L’alimentazione in gravidanza e il benessere di mamma e bambino

Nestlé MATERNA

La gravidanza è un periodo molto particolare per ogni mamma, un momento unico e irripetibile in cui giorno dopo giorno si sviluppano nuove consapevolezze e cambiano anche le abitudini più consolidate: dal tragitto casa-lavoro in motorino, all’aperitivo del venerdì sera, alla sessione di palestra.

benessere gravidanza

La vita, la routine, l’organismo e la mente si modellano minuto dopo minuto per fare spazio alla nuova vita che lentamente prende forma.

Ogni donna dal momento in cui il test si colora delle due fatidiche barrette rosa, rivede le priorità e il suo lo stile di vita con un unico obiettivo: proteggere se stessa per garantire il meglio al proprio bambino e far sì che cresca sano.

Fin dalle prime visite, il ginecologo illustra le linee guida da tenere e mente e rispettare con costanza: la cura per alimentazione e per lo stile di vita in questa fase diventano priorità assolute. Mangiare bene e tenersi in forma: non occorre nulla di particolare, è sufficiente una camminata all’aria aperta ogni giorno, una nuotata in piscina, oppure seguire un corso di yoga dedicato alle mamme in attesa. Sono i piccoli gesti costanti e quotidiani di attenzione e cura, per se stesse e per il bimbo a fare la differenza.

Non basta semplicemente correggere le cattive abitudini, tra cui fumo, vita sedentaria, stress, alcolici e cibo poco salutare, ma occorre ribaltare la prospettiva e mettere se stesse al centro, così come dovrebbe accadere in ogni fase della vita. Il problema è che ce ne dimentichiamo troppo spesso: i ritmi frenetici della quotidianità ci fanno perdere di vista la vera priorità, il nostro benessere, proprio a partire da ciò che mangiamo.

Nella donna in attesa, in particolare, l’attenzione a questo aspetto deve essere massima. Dal concepimento ai nove mesi successivi ciò di cui si nutre la mamma è essenziale per lo sviluppo del feto: alcuni studi hanno dimostrato a tal proposito che una corretta alimentazione in gravidanza contribuisce alla salute del bambino rendendo meno probabile lo sviluppo di alcune malattie (come diabete e patologie cardio-vascolari) in età adulta e non solo. Anche un incremento di peso “controllato” durante la gravidanza può contribuire a ridurre la probabilità di malattie successive al parto.

Dimentichiamo per questa volta i consigli delle nonne: i nove mesi di attesa non sono un momento in cui si può mangiare per due, quello che conta è essenzialmente la qualità del cibo.

Mangiare bene

L’organismo è chiamato all’improvviso a soddisfare un maggior numero di richieste in particolar modo per quanto riguarda alcuni nutrienti fondamentali come proteine, ferro, iodio, acido folico, vitamina C e quelle del gruppo B (B1, B2, B12) e acqua.

Non ci sono alimenti da ritenere buoni o cattivi in senso assoluto, il segreto è nella quantità e nella varietà: bisogna introdurli tutti, in modo corretto.

Per farsi un’idea, può essere di grande aiuto in questo caso la Piramide Alimentare: serve a comprendere quali cibi assumere con maggior frequenza e quali limitare, in modo da impostare una dieta bilanciata, assicurare al proprio organismo il nutrimento ottimale, e perché no, premiarsi con qualche sfizio di tanto in tanto.

Via libera al cibo fresco di stagione: è importante assumere almeno 5 porzioni (3+2) di frutta e verdura.

Variare e alternare sono le parole chiave: ad esempio, un minestrone con riso a una pasta al pomodoro abbinato a un secondo piatto di carne, o pesce, o formaggi e uova.  Una buona idea è anche preparare piatti unici che uniscano legumi e cereali (come la pasta e ceci, ad esempio) conditi con olio extra-vergine di oliva e poco sale, preferibilmente quello iodato per contribuire ad aumentare la quota di iodio introdotta in gravidanza.

Non trascurare pesce, come il cosiddetto “pesce azzurro” (acciughe, sardine), importante per gli omega 3 (DHA), e molluschi, come seppie, polpi e calamari, preziose fonti di iodio.

Tra le carni, prediligere quelle magre (tacchino, pollo, manzo, coniglio) ben cotte e con pochi grassi.

Per il rischio di toxoplasmosi, evitare invece, la carne poco cotta e le carni crude conservate, (come prosciutto crudo, salame e insaccati) e prestare attenzione anche alle verdure crude, lavandole con attenzione e alla frutta, consumandola, se possibile, sbucciata.

Un’alimentazione sana ed equilibrata dovrebbe garantire alla mamma anche la giusta dose di acido folico, un’importantissima vitamina del gruppo B: si può trovare nei vegetali come bietole, spinaci, broccoli, agrumi, legumi, germe di grano. Spesso l’alimentazione non basta per garantire la giusta quantità al feto e occorre aggiungere alla dieta un integratore alimentare specifico per la gravidanza come Nestlé MATERNA DHA, il multivitaminico e multiminerale per gravidanza e allattamento che, in un’unica capsula gastroprotetta (Gastrotab ®), contiene nutrienti selezionati come Acido folico, Ferro (Ferrochel ® per una maggiore biodisponibilità) e Iodio, Vitamine del gruppo B e Vitamina D, con l’aggiunta di DHA (200 mg).

Nestlé Materna

L’acido folico in gravidanza ha tanti benefici, infatti, bassi livelli di folati nella madre sono un fattore di rischio per lo sviluppo di difetti del tubo neurale nel feto (come la spina bifida).

E’ fondamentale che l’assunzione integrativa giornaliera di 400µg di acido folico inizi almeno un mese prima del concepimento e continui per tutto il primo trimestre di gravidanza.

Il DHA invece, è importante perché contribuisce al normale sviluppo cerebrale e degli occhi nel feto e nel lattante allattato al seno (se ne vengono assunti ogni giorno 200 mg, in aggiunta all’apporto di 250 mg di DHA e EPA, consigliati in generale per l’adulto).

Bastano pochi gesti di cura quotidiana per prendersi cura di sé: ascoltare il proprio corpo e le sue nuove esigenze è la prima regola da seguire ricordando sempre che la propria salute insieme a quella del piccolo sono un bene prezioso da salvaguardare in ogni istante.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

 Valentina Desario

Tutto su alimentazione e gravidanza
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Valentina Desario

Spirito libero, da sempre. Appassionata di sceneggiatura, sociologia e letteratura. Copywriter, redattrice, divoratrice di libri, sognatrice con i piedi per terra. Da qualche mese totalmente stravolta dall’arrivo di un paio di occhi più limpidi dell’acqua.