Gravidanza » Mare e piscina col pancione: salute ed eleganza vanno a braccetto

Mare e piscina col pancione: salute ed eleganza vanno a braccetto

Sponsorizzato

Se dico estate cosa vi viene in mente? A me mare, piscina, tintarella e tanto relax mentre i bimbi giocano tranquillamente in spiaggia o in giardino. Adoro il sole, il profumo delle creme solari sulla pelle, il fatto di non dover asciugare i capelli con il phon e i giornali di gossip letti sulla sdraio e a maggior ragione adoro il mare e la piscina col pancione. Ho partorito tutti i miei figli in estate e ho potuto trascorrere gli ultimi mesi di gravidanza coprendomi con abiti leggeri e semplici, per non parlare delle giornate trascorse interamente in costume, con una bevanda fresca in mano e le lunghe passeggiate al tramonto in riva al mare: niente di meglio per una futura mamma che si sta preparando per l’appuntamento più importante della sua vita! Ma è anche vero che soprattutto in estate una donna incinta dovrebbe usare qualche piccolo accorgimento per la propria salute e per quella del proprio bambino.

Innanzitutto, sia che abbiate in programma una giornata in spiaggia che in piscina, cercate di alzarvi presto ed esporvi al sole soltanto nelle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio. La tintarella può portare dei grandi benefici sia sull’umore (aiutando la sintesi della serotonina) che sul fisico,  stimolando la produzione di vitamina D, essenziale per il rafforzamento delle ossa della mamma e del nascituro; ma è anche vero che il troppo sole può causare mal di testa e cali di pressione, che spesso in gravidanza portano allo svenimento, visto che il corpo sta già lavorando per due.

160503_Abiti_premaman_153

Un’altra regola fondamentale per affrontare il mare o la piscina col pancione è quella di sentirsi in armonia col proprio corpo e per questo aspetto il giusto costume o abito può fare miracoli (in questo caso vi consiglio di dare un’occhiata al sito di abbigliamento premaman Envie de Fraise ): sono da sempre una donna magra e longilinea, ma in gravidanza è inevitabile vedere le proprie forme lievitare e non sempre questo passaggio è semplice da accettare; durante gli ultimi mesi , poi, la pancia che cresce contribuisce a farci sentire meno a nostro agio e piuttosto goffe. Ecco perché, nonostante io adori il classico due pezzi striminzito, da incinta ho sempre cercato costumi premaman che nascondessero e contenessero le forme, preferibilmente interi o comunque abbastanza coprenti.

IMG_3078

IMG_3074

Il costume che ho scelto durante l’attesa di Gregorio si chiama Noumea di Envie de Fraise ed è composto da top da allacciare dietro la nuca e mutandina in stile bikini, ma non troppo striminzita. Questo costume garantisce non solo discrezione, ma anche contenimento della pancia, che negli ultimi mesi fa davvero piacere. Io l’ho scelto in nero, perché da sempre per me il nero è il colore dell’eleganza e questa deve essere la parola d’ordine di quando ci si mostra al mare o in piscina col pancione: eleganza mista a discrezione.

IMG_3076

IMG_3072

Il costume Noumea è perfetto sia per le future mamme che, come me, amano oziare sotto il sole – naturalmente spalmate di protezione 50 per evitare le macchie da cloasma gravidico – sia per chi ama invece nuotare o giocare con gli altri figli in acqua. Il top lungo fino a sotto l’ombelico permette, infatti, di mantenere il pancione coperto anche quando ci si muove molto. Vista l’eleganza di questo costume, va benissimo anche indossarlo nella piscina di una spa, proprio come ho fatto io, per rilassarsi in vista della fatica del parto.

Sempre in tema “eleganza”, occhio al copricostume. Col pancione evitate pizzi e stoffe troppo ricamate, che portano all’effetto “uovo di pasqua” ma anche le trasparenze, che sono vietate in generale dopo i trent’anni e ancor più in dolce attesa: va benissimo invece coprirsi con un abitino in cotone che non stringa sul pancione, come quello color corallo che ho scelto io. In questo caso, bando al nero e viva il colore! L’abito Danny di Envie de Fraise  si trasforma in un attimo da copricostume, indossato con largo cappello e infradito, ad abito per l’aperitivo, se abbinato ad un bel tacco e ad un rossetto che valorizzi l’abbronzatura.

160503_Abiti_premaman_112

160503_Abiti_premaman_166

Ultima regola: che scegliate il mare (da preferire per lo iodio) o la piscina, più a portata di mano, ricordatevi di bere almeno due litri di acqua al giorno, sotto forma di acqua naturale non fredda o di thè e tisane non zuccherate: la placenta ha bisogno di molti liquidi per funzionare bene e il vostro organismo vi ringrazierà, preservandovi dalla ritenzione idrica!

Valentina

Scopri tutti gli articoli di Valentina per Envie de Fraise

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!