima fivet marzo 2016, esito positivo ma aborto alla 5 settimana. Un anno di stop forzato una laparoscopia per rimuovere aderenze e un piccolo focolaio di endometriosi. Febbraio 2017 secondo tentativo ma senza trasfer per iperstimolo. Giugno 2017 trasfer di due blastocisti esito negativo. Il 10 agosto 2017 scopro di essere incinta...non smetterò mai di ringraziare il Signore...❤️
    #427172 Risposta
    Lorena
    Membro

    ecco la mia storia..
    io e mio marito ci sposiamo nel 2010, dopo un paio di anni di rapporti non protetti ci poniamo qualche domanda perche’il nostro piccolo non arriva.
    Inizio con varie analisi in centro privato a Verona e il risultato e’ un problema di mio marito pochi spermatozoi pochi buoni tanti daneggiati..praticamente ci dicono che naturalmente e’ quasi impossibile che io rimanga incinta. Abbandoniamo il centro privato perche’il costo era troppo alto per noi, e ci rivolgiamo all’ospedale Carlo Poma a Mantova seguito dal Dott.Bertoli il primario. Dopo aver fatto 3 incontri privati con lui mi ha messo in lista in ospedale! agosto sett inizio il protocollo punture punturine (il mio corpo reagisce bene).. il 3 ottobre mi ricoverano con prelievo di 12 ovociti e domenica 9 ottobre mi impiantano 2 embrioni(blastociti).. dopo 1 settimana e mezzo faccio 2 test gravidanza tutti e 2 positivi e a fine settimana le beta positive! 2 novembre visita ginecologica che mi conferma che sono incinta di un piccolino.. 11 nov al centro mi confermano la gravidanza!
    io ho 33 anni il mio lui 38… siamo stati benedetti e fortunati e posso dirlo abbiamo avuto una botta di sedere, perche’ il percorso non e’ facile ci possono essere discussioni, ripensamenti..noi pensavamo di essere gli unici poi arrivi in ospedale e vedi tutte quelle coppie di varie eta’ e capisci che ormai e’ un problema molto diffuso.
    Forza sempre!

    Sono mamma di Marisol (2 anni e 1 mesi circa)
    #433256 Risposta
    Sandri
    Membro
    #435402 Risposta
    Gioia
    Partecipante

    Buongiorno a tutte!  :heart:

    Siamo vicini a Natale e spero con la mia storia storia nella pma di farvi un regalino, un regalino pieno di speranza per ognuna di voi…

    Ho 40 anni suonati, a Marzo 41, mio marito a Gennaio 42.

    Diciamo che erano un paio d’anni che provavamo a rimanere incinti, senza però una certa continuità, lui per lavoro era spessissimo fuori e non sempre ci “trovavamo” nei giorni giusti (avevo anche comprato il Persona per individuare i giorni “ok”).

    Fatto sta che il tempo passava e sentivo sempre di più il ticchettio del mio orologio biologico che avanzava inesorabilmente…

    Questa estate, Luglio 2016 vado dal mio ginecologo e gli spiego la situazione, lui mi spiega le alternative che ho fra pubblico e privato e decido quindi di contattare il giorno stesso questo centro privato (a 450 km da casa) per un consulto.

    Venendo da lontano mi inviano un mail con indicate le analisi sia mie che di mio marito che gli servono per una prima visita. Le faccio e al ritiro del referto senza essere un luminare capisco subito che fanno pietà…AMH 0,65 e FSH 15,7, lo spermiogramma di mio marito invece va decisamente bene.

    Molto avvilita parto e il 16/08 ho la visita. Il Dottore, gentile e molto professionale da fondamento alle mie perplessità e mi conferma che il “problema” sono io e la mia scarsa riserva ovarica che è anche più bassa rispetto alla media delle quarantenni.

    Non mi ha accennato nemmeno a delle alternative e si è subito parlato di ICSI con IMSI.

    Ora ragazze vi dico, come avete potuto notare i tempi in cui si è svolta tutta “pratica” sono stati molto brevi, io non ho avuto molto tempo di documentarmi sui vari centri in alternativa, fidandomi al millexmille del mio ginecologo ho deciso di fermarmi li, in seguito poi entrando di più nelle dinamiche mi sono resa conto che è caro.

    Vi dico solo però che la mia motivazione era così forte che avendo da poco comprato la casa e non avendo tutta questa gran liquidità mi sono rivolta ai miei titolari e mi sono fatta liquidare completamente il T.F.R..

    Determinata al massimo, perché poi io sono così, un bulldozer, quando desidero una cosa decido di cominciare subito, senza indugi. Il Dottore mi dice di prendermi almeno qualche giorno per pensare ma io no, “voglio cominciare”, d’accordo anche con mio marito che mi è sempre vicino e con la quale ho la fortuna di trovarmi in accordo quasi sempre.

    Quindi quel giorno stesso comincio il protocollo di soppressione con il Fertypeptyl, non vi dico le scene! Avevamo in programma di stare fuori qualche giorno quindi il farmacista gentilissimo dove ho comprato il farmaco mi da anche una di quelle scatole in polistirolo per trasportare i farmaci e la riempio di ghiaccio secco per viaggiare in macchina!! Io un po’ piangevo un  po’ ridevo, in quei giorni avevo una situazione emotiva davvero incasinata!

    Continuo quindi la soppressione e il 24/08 mi viene il ciclo indotto dal farmaco, vado avanti con le iniezioni e il 02/09 comincio anche la stimolazione con il Meropur 1200UI, ne faccio 375 i primi due giorni e 300 per quattro giorni, arrivo al 08/09 e faccio la prima eco di controllo (da mio ginecologo di fiducia, poi avrei trasmesso io il referto al centro), risultato? UNO SCHIFO TOTALE!! Sei giorni di stimolazione e non si era mosso niente di niente, il mio gine mi dice addirittura che se non sapesse che stavo stimolando quelle erano ovaie di una donna che non stava facendo nulla. A quel punto sono sincera, lui che per me è sempre stato fantastico mi ha un po’ delusa, cioè ragazze, capisco benissimo che non poteva fare finta di niente davanti a una situazione così “morta” ma un minimo minimo di speranza? Zero! Comincia subito a dirmi di non escludere l’ovodonazione che secondo lui se quel giorno che era Giovedì e l’altra eco era per il Lunedì successivo non potevamo aspettarci niente….mi dice comunque di sentire il centro e l’appuntamento per la nuova eco me lo fissa.

    Esco da li molto avvilita, mando il referto al centro e anche loro rimangono abbastanza interdetti, non sono per nulla speranzosi e mi dicono che se voglio provare a continuare la stimolazione posso farlo ma le possibilità di risposta secondo loro sono improbabili… a quel punto ero completamente avvilita e anche la mia motivazione si era un po’ spenta, d’altra parte sia il mio ginecologo che il centro vedevano nero non potevo fare finta di niente no? Mio marito però, il mio angelo, a quel punto mi scuote per le spalle e mi dice “lo so amore che le punture le fai tu e non io e non ho la minima idea di cosa si prova ma proviamoci, andiamo avanti fino a Lunedì, al massimo se ancora sarà ancora tutto zero penseremo a cosa fare!”, e così grazie a lui e SOLO a lui decido di continuare, il centro mi manda il protocollo aggiornato e da Giovedì sera a Domenica sera faccio 375 di Meropur.

    Arrivo al 12/09, faccio la nuova eco e………ta daaaaaa follicoli ed endometrio trilaminare di 13mm!! Il mio ginecologo era esterrefatto!

    Dal centro mi fissano il pick up il 15/09, parto la sera prima alle 20 dopo 10 ore di lavoro, facciamo i nostri 45o km, dormo zero e la mattina “fresca come una rosa” sono pronta!

    Non potevo pretendere chissà che con la situazione di partenza e in effetti gli ovociti “buoni” sono solo tre, il giorno dopo mi avrebbero contattato per farmi sapere quanti se n’erano fecondati.

    Ripartiamo per casa il mattino dopo il pick up e a metà strada, me lo ricordo ancora, un traffico infernale, una pioggia allucinante, ci chiamano… “due si sono fecondati, un purtroppo non ce l’ha fatta”, lo so lo so due sono pochissimi siamo sul filo rasoio ma noi in quel momento eravamo felicissimi!! Due scemi in macchina che piangevano…

    Il 20/09 mi fissano il transfer e solita trafila, lavoro fino a sera tardi, partiamo e la mattina sono li pronta ad accogliere i miei amori. La Dottoressa si dice entusiasta, è sincera e mi dice che vista la situazione di partenza non ci avrebbe scommesso, invece eravamo li con le nostre due belle blastocisti pronte a essere trasferite.

    A quel punto dovevamo solo aspettare, le beta erano fissate per Lunedì  03/10.

    Non ho resistito e la Domenica 2 faccio un Clear Blue, mi sono detta che il giorno prima doveva essere veritiero per forza….mi sveglio alle 6 di soppiatto vado in bagno e lo faccio, sto alla finestra e ho una paura terribile a girarmi…mi giro e…INCINTA 2-3!!! Non faccio una piega, non rido, non piango…vado in camera e scuoto quella buon’anima di mio marito che giustamente si sveglia di soprassalto tutto preoccupato pensando che sia successo qualcosa! Io gli dico di venire in bagno che deve vedere una cosa, viene…guarda il test, guarda me e mi dice “cos’é?” ahahahahahah “come cos’è?? svegliaaaa gli dico io!!!, poi poverino si sveglia del tutto e a quel punto da due scemi che piangevano in macchina siamo diventati due scemi che piangevano sul water!!

    Il giorno dopo beta buone e dopo tre giorni sempre beta buone….

    Quindi eccomi arrivata qui…. non so se avete avuto voglia di arrivare in fondo, ho cominciato a scrivere e non mi sono nemmeno accorta di aver scritto un tale papiro, è stato bello anche per me farlo, una sorta di diario della mia seppure breve (per fortuna) storia nella pma. Scusate eventuali errori ma ho scritto tutto di getto…

    Io ce l’ho fatta ragazze, per età, per valori delle analisi non mi avevano date molte speranze e invece sono qui con un maschione nella pancia! E ce l’ho fatta al primo tentativo! Ringrazio mio marito ogni giorno, se non mi fosse stato vicino come ha fatto e non mi avesse dato la scossa quel famoso Giovedì della prima eco disastrosa oggi non saremmo qui….

    P.S. Mi sono dimenticata di darvi un dato tecnico, i giorni delle eco di monitoraggio ho fatto anche il prelievo per E2 e la prima volta era bassissimo tipo 90 e la seconda 1.000 e qualcosa.

    Vi abbraccio tuttissime, spero di non avervi annoiato troppo, spero con tutto il cuore che ognuna di voi possa realizzare tutto ciò che desidera….

    :heart: :rose:   :heart:   :rose:

    Sono mamma di Pulcino (2 anni e 2 mesi circa)
    #435602 Risposta
    alina796
    Partecipante

    Ciao Didi! Buon Natale!

    Grazie per la tua storia….leggerla oggi e stata una boccata d aria fresca. Anche io ahm bassissimo e ora farò quinta e ultima fivet.Mi hai dato  un bella carica.

    Grazie! :heart:

    Se puoi sognarlo puoi farlo!
Stai vedendo 25 articoli - dal 1 a 25 (di 75 totali)
Rispondi a: Tutte le storie di chi ce l'ha fatta con la pma dall' inizio al positivo

Creando o rispondendo ad una discussione, accetti le condizioni di riservatezza ed i termini di utilizzo.


Puoi inserire un nomignolo se non vuoi che appaia il tuo vero nome.


Dove inviarti le notifiche delle risposte (potrai poi disabilirale nel profilo utente)

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
 



Aggiungi un'altra