Quanto dura un trimestre di gravidanza?

Vuoi saper quanto dura un  trimestre di gravidanza? Se hai cercato sul web probabilmente avrai notato alcune differenze tra un sito e l’altro perchè hanno utilizzato riferimenti diversi.

La maggior parte suddivide la gravidanza in gruppi di 13 settimane, aggiungendo poi una settimana extra per un totale di 40 settimane.

Ecco la ripartizione più utilizzata, anche dall’ACOG (American Congress of Obstetricians and Gynecologists)

Quanto dura il primo trimestre di gravidanza

Il primo trimestre di gravidanza  va da 0+0 settimane a 13+6 settimane di gravidanza.

Il giorno 0+0 corrispomde alla  data delle ultime mestrauzioni in chi ha cicli regolari.

In caso di concepimenti anticipati o tardivi (per ovulazioni rispettivamente anticipate o tardive) si utilizza come data ultime mestrauzioni quella calcolata retrocedendo di 14 gg dalla data di ovulazione.

quanto dura un trimestre

Quanto dura il secondo trimestre di gravidanza

Il secondo  trimestre di gravidanza  va da 14+0 settimane a 27+6 settimane di gravidanza.

Inizia quindi 14 settimane dopo la data ultime mestruazioni e dura fino alla ventottesima settimana di gravidanza

Quanto dura il terzo trimestre di gravidanza

Il terzo  trimestre di gravidanza va da 28+0 settimane a 40+6 settimane di gravidanza.

Inizia quindi 14 settimane dopo la data ultime mestruazioni e dura fino alla ventottesima settimana di gravidanza

Inizia quindi dalla ventinovesima settimana di gravidanza  e termina con il travaglio.

Il significato della suddivisione in trimestri

La suddivisione non  è solo una questione pratica, per quanto riguarda controlli i medici durate la gravidanza,  ma ha anche risvolti psicologici

Il  primo trimestre è il periodo soprattutto embrionale, in cui avviene l’organogenesi. È la fase più delicata della gravidanza in cui si verificano la maggior parte degli aborti spontanei. È il periodo in cui la donna è sì incinta, ma fa fatica a sentirsi tale. La gioia della scoperta della gravidanza si confonde con la paura e la stanchezza che caratterizzano questo periodo.

Una volta entrate nel secondo trimestre le donne tirano un sospiro di sollievo, sia perchè sanno che il rischio che qualcosa vada storto è molto diminuito, sia perchè cessano le nausee nella maggior  parte dei casi.  Ci si sente meglio e più energiche.

Con l’ingresso nel terzo trimestre, la gravidanza sta per entrare nella fase finale, il traguardo è vicino e dal punto di vista psicologico è una  ventata di aria fresca. Il terzo trimestre è il mese dei preparativi, dei calcetti e del pancione ingombrante; ma è anche la fase dei corsi preparto in cui si conoscono tante mamme in attesa  e quindi anche delle nuove amicizie.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!


Elena

Biologa ad indirizzo fisiopatologico, laureata con lode all’Università di Padova, nel 2007 dopo il primo “mi spiace non c’è più battito”, con mio marito diamo vita a Periodofertile.it, un punto di informazione e di incontro per donne e mamme.
Attualmente sto seguendo un Master di II livello presso l'Università di Padova in Tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita e Scienze della Riproduzione Umana.